Apple, alcuni elementi emersi dalla conferenza sui risultati trimestrali

Apple, alcuni elementi emersi dalla conferenza sui risultati trimestrali

Durante la conferenza di presentazione dei risultati trimestrali Apple sono emersi alcuni elementi che permettono di avere un quadro più completo dell'attuale situazione della compagnia, tutt'altro che fosca

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:07 nel canale Mercato
AppleQuadro
 

La conferenza di presentazione dei risultati trimestrali di Apple ha offerto qualche interessante spunto che va al di là dei semplici numeri, oltre a qualche altro elemento capace di descrivere meglio quale sia l'attuale situazione della Mela che, a dispetto di quanto ritenuto dagli analisti di Wall Street, pare tutt'altro che preoccupante.

Il CEO Tim Cook ha innanzitutto osservato che Apple si sta preparando per un lungo periodo di "sorprese" a partire dal prossimo autunno. Il CEO della Mela ha indicato l'ultima parte del 2013 e tutto il 2015 come "la finestra temporale in cui aspettarsi nuovi dispositivi e nuovi prodotti". Non avendo rilasciato, come d'abitudine, ulteriori dettagli non è chiaro se Cook abbia voluto fare riferimento a nuove versioni di prodotti già esistenti o a categorie di prodotto completamente nuove ed inedite nel catalogo Apple.

Le parole del CEO della Mela sembrano però allontanare le ipotesi di un imminente presentazione di nuovi modelli di iPhone e iPad, rimandando il tutto al periodo di settembre, ad un anno di distanza dal lancio dei modelli disponibili ora sul mercato.

Tim Cook ha poi voluto parlare anche della situazione del titolo AAPL in borsa: "Sappiamo di non aver rispettato le aspettative di tutti. [Il calo del valore delle azioni] è stato frustrante, ma Apple resta molto solida e continueremo a fare ciò che sappiamo fare meglio. Non siamo in grado di controllare elementi come i tassi di cambio e l'economia mondiale". Il CEO ha poi precisato che l'attuale composizione dell'offerta Apple, la forza dell'ecosistema e le potenzialità per le nuove categorie di prodotto stanno a significare che la compagnia si sta muovendo su un percorso molto solido. "L'obiettivo più importante per Apple è lo sviluppo di prodotti innovativi" ha affermato Cook.

Il boss di Apple ha comunque voluto precisare che il confronto con il 2012 è piuttosto difficile, dal momento che i risultati dello scorso anno sono stati particolarmente positivi e la riduzione dei margini lordi di quest'anno è dovuta alla commercializzazione di iPhone 5 e iPad mini. Su questo punto interviene anche il CFO Peter Oppenheimer il quale osserva che nel trimestre di marzo sono stati commercializzati molti più iPad mini rispetto al trimestre di dicembre, giustificando quindi l'erosione dei margini lordi ed il conseguente calo degli utili rispetto a quanto registrato nel medesimo periodo dello scorso anno.

Oppenheimer ha inoltre dichiarato che Apple è disposta a scambiare il calo dei profitti sul breve termine con il successo a lungo termine. A tal proposito ha sottolineato come al momento del suo debutto iPod è stato uno dei prodotti con il margine più basso, ma che il suo successo è stato l'elemento trainante del business di iTunes e che a sua volta ha spinto Apple a voler aprire il progetto iPhone.

Le vendite complessive di iPad sono cresciute considerevolmente rispetto al medesimo trimestre dello scorso anno ma hanno registrato una flessione, abbastanza fisiologica, rispetto al trimestre di dicembre nell'ordine del 15% circa. I dati di mercato analizzati dalla società di analisi IDC indicano una contrazione del mercato tablet nell'ordine del 30% circa rispetto a dicembre, il che suggerisce che Apple ha potuto guadagnare quote di mercato anche dopo il periodo delle festività. Cook ha preso a riferimento i dati di IDC per quanto riguarda le previsioni future del mercato tablet (che Cook ha battezzato come "la madre di tutti i mercati) che dovrebbe arrivare a 375 milioni di unità nel 2016.

Particolare enfasi è stata posta sui risultati registrati sul mercato cinese, dove la Mela ha potuto segnare il miglior trimestre di sempre. "Il fatturato è stato di 8,8 miliardi di dollari, con una crescita dell'11% anno su anno". Gran parte del successo è dovuto ad iPhone, nonostante la Mela non abbia ancora stretto alcun accordo di distribuzione con il principale operatore mobile del paese, China Mobile. Su questo aspetto, però, gli executive Apple hanno confermato di aver già avviato le trattative con l'operatore. Cook ha spiegato che sul territorio cinese vi sono circa 8 mila punti vendita autorizzati alla commercializzazione di iPhone e che Apple sta lavorando per raddoppiarne il numero nei prossimi due anni. La Mela sta inoltre introducendo alcune funzionalità sul proprio store online per agevolare l'esperienza d'acquisto dei consumatori cinesi e ha introdotto nuovi sistemi e mezzi di pagamento in Cina e in altri mercati emergenti per rendere i suoi prodotti più accessibili ai consumatori di questi mercati.

Infine riguardo agli smartphone con display di grosse dimensioni Tim Cook ha dichiarato che, sebbene si tratti di prodotti di particolare interesse presso alcuni utenti, la compagnia non farà debuttare alcun prodotto simile fino a quando la tecnologia per questo tipo di display non sarà sufficientemente matura. Cook ha precisato che Apple vuole offrire la miglior qualità possibile con lo schermo dei propri smartphone, in termini di resa cromatica, consumo energetico, contrasto, nitidezza e molti altri aspetti. Secondo Cook i concorrenti che hanno realizzato dispositivi con schermi di grandi dimensioni si sono trovati a sacrificare alcuni di questi aspetti.

