Arredamento e televisori: IKEA entra nel mondo consumer electronics

Arredamento e televisori: IKEA entra nel mondo consumer electronics

Una nuova offerta commerciale della società svedese: dalla prossima estate sarà possibile acquistare soluzioni integrate di televisori, sistemi audio ed arredamento

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:14 nel canale Mercato
 

La società svedese IKEA, nota in tutto il mondo per la proposta di mobili ed arredamento il cui assemblaggio è a carico del cliente, ha annunciato il prossimo ingresso nel mercato della consumer electronics con il futuro debutto di prodotti sviluppati in collaborazione con la società cinese TCL Multimedia, responsabile tra l'altro della produzione dei televisori a marchio Thomson.

La nuova proposta commerciale vedrà il debutto in cinque città europee durante il mese di giugno, per poi estendersi ad altri sette paesi europei nel corso dell'autunno ed arrivare sugli altri mercati entro l'estate del 2013. Le due società collaboreranno allo sviluppo di una linea di arredamento che integrerà smart-tv e sistemi audio che saranno progettati in maniera specifica per le esigenze di IKEA.

Magun Bondesson, responsabile living room di IKEA, ha dichiarato all'agenzia stampa Reuters: "Si tratta di un grande passo e ci permetterà di avere un'offerta unica sul mercato. Con questo nuovo concetto sarà possibile recarsi in un solo posto per acquistare mobili ed elettronica, progettata e abbinata con ciascun elemento di arredamento sin dall'inizio". L'integrazione tra mobili e dispositivi consumer electronics consentirà ad IKEA di proporre soluzioni che permettano di nascondere alla vista i cavi di collegamento tra i dispositivi, a tutto vantaggio di una maggiore eleganza negli ambienti domestici. Non solo: IKEA mira a risolvere anche il problema dei molteplici telecomandi, unificando in una sola unità il controllo dei dispositivi integrati.

Il prezzo di partenza, secondo quanto riferisce Togal Oncu, responsabile vendite di IKEA, è di 6500 corone svedesi (circa 730 euro) per il set UPPLEVA composto da banchetto, televisione e sistema audio. "I clienti ci hanno dato chiari segnali della necessità di acquistare ed integrare in maniera semplice" i dispositivi di intrattenimento nell'arredamento ha commentato Oncu.

La collaborazione che IKEA sta portando avanti con TCL segue le orme di quanto compiuto dall'azienda svedese nel campo dell'arredamento per la cucina con i relativi elettrodomestici: per lungo tempo IKEA ha infatti sviluppato soluzioni in collaborazione con Whirlpool a cui negli anni recenti è stata preferita Electrolux.

71 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor17 Aprile 2012, 15:26 #1
1) pubblicità SPETTACOLO!
2) prodotto così così (dopotutto un copricavi te lo compri a 9.90 al supermercato)
3) simpatica l'idea della personalizzazione della cornice TV in base al colore dei mobili
pabloski17 Aprile 2012, 15:28 #2
Beh, in fondo i loro prodotti venivano già usati per creare dei cluster

http://helmer.sfe.se/

LOL
monster.fx17 Aprile 2012, 15:32 #3
AHAHAH ... immagino che dovrai anche montarti il televisore pezzo per pezzo ... ... e alla fine accendi tutto e .... booooom ... AHAHAHAH

Bello il fatto che gli sportelli siano comandati dal telecomando...

Comunque l'idea non è male ... e con finiture differenti(dal bianco)sembra interessante.
Avatar017 Aprile 2012, 15:33 #4
Una cagata.

Sarei comunque curioso di vedere come verrà realizzato il packaging. Questi avrebbero la faccia tosta di confezionare tutto smontato pezzo per pezzo, mettere 1 brugola, 4 viti, e se ti va' di culo pure uno sputo di colla, il tutto accompagnato da un fogliettino fronte retro scritto in svedese che ti illustra come assemblarti da zero il tuo impianto multimediale integrato !

NO THX
DarKilleR17 Aprile 2012, 15:50 #5
cavolo lo sapevo che lo dovevo brevettare....

Praticamente hanno copiato la mia postazione del mio HTPC... (che però esteticamente è più gradevole).
acerbo17 Aprile 2012, 15:52 #6
Originariamente inviato da: monster.fx
AHAHAH ... immagino che dovrai anche montarti il televisore pezzo per pezzo ... ... e alla fine accendi tutto e .... booooom ... AHAHAHAH

Bello il fatto che gli sportelli siano comandati dal telecomando...

Comunque l'idea non è male ... e con finiture differenti(dal bianco)sembra interessante.


Se la qualità è la stessa dei mobili che vendono immagino che cesso sarà pure il TV ... e ve lo dice uno che di mobili ikea ne ha e ne ha avuti molti.

