Apple: piccoli passi per la strategia di successione a Steve Jobs?

Apple: piccoli passi per la strategia di successione a Steve Jobs?

Movimento tra le fila della dirigenza Apple: Jeff Williams assume il ruolo di Senior Vice President of Operations, rispondendo direttamente a Tim Cook. Steve Jobs sta preparando la lunga strada per la cessione del trono?

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:48 nel canale Mercato
AppleTIM
 

Qualche movimento nelle file degli alti dirigenti Apple: la casa di Cupertino ha promosso Jeff Williams nel ruolo di Senior Vice President, di fatto appena al di sotto del Chief Operating Officer Tim Cook, che nel corso del congedo medico preso da Steve Jobs, ha assunto il ruolo di CEO. La promozione potrebbe far parte di una più ampia strategia volta a definire i ruoli dirigenziali in quella che sarà la futura epoca post-Jobs.

Jeff Williams, prima della promozione, ha ricoperto il ruolo di Vice President of Operations, occupandosi di alcune attività strategiche legate ai prodotti da tasca della Mela, che ora rappresentano la maggior parte del proprio business, come la ricerca dei fornitori per i componenti dei primi iPod e la gestione del lancio di iPhone nel 2007.

Nella nuova posizione, Williams avrà il compito di supervisionare la qualità dei prodotti e di collaborare alla gestione della catena delle forniture, ambedue le attività considerate punti di forza di Tim Cook, a riprova di quanto sia elevata la fiducia riposta nelle capacità di Williams. Del resto Apple nel corso degli ultimi anni ha "lavorato" per tenersi stretto Williams, garantendogli 40 mila stock options nel corso del 2005, e negli anni successivi un pacchetto di stock options comprese tra 10 mila e 26 mila ogni anno. Considerando la chiusura del titolo AAPL nel corso della giornata di mercoledì, il valore delle stock options detenute da Williams raggiunge i 27,4 milioni di dollari.

Non è dato sapere se la promozione di Williams sia conseguente ad eventi particolari od al raggiungimento di determinati obiettivi. Come detto in precedenza, potrebbe rappresentare un passo nella strategia di successione messa in atto da Jobs il quale, a seguito del congedo medico per la cura del tumore al pancreas, si è impegnato a dimostrare al pubblico che l'azienda non è completamente e solamente dipendente da egli stesso. Una delle variazioni di maggior rilievo è rappresentata dalla gestione degli eventi di presentazione: in tutti gli appuntamenti dal suo ritorno alla guida dell'azienda, Jobs ha calcato il palco solo per alcune parti delle presentazioni, lasciando la parola, anche per annunci importanti, ad altri Senior VP come Phil Schiller e Scott Forstall.

La successione alla guida di Apple sarà una delle operazioni più delicate da condurre, dal momento che Jobs rappresenta in un certo senso un'anomalia nel panorama dell'industra IT: il CEO di Apple mantiene infatti ancora un ampio controllo direttamente nelle fasi di progettazione dei prodotti, rispetto a quanto accade in altre compagnie. All'interno di realtà come Google e Microsoft, ad esempio, molte delle decisioni chiave sono ordinariamente delegate agli executive, mentre il CEO si occupa di norma di delineare le strategie di ampio respiro.

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giofal22 Luglio 2010, 16:08 #1
Apple è Steve Job's.
Steve Job's è Apple.

C'è poco da fare.

Sarà molto dura convincere il mondo degli affezionati di questa azienda e degli investitori che non sia così.
Bastian_Contrario22 Luglio 2010, 16:50 #2
evvai almeno la smettiamo di sentire panzane mediatiche e ipnosi di massa
Human_Sorrow22 Luglio 2010, 17:02 #3
Dopo Antennagate è meglio pensare ad un successore ...

