Aperto tavolo di lavoro per telefonia 4G

Aperto tavolo di lavoro per telefonia 4G

Un gruppo di operatori di rete hanno costituito un gruppo di lavoro per definire i paletti della futura generazione di network cellulari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:47 nel canale Mercato
 

Quando le reti di comunicazione cellulare 3G stanno appena iniziando a prendere piede nella vita quotidiana, ecco che un gruppo di operatori di telefonia mobile hanno istituito un gruppo per l'avvio delle discussioni relative alla quarta generazione di network cellulari.

Next Generation Mobile Networks (NGMN), questo il nome del nuovo gruppo di lavoro, è stato formato da KPN Mobile NV, Orange SA, Sprint Nextel Corporation, T-Mobile International AG & Co KG e Vodafone Group PLC. NGMN inizierà a stabilire una serie di paletti e raccomandazioni da seguire per la realizzazione delle nuove reti che comunque vedranno la luce non prima del 2010.

La nuova rete, che ovviamente all'inizio coesisterà con le infrastrutture esistenti per facilitare la transizione, sarà basata su una architettura a commutazione di pacchetto (Packet Switched - PS) che consentirà di procedere ad un passaggio graduale dalle attuali reti 2G e 3G verso una rete IP. La nuova rete rappresenterà inoltre un passo avanti per l'evoluzione degli standard HSDPA, HSUPA ed EVDO.

I membri del NGMN invitano inoltre caldamente gli altri protagonisti del mondo mobile ad unirsi al tavolo di lavoro, in modo tale da poter risolvere i problemi più pressanti ed ottenere così una base solida sulla quale costruire servizi, piattaforme e dispositivi estremamente interoperabili fra loro.

Fonte: Xbitlabs

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Redvex03 Luglio 2006, 09:57 #1
Ma se in italia ci sono ancora zona dove non prendere neanche gsm...
BitFall03 Luglio 2006, 10:03 #2
Sinceramente a me sembra ridicolo introdurre nuove tecnologie quando quelle esistenti sono ancora immature o comunque non al massimo delle potenzialità.. Va bene il progresso, però dai...
opale03 Luglio 2006, 10:08 #3
si tratta dell'idea di creare una roadmap, e come per tutte le tecnologie nuove, gli studi iniziano parecchio lontano... sul 3g lavoravano già quando era ancora pieno di tacs, per esempio, ma esistono migliaia di esempi simili. Per quanto riguarda il fatto che l'italia come al solito è indietro anni luce rispetto a tutti (vedi anche copertura adsl), beh quello è un altro discorso
hibone03 Luglio 2006, 10:13 #4
c'è anche da dire che non puoi sperare che investano soldi portando la rete dove non è commerciale...
altrimenti tutte le alpi e l'appennino per dire così dovrebbero essere coperti...
ma quando gli rientrano i soldi investiti?

non voglio prendere le difese delle compagnie telefoniche..
ci mancherebbe...
ma loro guardano SOLO i propri interessi
so che è una banalità ma non sempre ci si pensa...
paperinik903 Luglio 2006, 10:14 #5
no no, il progresso deve andare avanti, nn importa se per farlo si deve cambiare rotta all'improvviso. il meglio è il futuro, sempre ed in ogni caso. il gsm è come il filo della sip che ti hanno portato in casa 40 anni fa e ora ti costringe a navigare su internet a velocità minime, mentre nei paesi che stanno rinascendo ora hanno la fibra in casa e quando per loro sarà il momento nn avranno problemi di comunicabilità, magari con webcam hdtv in videoconferenza con 30 persone mentre noi.... bhe... e poi anche il discorso del progresso, siamo noi che dobbiamo andargli dietro spostandoci dove si sviluppa di più.
rpor03 Luglio 2006, 10:39 #6
Originariamente inviato da: hibone
c'è anche da dire che non puoi sperare che investano soldi portando la rete dove non è commerciale...
altrimenti tutte le alpi e l'appennino per dire così dovrebbero essere coperti...
ma quando gli rientrano i soldi investiti?

non voglio prendere le difese delle compagnie telefoniche..
ci mancherebbe...
ma loro guardano SOLO i propri interessi
so che è una banalità ma non sempre ci si pensa...