Comunque una cosa figa esiste già e la fanno alcuni artigiani italiani. Il divano con le casse integrate per fare il surround. Questa la trovo un'idea molto utile perchè non è sempre possibile farsi un 5.1 in casa con fili e casse in mezzo il salone.
piererentolo17 Aprile 2012, 15:59 #7
Io il soggiorno l'ho comperato all'IKEA 5 anni fà e devo dire che montarlo è stato divertente ed anche soddisfacente per uno come me che ha difficoltà a mettere sù una mensola.
La qualità dipende, ovvio se spendo poco probabilmente otterrò anche poco (anche se non sempre è così, ma se proprio non si prendono le stazzerie da 30 euro i mobili non sono poi così male, o almeno valgono quello che costano.

Comunque se vogliono vendere elettrodomestici i prezzi devono essere concorenziali, chi pagherebbe un lcd 32 pollici 1000 euro solo perchè ha la cornice uguale al mobile... però se la differenza fosse minima un pensierino secondo me sarebbe da fare (il mobile tigrato con la cornice tigrata serebbe un must )
Tutto questo IMHO
JohnPetrucci17 Aprile 2012, 16:06 #8
Io ho comprato quasi tutti i mobili da Carrefour/Conforama, non saranno mostruosi qualitativamente ma rispetto alla merda ikea stanno su un altro pianeta e costano uguale o poco più. Poi a livello di design siamo distanti anni luce. Ikea fa venire la tristezza nella sua monotematicità e squadratura nordica e fredda su tutto...Se faranno questi prodotti, e non ne dubito, con i loro criteri, ci sarà da piangere per chi li comprerà e da sorridere per chi si asterrà. E non parlo con pregiudizio, io osservo scrupolosamente quello che compro e la concorrenza, Ikea inclusa. Adesso ci sarà il solito fissato ikea a contraddirmi, beh chi sene frega, io i mobili preferisco averli anche duraturi e solidi oltre che spenderci relativamente non troppo, un connubio che fa a pugni con i centri commerciali giallo-blu del mobile, che non regalano un bel nulla, si paga quello che compri.
AleK17 Aprile 2012, 16:08 #9
Non mi sembra che aggiunga nulla di nuovo nel panorama. Inoltre la pubblicità è contraddetta dal prodotto stesso. Un progetto TV sprovvisto di cavi, dove sul lato della televisione appaiono decine di porte per decine di collegamenti via cavo. Senza contare la ciliegina sulla torta. Lo spertello si apre col telecomando, ma nel telecomando c'è il pulsante per spostare il sedere dal sofà allo sportello?
L'inutilità fatta innovazione.
acerbo17 Aprile 2012, 16:17 #10
Originariamente inviato da: piererentolo
Io il soggiorno l'ho comperato all'IKEA 5 anni fà e devo dire che montarlo è stato divertente ed anche soddisfacente per uno come me che ha difficoltà a mettere sù una mensola.
La qualità dipende, ovvio se spendo poco probabilmente otterrò anche poco (anche se non sempre è così, ma se proprio non si prendono le stazzerie da 30 euro i mobili non sono poi così male, o almeno valgono quello che costano.

Comunque se vogliono vendere elettrodomestici i prezzi devono essere concorenziali, chi pagherebbe un lcd 32 pollici 1000 euro solo perchè ha la cornice uguale al mobile... però se la differenza fosse minima un pensierino secondo me sarebbe da fare (il mobile tigrato con la cornice tigrata serebbe un must )
Tutto questo IMHO


Apro un OT visto che siamo in forum di tecnologia, ma siccome nominiamo ikea mi preme dire un paio di cose. I mobili Ikea, anche quelli che non rientrano nella categoria "primo prezzo" fanno tutti cagare. Avendo cambiato 3 volte casa e stando in affitto per non buttare soldi ho sempre e solo comprato mobili ikea. Il problema dei mobili ikea è che devi montarli e lasciarli esattamente in un posto. Devi trattarli come un soprammobile di cristallo. Guai a distrarsi e dare un colpo di aspirapolvere ad una biblioteca o a sbattere una sedia allo spigoli dell'armadio. Non vi venisse poi in mente una volta montato un armadio o una parete attrezzata di spostarla da una parte all'altra della casa perchè volete cambiare la disposizione, dopo 2 o 3 spostamente rischiate di ritrovarvi tutto allentato e pericolante. Le finiture anche dei mobili piu' "pregiati" sono comunque dei sottilissimi fogli verniciati bianchi, neri o colore legno. Alla fine se consideriamo i materiali con cui sono fatti, la distribuzione ottimizzata che hanno e il fatto che devi andarteli a prendere e montare da solo hanno prezzi pure abbastanza alti. Il loro punto forte è che con la loro organizzazione riescono comunque a mettere in commercio soluzioni che a meno non puoi trovare e ultimamente hanno un design anche abbastanza piacevole. Diciamo che se non si cerca qualcosa che duri 10 anni vanno pure bene, ma se dovessi arredare casa mia e non quella del proprietario di sicuro andrei in uno dei tantissimi mobilifici italiani.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^