Asta WiMax: Wind e Toto Costruzioni si ritirano

Asta WiMax: Wind e Toto Costruzioni si ritirano

Prosegue l'asta per le licenze d'uso delle frequenze WiMax: restano in gara 22 partecipanti

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 08:33 nel canale Mercato
WIND
 

Wind e la compagnia Toto Costruzioni si sono ritirate dall'asta per l'assegnazione delle licenze d'uso delle frequenze WiMax. La notizia è stata riportata da un comunicato stampa del Ministero delle Comunicazioni.

L'ultima giornata di rilancio, tenutasi il 15 febbraio scorso, ha fatto raggiungere una cifra complessiva pari a 72.318.000, con un incremento di oltre il 46% rispetto alla base d'asta iniziale. La strategia di vendere le licenze all'asta sembra aver dunque premiato la scelta del Governo. I risultati dell'ultima sessione di rilancio sono disponibili in una tabella riassuntiva riportata in questa nota.

Allo stato attuale, non è stata assegnata ancora nessuna delle 35 licenze d'uso disponibili. Ricordiamo che le licenze sono suddivise in differenti aree di gara, ognuna delle quali è ancora oggetto di competizione da parte dei 22 partecipanti attivi rimasti. La prossima sessione di rilancio avrà luogo domani, Martedì 19 febbraio, a partire dalle ore 10.30 presso la sede del Ministero delle Comunicazioni.

57 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PaCo[ITA]19 Febbraio 2008, 09:08 #1
Perche' in Calabria e Campania le offerte sono congelate?
cagnaluia19 Febbraio 2008, 09:16 #2
hanno rotto le p@lle con questa WiMax e le loro LICENZE!!!

licenze milionarie per avviare un servizio.. che dovrebbe essere competitivo ed economico per il fruitore: NOI... e chi pagherà le licenze a questi distributori di banda larga over WiMax ?? Chi? Sempre NOI ??? Buffoni.
freeeak19 Febbraio 2008, 09:21 #3
gia stanno facendo la gara a chi ce la fara pagare di piu.
Avatar019 Febbraio 2008, 09:31 #4
Lombardia 4M Lazio 1,6M

terzo mondo ... com' è tutta questa disparità ?
Korn19 Febbraio 2008, 09:32 #5
scusate ma dovrebbero regalarle?
Kuarl19 Febbraio 2008, 09:35 #6
forse perché in lombardia il bacino di utenti è potenzialmente molto più ampio... senza contare che il wi-max nelle grandi città soffrirà troppo la concorrenza dell'adsl tradizionale. Non dimentichiamoci che il wi-max servirà per coprire quelle zone rurali attualmente non comperte dall'adsl.
Bryce419 Febbraio 2008, 09:36 #7
W l'informazione libera e GRATUITA !!!!! Nessuno dovrebbe pagare per usufruire di questa tecnologia........
La solita storia... che buffoni
K-20619 Febbraio 2008, 09:38 #8
Korn ti risulta che il WiFi sia stato acquistato?? o regalato??
tommy78119 Febbraio 2008, 09:39 #9
Bryce4 ma dove vivi? tecnologia gratuita? ma dai, se vuoi una cosa la paghi e basta, puoi vivere benissimo senza wifi e internet, incazzati per il prezzo dl pane e del latte piuttosto!
pistu_foghecc19 Febbraio 2008, 09:53 #10
ovviamente costeranno + delle normali dsl, o tuttalpiù quelache euro in meno se si considera il canone telecom.Questo paese mi disgusta sempre di più.
Vota la minkia nel pugno

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^