Apple, ancora boom grazie ad iPhone

Apple, ancora boom grazie ad iPhone

La Cina e iPhone sono i due pesi massimi del fatturato trimestrale della Mela. In crescita anche i servizi, grazie alle app, e gli "altri prodotti" trainati verosimilmente da Apple Watch

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:15 nel canale Mercato
Apple
 

Nel corso della serata di ieri Apple ha annunciato i risultati finanziari del quarto trimestre fiscale 2015 che si è concluso il 26 settembre 2015. Nel periodo in esame l'azienda di Cupertino registra un fatturato di 51,5 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 11,1 miliardi di dollari che corrispondono a 1,96 dollari per azione diluita. Rispetto allo stesso periodo del 2014 si riscontra una crescita di fatturato del 22% e del 31% per quanto riguarda l'utile. In crescita anche il margine lordo al 39,9% rispetto al 38% dello stesso trimestre di un anno fa. Le vendite al di fuori del mercato USA hanno costituito il 62% del fatturato trimestrale.

Tim Cook, CEO di Apple, commenta i risultati con uno sguardo anche all'intero anno fiscale 2015: "L'anno fiscale 2015 è stato per Apple l’anno di maggior successo di sempre, con fatturato in crescita del 28% fino a quasi 234 miliardi di dollari. Questo continuo successo è il risultato del nostro impegno nel creare i prodotti migliori e più innovativi al mondo ed è la testimonianza dell’incredibile capacità di esecuzione dei nostri team. Andiamo verso la stagione natalizia con la nostra lineup di prodotti più forte di sempre, fra cui gli iPhone 6s e iPhone 6s Plus, Apple Watch con una gamma ampliata di casse e cinturini, il nuovo iPad Pro e la nuovissima Apple TV le cui consegne iniziano questa settimana".

Osservando il dettaglio dei risultati trimestrali emerge come Apple abbia venduto 48 milioni di iPhone per un fatturato di 32,2 miliardi di dollari, in crescita rispettivamente del 22% e del 36% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. I sistemi Mac considerati nel loro complesso fanno registrare volumi di vendita per 5,7 milioni di pezzi e un fatturato di 6,9 miliardi di dollari, con una crescita del 3% e del 4%. Ancora in calo iPad, con 9,9 milioni di pezzi venduti e un fatturato di 4,28 miliardi di dollari, entrambi in contrazione del 20%.

Alla voce "Altri Prodotti" (che comprende in maniera indifferenziata Apple Watch, Apple TV, iPod i dispositivi Beats e tutta l'accessoristica anche di terze parti venduta negli store) viene indicato un fatturato di 3,05 miliardi di dollari, in crescita del 61% rispetto al quarto trimestre fiscale 2014: pur non dispondendo del dettaglio sulle vendite è ragionevole supporre che la crescita sia in parte imputabile dalla maggior disponibilità di Apple Watch sui mercati internazionali. Infine i servizi, che comprendono, tra gli altri, i servizi Internet, AppleCare, Apple Pay fanno segnare un fatturato di 5,08 miliardi di dollari, con una crescita del 10% rispetto allo scorso anno, dovuta principalmente al download e agli acquisti in-App. Guardando alla composizione del fatturato, iPhone genera il 63% del totale, i sistemi Mac il 13%, i servizi il 10%, iPad l'8% e infine gli altri prodotti compongono il 6% del fatturato trimestrale

Per quanto riguarda invece la suddivisione territoriale, il principale mercato è sempre quello USA, con 21,77 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 10%, ma la Cina continentale fa segnare una crescita del 99% con un fatturato di 12,5 miliardi di dollari.

Luca Maestri, CFO di Apple, commenta così i risultati del trimestre: "I risultati record per il trimestre di settembre di Apple hanno guidato la crescita del 38% dell’utile per azione e il flusso di cassa operativo di 13,5 miliardi di dollari. Abbiamo restituito oltre 17 miliardi di dollari agli azionisti durante il trimestre attraverso il riacquisto di azioni e i dividendi, e ora abbiamo portato a termine oltre 143 miliardi dei 200 miliardi previsti dal nostro programma di ritorno del capitale". La società ha inoltre dichiarato un dividendo cash di 0,52 dollari per azione delle azioni ordinarie che sarà pagato il 12 novembre 2015 agli azionisti registrati alla chiusura delle attività il 9 novembre 2015.

Per quanto riguarda le previsioni del prossimo trimestre, il primo dell'anno fiscale 2016 e che corrisponde a quello delle vendite delle festività natalizie e di fine anno, Apple indica un fatturato tra i 75,5 e i 77,5 miliardi di dollari e un margine lordo del 39%-40%.

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inited28 Ottobre 2015, 12:01 #1
Ho preso Apple Watch, 6S Plus e Apple TV 64GB, prenderò iPad Pro e quantomeno la Pencil, l'anno scorso non avevo preso niente. Direi che hanno fatto una bella annata, sì.
arwar28 Ottobre 2015, 12:13 #2
Originariamente inviato da: inited
Ho preso Apple Watch, 6S Plus e Apple TV 64GB, prenderò iPad Pro e quantomeno la Pencil, l'anno scorso non avevo preso niente. Direi che hanno fatto una bella annata, sì.


