Anno fiscale in forte perdita, il quarto consecutivo, per Sony

Anno fiscale in forte perdita, il quarto consecutivo, per Sony

Perdita record nell'esercizio fiscale 2012 per la giapponese Sony, che segue 3 altri anni in rosso: raggiunti i -6,4 miliardi di dollari, giustificati anche da alcuni crediti d'imposta che sono stati stornati dal bilancio

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:11 nel canale Mercato
Sony
 

Nella giornata di ieri, con questa notizia, abbiamo segnalato il difficile periodo che sta caratterizzando la giapponese Sony: l'azienda opererà una importante riduzione del proprio organico, con un taglio di circa 10.000 dipendenti da operare entro la fine dell'anno, causato da un momento di mercato difficile e dalle vendite di soluzioni LCD ben inferiori rispetto alle aspettative.

Non deve quindi stupire vedere come le stime dei risultati finanziari dell'esercizio 2012, concluso alla fine del mese di Marzo, siano caratterizzati da una perdita record stimata in 6,4 miliardi di dollari USA. Si tratta del quarto esercizio economico consecutivo per Sony che si chiude in perdita, con un valore che raddoppia rispetto al risultato dei 12 mesi precedenti. I dati definitivi per il periodo verranno resi disponibili il prossimo 21 Maggio.

A incidere su questo risultato anche lo sconto di alcuni crediti fiscali, per un ammontare prossimo a 3,7 miliardi di dollari, che erano stati inseriti in bilancio così da poter venir utilizzati in presenza di futuri utili da tassare. Il quarto esercizio consecutivo in perdita ha portato l'azienda a togliere dal bilancio questa voce, aumentando la perdita di periodo.

Il nuovo CEO dell'azienda, Kazuo Hirai, ha affermato che l'esercizio 2013 sarà il primo a sovvertire la tendenza negativa degli ultimi anni: la stima è di un utile operativo a fine periodo di 2,2 miliardi di dollari. Per raggiungere questo risultato secondo Hirai, sarà indispensabile procedere a operazioni dolorose tra le quali l'uscita o la riduzione di alcune delle attività di business nelle quali Sony è da tempo impegnata. Scontato aggiungere che la programmata riduzione del personale, pari a circa il 6% del totale della forza lavoro dell'azienda, rientra in questi piani.

E' il business delle TV, un tempo gallina dalle uova d'oro per Sony, quello nel quale una ristrutturazione è più attesa. Nel corso degli ultimi 10 anni questa divisione ha generato perdite per circa 10 miliardi di dollari. Resta anche da capire in che modo Hirai sarà capace di riportare Sony in tempi rapidi nel settore consumer con una strategia che possa permettere all'azienda di mantenere un livello di profitti adeguato.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pier de Notrix11 Aprile 2012, 11:45 #1
Mi sa che se non esce quest'anno la PS4, non esce più, perché all'inizio una consolle è sempre un investimento a perdere e gli azionisti penso si siano un po' rotti le scatole.
Malek8611 Aprile 2012, 11:57 #2
Uscire da una spirale negativa non è mai facile, e in questo caso meno che mai, viste le condizioni del mercato che vanno ad affrontare. I suoi concorrenti sono più agguerriti che mai, e sembrano avere molto più buon senso, oltre a saper coordinare i propri settori in maniera molto più efficace.

Mi chiedo però come possano sperare di ritornare a fare 2 miliardi di dollari di profitto nel giro di un solo anno. Dovranno dismettere/vendere un bel po' dei loro settori. Secondo me le TV o i film faranno una brutta fine. La telefonia non credo, nonostante vada maluccio, perchè hanno appena speso un miliardo di dollari per comprare le azioni della Ericsson.

Beh, domani c'è la conferenza speciale del Kaz. Dovremmo sapere i loro piani entro breve.
iorfader11 Aprile 2012, 12:03 #3
è in gran colpa della ps3....la botta iniziale di investimento è stata mostruosa per lei
Malek8611 Aprile 2012, 12:10 #4
Originariamente inviato da: iorfader
è in gran colpa della ps3....la botta iniziale di investimento è stata mostruosa per lei


La PS3 ha avuto i suoi problemi, ma sarebbe troppo facile dire che è "in gran parte" colpa sua. La Sony è impegnata in una moltitudine di settori, e quasi tutti vanno male in questo momento.

Tanto per dirne una, penso che come dimensione i problemi del settore TV eclissino quelli del settore giochi.
Afterandre11 Aprile 2012, 12:20 #5
Originariamente inviato da: iorfader
è in gran colpa della ps3....la botta iniziale di investimento è stata mostruosa per lei


Boh guarda non vorrei sbagliarmi, ma sono piuttosto sicuro che il settore videogiochi e affini sia l'unico o uno dei pochi che genera profitti.

Sono i tv che la stanno trascinando sul fondo
Malek8611 Aprile 2012, 12:29 #6
Originariamente inviato da: Afterandre
Boh guarda non vorrei sbagliarmi, ma sono piuttosto sicuro che il settore videogiochi e affini sia l'unico o uno dei pochi che genera profitti.

Sono i tv che la stanno trascinando sul fondo


I loro problemi sono ben altri, però anche il settore videogame non va tanto bene al momento: quando hanno parlato della perdita di 2 miliardi di dollari dell'ultimo trimestre, hanno citato il taglio di prezzo della PS3 come una delle cause.

E in più, come sappiamo, la PSV fatica a vendere.
roccia123411 Aprile 2012, 13:15 #7
Raccolgono quello che hanno seminato: formati proprietari inutili venduti a peso d'oro (memory stick, minidisc, psvita card), svariate limitazioni al limite del ridicolo (vedi il blocco di ps3 all'installazione di linux), sovrapprezzi assurdi per certi device senza un comparabile valore aggiunto (vedi psvita 3g che non se la fila nessuno), si fanno divorare quote di mercato in settori dove erano al limite del monopolio ( playstation e walkman vs. xbox, wii e ipod), scelte progettuali al limite dell'idiozia (vedi il cell della ps3 che ha dato solo ed esclusivamente rogne ai programmatori, senza alcun valore aggiunto).
coschizza11 Aprile 2012, 14:52 #8
Originariamente inviato da: Afterandre
Boh guarda non vorrei sbagliarmi, ma sono piuttosto sicuro che il settore videogiochi e affini sia l'unico o uno dei pochi che genera profitti.

Sono i tv che la stanno trascinando sul fondo


stai parlando dell' epoca ps1 e ps2 con la ps3 di fatto hanno perso dal primo giorno e ancora sono in alto mare nel solo pensare di arrivare alla fine della vita della console con un pareggio.
andresb11 Aprile 2012, 15:27 #9
Al tempo dei catodici Sony rappresentava l'eccellenza sul piano audio/visivo con i Trinitron (io ho tutt'ora un bellissimo Trinitron 32 ultimo modello), adesso i Bravia non hanno nulla che li distingua dal resto, se non un prezzo maggiorato... anche il nome "Bravia" è stato scelto male.
argent8811 Aprile 2012, 15:29 #10
Se la divisione Play era in rosso perché mai avrebbero reso capo della Sony chi era capo di quel settore?

Certo è dura fare concorrenza a Samsung (TV/Smartphone)..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^