69 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie24 Aprile 2013, 16:37 #1
Infine riguardo agli smartphone con display di grosse dimensioni Tim Cook ha dichiarato che, sebbene si tratti di prodotti di particolare interesse presso alcuni utenti, la compagnia non farà debuttare alcun prodotto simile fino a quando la tecnologia per questo tipo di display non sarà sufficientemente matura.

Si vabbè... scusa più banale no eh. Ah già gli utenti sono una massa di pecore che non sanno che TU apple sei stata la prima a introdurre display ad alta risoluzione (retina) fin sui 13", ma la tecnologia non c'è...
Donbabbeo24 Aprile 2013, 16:44 #2
Originariamente inviato da: frankie
Si vabbè... scusa più banale no eh. Ah già gli utenti sono una massa di pecore che non sanno che TU apple sei stata la prima a introdurre display ad alta risoluzione (retina) fin sui 13", ma la tecnologia non c'è...


Sta parlando della dimensione in pollici del display, non della risoluzione.

Ha semplicemente detto che fare un telefono con display da 5" richiede troppi compromessi.
Dave8324 Aprile 2013, 16:46 #3
Originariamente inviato da: Donbabbeo
Sta parlando della dimensione in pollici del display, non della risoluzione.

Ha semplicemente detto che fare un telefono con display da 5" richiede troppi compromessi.


Compromessi che non esistono però a realizzare prodotti con display da 4, 7 e 10 pollici

Poi non mi pare che prodotti come HTC One e Galaxy S4 abbiano un display con qualità inferiore a quello dell'iPhone o con problemi da non poterli usare sui loro smartphone
Donbabbeo24 Aprile 2013, 16:54 #4
Originariamente inviato da: Dave83
Compromessi che non esistono però a realizzare prodotti con display da 4, 7 e 10 pollici

Poi non mi pare che prodotti come HTC One e Galaxy S4 abbiano un display con qualità inferiore a quello dell'iPhone o con problemi da non poterli usare sui loro smartphone


Quello da 7 e da 10 pollici non sono telefoni, per cui sono esclusi dalla discussione.

Al di là della qualità intrinseca del display (per la cronaca secondo Anandtech il migliore rimane quello dell'iPhone 5) la vera ragione sta nella risoluzione farlocca adottata da Apple e nella simpaticissima incapacità di iOS di ridimensionare automaticamente le applicazioni.

Detto questo:
Link ad immagine (click per visualizzarla)
io di compromessi nelle dimensioni e nell'usabilità single-handed ne vedo tanti.
recoil24 Aprile 2013, 16:57 #5
il dato fondamentale che esce dalla parole di Cook è che i nuovi prodotti arriveranno in autunno, quindi al WWDC presenteranno solo software (btw il logo dell'evento a me non piace ma fa presagire qualcosa di visivo quindi interfaccia utente nuova)

che non cambiassero il form factor del iphone 5 era praticamente scontato e si sono già espressi a riguardo più volte
Mparlav24 Aprile 2013, 17:06 #6
Cito testualmente Tim Cook:
"My view continues to be that the iPhone 5 has the absolute best display in the industry, and we always strive to create the very best display for our customers"

avanti così
Dave8324 Aprile 2013, 19:48 #7
Originariamente inviato da: Donbabbeo
Quello da 7 e da 10 pollici non sono telefoni, per cui sono esclusi dalla discussione.

Al di là della qualità intrinseca del display (per la cronaca secondo Anandtech il migliore rimane quello dell'iPhone 5) la vera ragione sta nella risoluzione farlocca adottata da Apple e nella simpaticissima incapacità di iOS di ridimensionare automaticamente le applicazioni.

Detto questo:
Link ad immagine (click per visualizzarla)
io di compromessi nelle dimensioni e nell'usabilità single-handed ne vedo tanti.


Saranno tablet, ma fanno le stesse cose di uno smartphone, compreso telefonare, quindi tecnicamente parlando sono prodotti identici.
L'iPad 3G non è altro che un iPhone più grosso. Chiamalo tablet, chiamalo smartphone, ma in sostanza sono la stessa cosa.
Dubito poi che per compromessi e tecnologia non sufficientemente matura si riferisca all'uso con una sola mano, visto che una buona fetta del mercato ha già dimostrato che preferisce un terminale con display maggiore di 4 pollici anche se non si riesce a usare con una sola mano.
maxmax8024 Aprile 2013, 21:35 #8
Originariamente inviato da: Donbabbeo
Sta parlando della dimensione in pollici del display, non della risoluzione.

Ha semplicemente detto che fare un telefono con display da 5" richiede troppi compromessi.


compromessi = dobbiamo tenere alto il prezzo.

ahiahi qui se sbagliano strategia si giocano una bella fetta di mercato prossimo venturo.
Dave8324 Aprile 2013, 23:18 #9
Originariamente inviato da: maxmax80
compromessi = dobbiamo tenere alto il prezzo.

ahiahi qui se sbagliano strategia si giocano una bella fetta di mercato prossimo venturo.


È vero, probabile
unwinder1324 Aprile 2013, 23:45 #10
La cosa più positiva è la conferma che non ci sarà l'iPadella! Ce ne sono già abbastanza in giro così chi ne ha bisogno troverà altrove il suo padellone.
Mi chiedo poi, perchè quelli che danno dello scadente spirito sul fatto che non ci sarà sono quelli che non lo comprerebbero a prescindere? Ci sono tanti bei terminali con schermi supermegaiperamoled fino a 6.3"!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^