Aspettati i commenti degli haters che ti diranno che hai buttato i soldi
Korn28 Ottobre 2015, 12:49 #3
no anzi facciamo i complimenti per i sagaci acquisti
AleLinuxBSD28 Ottobre 2015, 13:05 #4
Non c'è da stupirsi che Apple produca miglioramenti marginali nei suoi prodotti finché continua ad ottenere buoni risultati con il minimo sforzo.

A parte quando esagera, vedi il risultato con gli iPad.
Sper che con l'iPad Pro riceva un' altra batosta in modo che si decida a rivedere drasticamente verso il basso il listino.
recoil28 Ottobre 2015, 13:24 #5
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Non c'è da stupirsi che Apple produca miglioramenti marginali nei suoi prodotti finché continua ad ottenere buoni risultati con il minimo sforzo.

A parte quando esagera, vedi il risultato con gli iPad.
Sper che con l'iPad Pro riceva un' altra batosta in modo che si decida a rivedere drasticamente verso il basso il listino.


perché dici che con iPad esagera?
a me sembra l'unico prodotto dove non hanno strafatto con il prezzo visto che continuano ad offrire modelli da 300 euro contro i 500 e passa di iPhone e i prezzi stratosferici dei Mac, inoltre è l'unico dove non hanno aumentato i prezzi in Europa probabilmente proprio per via delle vendite scarse
semplicemente è un prodotto che si cambia meno spesso quindi è ovvio che venda meno
iPad pro lo vedo come un prodotto più di nicchia e non penso si aspettino vendite stratosferiche

dove hanno un po' forzato la mano è con Watch secondo me e infatti non hanno fatto il botto perché tanti non lo hanno comprato pur essendo clienti Apple abituati all'ecosistema ecc. ecc.
the fear9028 Ottobre 2015, 13:30 #6
Successo meritato vista l'innovazione portata dall'iPhone, senza di esso staremmo ancora con quelle schifezze con la tastiera in plastica.
Antonio2328 Ottobre 2015, 13:35 #7
Originariamente inviato da: the fear90
Successo meritato vista l'innovazione portata dall'iPhone, senza di esso staremmo ancora con quelle schifezze con la tastiera in plastica.


beh si, l'iphone 6S e' innova in maniera PAZZESCA che guarda mamma mia come potevamo farne senza.
the fear9028 Ottobre 2015, 13:43 #8
Originariamente inviato da: Antonio23
beh si, l'iphone 6S e' innova in maniera PAZZESCA che guarda mamma mia come potevamo farne senza.


Guarda che io iPhone non ne ho mai comprati e mai ne comperò, dico semplicemente che il primo iPhone ha portato una tale innovazione da rendere meritato il successo che apple continua ad avere ancora oggi.

Si può dire tranquillamente che Apple ha inventato lo smartphone
adapter28 Ottobre 2015, 13:52 #9
Originariamente inviato da: recoil

dove hanno un po' forzato la mano è con Watch secondo me e infatti non hanno fatto il botto perché tanti non lo hanno comprato pur essendo clienti Apple abituati all'ecosistema ecc. ecc.


Bha...Per me il problema di quel prodotto non è il prezzo.
Come ho già detto in altro topic, ci sono marchi come la Suntoo (con i vari modelli Traverse e Ambit) e la Garmin (Fenix e Tactix) che non te li regalano di certo e le versioni base non costano meno di 400€.
Il problema degli smartwatch è l'autonomia ridicola che hanno unito al fatto che non hanno un GPS integrato.
Se poi aggiungiamo che sono prodotti ancora un po "acerbi", si capisce benissimo perché, per ora, non fanno il botto.
recoil28 Ottobre 2015, 13:59 #10
Originariamente inviato da: adapter
Bha...Per me il problema di quel prodotto non è il prezzo.
Come ho già detto in altro topic, ci sono marchi come la Suntoo (con i vari modelli Traverse e Ambit) e la Garmin (Fenix e Tactix) che non te li regalano di certo e le versioni base non costano meno di 400€.
Il problema degli smartwatch è l'autonomia ridicola che hanno unito al fatto che non hanno un GPS integrato.
Se poi aggiungiamo che sono prodotti ancora un po "acerbi", si capisce benissimo perché, per ora, non fanno il botto.


sì ma capisco chi spende tanto per un orologio "bello" che dura nel tempo ed è anche un elemento di stile
Apple Watch mi sembra acerbo, lo hanno lanciato con un sistema operativo non ancora maturo e hanno chiesto dei bei soldi in ogni caso
secondo me con un prezzo più basso un po' di gente lo sfizio se lo sarebbe tolto (me compreso) ma 400 euro per l'entry level proprio no

chissà se hanno venduto bene i Macbook 12'' invece
loro danno solo la cifra complessiva dei Mac quindi non si può sapere ma l'altra novità del 2015 è proprio quella

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^