Apple si rivolge a TSMC per la produzione di A5

Apple si rivolge a TSMC per la produzione di A5

La Mela e la più importante fonderia taiwanese hanno siglato gli accordi per la fornitura dei chip di iPad 2

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:59 nel canale Mercato
AppleiPad
 

Apple e TSMC hanno recentemente stretto una serie di accordi che prevedono la produzione del SoC dual-core Apple A5 utilizzato per il nuovo iPad2 (e presumibilmente per la prossima generazione di iPhone) presso le fabbriche della fonderia taiwanese.

Secondo le informazioni disponibili Apple si appoggerà sul processo a 40 nanometri per la produzione di A5; alcune indiscrezioni indicano inoltre una qualche attività di collaborazione sul processo a 28 nanometri, senza alcuna indicazione sulla sua destinazione effettiva.

Tre sarebbero le ragioni per le quali Apple ha deciso di affidarsi a TSMC invece che proseguire il rapporto con la coreana Samsung, che attualmente realizza le soluzioni Apple A4 per iPad e iPhone 4. Anzitutto la Mela vorrebbe evitare di rivolgersi ad una realtà che è diretta concorrente sia nel mercato degli smartphone, sia in quello dei tablet. In seconda battuta TSMC attualmente detiene la più alta resa al mondo per il processo di produzione a 40nm, unitamente alla più elevata capacità produttiva.

Chiaramente alla Mela interessa poter contare su un partner capace di mantenere l'elevato volume di forniture di cui essa ha bisogno per poter centrare gli obiettivi di vendite. Stando ad un'analisi di FBR Capital Markets la produzione di iPad 2 nel primo trimestre è arrivata a circa 2 milioni di unità, grazie alla risoluzione dei problemi verificatisi in precedenza che hanno così consentito di poter spingere la produzione in volumi già dal mese di marzo. Per il secondo trimestre dell'anno la produzione di iPad 2 è prevista crescere sino a 7,2 milioni di unità.

Per l'intero 2011 si prevede una produzione complessiva di 45 milioni di dispositivi iPad 2, dei quali la stragrande maggioranza, circa 32 milioni di pezzi, saranno realizzati nella seconda metà dell'anno per andare a rispondere alla domanda del periodo back-to-school e del vivace periodo delle festività, domanda che evidentemente secondo le stime della Mela sarà piuttosto consistente.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie10 Marzo 2011, 12:21 #1
Basta che poi non ci rimettano AMD e nVidia e indirettamente noi consumatori
Leron10 Marzo 2011, 13:19 #2
Originariamente inviato da: frankie
Basta che poi non ci rimettano AMD e nVidia e indirettamente noi consumatori


che centrano amd e nvidia? la notizia parla di processori ARM che prima produceva samsung non è proprio il mercato ne di AMD ne di nvidia...

al max per nvidia tegra, ma apple è già saldamente ancorata ad ARM con i suoi Ax, dubito sia interessata a questa tecnologia
hardwarevip10 Marzo 2011, 13:48 #3
Bell CPU
maxvi810 Marzo 2011, 14:06 #4
@Leron

Penso che frankie intendesse dire che AMD e nvidia ci rimettono perchè anche loro affidano la produzione dei propri processori a TSMC.
giovannifg10 Marzo 2011, 15:38 #5

Piccola svista

Tre sarebbero le ragioni [...]


Io ne vedo solo due...
sub_seven|netbus16 Marzo 2011, 16:14 #6
Veramnte dal codice smbrerebbe di produzione samsung

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^