Apple (non) è la società più capitalizzata di sempre

Apple (non) è la società più capitalizzata di sempre

La Mela raggiunge una capitalizzazione di oltre 620 miliardi di dollari, che la renderebbe la compagnia di maggior valore nella storia. Se non si considera l'inflazione...

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:30 nel canale Mercato
Apple
 

Nel corso della giornata di ieri la capitalizzazione di mercato di Apple ha raggiunto il valore di 623, 5 miliardi di dollari, rappresentando il massimo storico della compagnia e fissando un nuovo record di capitalizzazione (nominale, come vedremo poco oltre) per una compagnia quotata in borsa. Il record è stato strappato all'iconico rivale Microsoft, il quale lo deteneva da oltre un decennio quando nel corso del 1999, in pieno periodo di "bolla dot-com", raggiunse una capitalizzazione di 618,9 miliardi di dollari.

Durante gli ultimi giorni le azioni AAPL hanno visto crescere notevolmente il proprio valore, sull'ondata delle anticipazioni legate all'aggiornamento dei prodotti iOS che avverrà durante il mese di settembre. Il titolo ha chiuso la seduta di lunedì 20 agosto con il nuovo massimo di 665,15 dollari e superando anche i 666 dollari nel corso delle contrattazioni after-hours.

I prossimi giorni saranno comunque importanti per Apple in borsa, dato che nel corso delle prossime ore verrà emessa la sentenza in primo grado del processo in corso tra la Mela e l'azienda coreana Samsung, che potrebbe condizionare anche in maniera marcata le decisioni degli investitori.

In realtà, come osserva il quotidiano Columbia Journalism Review, Apple non ha infranto nessun record, o almeno lo ha fatto, come detto precedentemente, solamente in termini nominali. Il valore di capitalizzazione di mercato toccato da Microsoft nel 1999 non è infatti rapportato all'inflazione. Il che significa che i 618,9 miliardi di dollari toccati dall'azienda di Redmond nel 1999 varrebbero oggi circa 856 miliardi di dollari, ben oltre il valore di Apple.

94 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo21 Agosto 2012, 10:51 #1
dopo questa puntualizzazione possiamo dormire piu' tranquilli và ...
Duncan21 Agosto 2012, 11:15 #2
più che altro pare che il record sia detenuto da IBM se si rapporta all'inflazione, nel 1967 aveva un valore attualizzato all'inflazione di 1.300 miliardi di $.
adapting21 Agosto 2012, 11:22 #3
Redazione, questa notizia la potevate benissimo saltare.
Ma stiamo ancora a guardarci i record finti fatti col denaro finto e ricalcolati con l'inflazione finta?
unfaced1221 Agosto 2012, 11:25 #4
Purtroppo quei soldi sono veri! E per loro che ci sguazzano c'è chi non arriva a fine mese. Questo è il lato più negativo della storia.
E lo dico da possessore di svariate azioni Apple.
adapting21 Agosto 2012, 12:24 #5
Originariamente inviato da: unfaced12
Purtroppo quei soldi sono veri! E per loro che ci sguazzano c'è chi non arriva a fine mese. Questo è il lato più negativo della storia.
E lo dico da possessore di svariate azioni Apple.


Piccolo OT.

Il cosiddetto denaro viene non solo stampato secondo necessità ma anche creato senza esistere fisicamente. Cerca su wiki cosa significano i diritti di opzione e gli acquisti a margine.
Apple è un catalizzatore per tutto il denaro immaginario proprio perché rende bene, ma il giorno che tutta la sua capitalizzazione andasse sul mercato, si scoprirebbe che non è mai esistito tanto denaro e che non troverebbe, pertanto, abbastanza acquirenti.
(stesso discorso per il settore immobiliare che vale milioni e milioni di euro ma poi non si vendono case: ricorda tanto la crisi olandese dei tulipani)

Fine OT. Saluti
gd350turbo21 Agosto 2012, 12:34 #6
Originariamente inviato da: unfaced12
Purtroppo quei soldi sono veri! E per loro che ci sguazzano c'è chi non arriva a fine mese. Questo è il lato più negativo della storia.
E lo dico da possessore di svariate azioni Apple.


Bhè, non arriveranno a fine mese, ma ci puoi giurare che qualcosa con la mela morsicata stampata sopra, nella loro, tasca cè !!!
unfaced1221 Agosto 2012, 13:24 #7
Originariamente inviato da: adapting
Piccolo OT.

Il cosiddetto denaro viene non solo stampato secondo necessità ma anche creato senza esistere fisicamente. Cerca su wiki cosa significano i diritti di opzione e gli acquisti a margine.
Apple è un catalizzatore per tutto il denaro immaginario proprio perché rende bene, ma il giorno che tutta la sua capitalizzazione andasse sul mercato, si scoprirebbe che non è mai esistito tanto denaro e che non troverebbe, pertanto, abbastanza acquirenti.
(stesso discorso per il settore immobiliare che vale milioni e milioni di euro ma poi non si vendono case: ricorda tanto la crisi olandese dei tulipani)

Fine OT. Saluti


L'importante è esserne convinti....
Gli scambi di azioni sono reali, e se non hai copertura non li puoi fare, perciò anche i soldi sono reali. Nel giorno in cui tutta la capitalizzazione andasse sul mercato? Siamo seri.
sonountoro21 Agosto 2012, 13:29 #8
Articolo abbastanza stupido se si pensa che in questi anni c'è una grossa crisi a livello mondiale che limita l'acquisto di beni così costosi.

Il Columbia Journalism Review avrà sicuramente il suo ritorno economico nella pubblicazione di questa pseudo-rettifica all'inutile notizia, mi chiedo quale sia il ritorno per questo network, a parte l'ulteriore perdita di credibilità.
Duncan21 Agosto 2012, 13:52 #9
Se non vi piace la notizia potete benissimo non commentarla, almeno evitate a chi è interessato di leggere commenti off-topic.
omerook21 Agosto 2012, 14:30 #10
Originariamente inviato da: unfaced12
L'importante è esserne convinti....
Gli scambi di azioni sono reali, e se non hai copertura non li puoi fare, perciò anche i soldi sono reali. Nel giorno in cui tutta la capitalizzazione andasse sul mercato? Siamo seri.



come no basta essere titolari di altri titoli fittizzi!

secondo te una banca puo valere il pil mondiale? Siamo seri

http://www.movisol.org/ulse149.htm

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^