Scusami ma non sono della stessa idea.
Il servizio dovrebbe essere per tutti, per legge, non vedo perchè debbo essere penalizzato per una questione di convenienza della compagnia telefonica.
Oggi non puoi fare a meno di internet, credo sia lampante, eppure non c'é nessuna legge che obbliga le compagnie a fornire il servizio a chi lo richiede.
E loro continuano a guadagnare tanti soldi, pure troppi.
Pistolpete03 Luglio 2006, 10:51 #7
Il grande problema del settore delle telecomunicazioni italiane è la mancanza di vera concorrenza. Se ci fosse, saremmo tutti coperti da qualsiasi tipo di tecnologia di trasmissione dati...
Vabbè dai, finalmente qualcosa si muove con questo governo, speriamo si decidano a liberalizzare anche il resto.
Saluti.
s4ndro03 Luglio 2006, 10:57 #8
Le società di telefonia sono aziende private scelgono loro dove mettere le celle della telefonia mobile, non capisco perchè bisogni investire in una zona disabitata e sprecare soldi.

poi per quanto riguarda la ricchezza di tali compagnie vi conviene documentarvi , società come vodafon sono in gravi deficit compresa 3 , si ragiona sul lungo periodo .

se passare o no al 4g è naturale il 3g sebbene giovane ha già raggiunto i suoi limiti , in inghilterra la T mobile vende connesioni internet 3.5G diciamo una versione plus della 3g riuscendo a commercializzare una connesione mobile teorica a 20Mbit/s (teorica).
Il doppino rimarrà soltanto per connesioni economiche e veloci ma il futuro di internet passa per il mobile

Stormblast03 Luglio 2006, 11:04 #9
Aperto tavolo di lavoro per telefonia 4G............


............cercasi falegname che lo aggiusti.




a parte gli scherzi, imho è giusto puntare sulle nuove tecnologie, a patto che quelle esistenti siano messe alla portata di tutti, soprattutto dal punto di vista dei prezzi.
sarei curioso di sapere quanti cretini in italia hanno visto anche solo una partita di calcio sul telefonino.... (spendendo inoltre più tra telefono e servizio che andare direttamente in germania... )
rpor03 Luglio 2006, 11:09 #10
Originariamente inviato da: s4ndro
Le società di telefonia sono aziende private scelgono loro dove mettere le celle della telefonia mobile, non capisco perchè bisogni investire in una zona disabitata e sprecare soldi.

poi per quanto riguarda la ricchezza di tali compagnie vi conviene documentarvi , società come vodafon sono in gravi deficit compresa 3 , si ragiona sul lungo periodo .

se passare o no al 4g è naturale il 3g sebbene giovane ha già raggiunto i suoi limiti , in inghilterra la T mobile vende connesioni internet 3.5G diciamo una versione plus della 3g riuscendo a commercializzare una connesione mobile teorica a 20Mbit/s (teorica).
Il doppino rimarrà soltanto per connesioni economiche e veloci ma il futuro di internet passa per il mobile


Documentarsi?
Vodafone è in deficit a causa degli azzardati acquisti, non per mancanza di utenza telefonica.
I problemi di deficit non mi riguardano, in periodo di vacche grasse non ho visto Vodafone fare dividendi con gli utenti.
I servizi 3G, anche se oggi sono superati, continuano a rimanere costosissimi e impraticabili. Non c'é nessuno, neanche 3 che con l'umts è nata, che fornisca una flat e a prezzi ragionevoli, vista la banda da 300kbps non dovrebbe superare i 30€ mensili.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^