... il CEO di Apple mantiene infatti ancora un ampio controllo direttamente nelle fasi di progettazione dei prodotti, ...

ecco appunto
Luk3D22 Luglio 2010, 17:11 #4
Non sono certo un fanboy Apple ma mi piacciono i loro prodotti in genere, e mi piace guardare il keynote condotto da Jobs. Quando era "ammalato" purtroppo non mi hanno entusiasmato molto i keynote condotti dall'altro tipo. IMHO perderà molta immagine, sarebbe come cambiare buddha per i buddisti hehe (dato che apple sembra essere ragione di vita ed intelletto per molti)
AlexSwitch22 Luglio 2010, 17:47 #5
Originariamente inviato da: Bastian_Contrario
evvai almeno la smettiamo di sentire panzane mediatiche e ipnosi di massa


Panzane Mediatiche e ipnosi di massa... come no....
MaxArt22 Luglio 2010, 18:01 #6
Originariamente inviato da: giofag
Apple è Steve Job's.
Steve Job's è Apple.

C'è poco da fare.

Sarà molto dura convincere il mondo degli affezionati di questa azienda e degli investitori che non sia così.
Anche Microsoft "era" Bill gates e viceversa, ma nel frattempo le cose sono cambiate e non mi pare che sia andato nulla a rotoli.
Jobs ha fatto un gran lavoro ma non è insostituibile. Per lui è meglio che si preoccupi della sua salute e si goda i frutti del suo lavoro.
Bastian_Contrario22 Luglio 2010, 18:33 #7
Originariamente inviato da: MaxArt
Anche Microsoft "era" Bill gates e viceversa, ma nel frattempo le cose sono cambiate e non mi pare che sia andato nulla a rotoli.


i prodotti dell'epoca di Gates erano pieni di bug...e spesso pure di "controsensi"
preferisco Ballmer da quando tira avanti la baracca lui tutto è in crescita: s.o. migliorati, applicativi migliorati, immagine migliorata, produttività migliorata, console migliorate...


forse un giorno dirò lo stesso per chi rimpiazzerà Stefano Lavori aka Steve Jobs
che per ora ha solo svenduto la apple da ditta professionale di computer all'avanguardia come i vecchi Quadra
a ridurla una modaiola, frivola e commercialissima società di giocattoli per casalinghe annoiate
luposelva22 Luglio 2010, 18:42 #8
Originariamente inviato da: giofag
Apple è Steve Job's.
Steve Job's è Apple.

C'è poco da fare.

Sarà molto dura convincere il mondo degli affezionati di questa azienda e degli investitori che non sia così.



Ma anche no, anzi ultimamente spara cazzate a raffica (vedi ip4) forse non hanno tutti i torti ai piani alti a pensare al successore.
LukeIlBello22 Luglio 2010, 18:55 #9
Originariamente inviato da: Bastian_Contrario
i prodotti dell'epoca di Gates erano pieni di bug...e spesso pure di "controsensi"
preferisco Ballmer da quando tira avanti la baracca lui tutto è in crescita: s.o. migliorati, applicativi migliorati, immagine migliorata, produttività migliorata, console migliorate...


forse un giorno dirò lo stesso per chi rimpiazzerà Stefano Lavori aka Steve Jobs
che per ora ha solo svenduto la apple da ditta professionale di computer all'avanguardia come i vecchi Quadra
a ridurla una modaiola, frivola e commercialissima società di giocattoli per casalinghe annoiate

sacre parole, sarebbero da quotare in firma
la APPLE COMPUTER era una società coi controcazzi negli anni 80, la dell'OS interfaccia e le prestazioni grafiche dei loro pc erano una chimera per tutti (tranne forse per amiga), prodotti all'avanguardia, non roba colorata e senza senso come ora...
peccato perchè anche allora erano prodotti di un certo stile, ma soprattutto erano concretamente migliori nel loro settore target (ossia la multimedialità
luposelva22 Luglio 2010, 19:06 #10
Originariamente inviato da: LukeIlBello
sacre parole, sarebbero da quotare in firma
la APPLE COMPUTER era una società coi controcazzi negli anni 80, la dell'OS interfaccia e le prestazioni grafiche dei loro pc erano una chimera per tutti (tranne forse per amiga), prodotti all'avanguardia, non roba colorata e senza senso come ora...
peccato perchè anche allora erano prodotti di un certo stile, ma soprattutto erano concretamente migliori nel loro settore target (ossia la multimedialità


Condivido la 1° parte del post ma non la 2°,
Dire che Apple produce roba colorata e senza senso senza senso per te ma per molti me compreso Apple significa anche OSX ed estetica notevole.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^