Asus interessata all'acquisizione di Asrock?

Asus interessata all'acquisizione di Asrock?

Si vocifera di importanti cambiamenti nelle dinamiche dei produttori di schede madri taiwanesi: Asus starebbe pensando di rilevare il produttore n°3 al mondo, unendo le forze e guadagnando un margine competitivo ancora più netto sugli altri player del settore

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:16 nel canale Mercato
ASUSASRock
 

Asus interessata all'acquisizione di Asrock? Questa indiscrezione, ripresa dal sito SemiAccurate, qualora confermata dai fatti potrebbe cambiare non di poco le dinamiche tra i produttori di schede madri taiwanesi.

Secondo la fonte Asus avrebbe presentato un'offerta per rilevare la divisione schede madri di Asrock, business che rappresenta al momento attuale la quota maggiore dell'attività dell'azienda. Se confermata, questa operazione porterebbe alla creazione del principale produttore a livello mondiale, con dimensioni ben più elevate di quelle dei concorrenti.

Al momento attuale infatti Asus e Asrock sono posizionate rispettivamente al primo e al terzo posto nella classifica dei principali produttori di schede madri asiatici. Al centro si posiziona Gigabyte mentre MSI e ECS seguono con volumi pari a circa la metà di quelli delle due aziende al top, allineate alla capacità produttiva di Asrock.

Una fusione tra Asus e Asrock porterebbe il mercato delle schede madri ad avere un player in posizione di maggioranza, seguita da Gigabyte. Le restanti aziende top tier ne uscirebbero presumibilmente ridotte, incapaci di poter sfruttare le dinamiche dei costi proprie dei principali produttori; a chiudere il quadro i restanti produttori minori ancora rimasti sul mercato, sempre più confinati in posizioni di nicchia.

La progressiva integrazione di componenti all'interno dei processori e una dinamica di prezzo sempre più aggressiva ha portato negli ultimi anni il mercato dei produttori di schede madri ad una costante riduzione nel numero di aziende impegnate. Se sino ad alcuni anni fa i brand erano variegati, ora di fatto si parla sempre dei 4 top che battagliano tra di loro con un elevato numero di modelli differenti solo per alcune scelte accessorie.

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aryan01 Ottobre 2012, 08:46 #1
Ma ASRock non era già di ASUS?
Freisar01 Ottobre 2012, 08:50 #2
anche a me risultava cosi....salvo che abbia solo un percentuale di azioni.
Maury01 Ottobre 2012, 09:01 #3
Originariamente inviato da: Aryan
Ma ASRock non era già di ASUS?


Sono anni che si dice così! veniva dato come il brand a basso costo, invece non era proprio vero!
Aryan01 Ottobre 2012, 09:03 #4
Originariamente inviato da: Maury
Sono anni che si dice così! veniva dato come il brand a basso costo, invece non era proprio vero!


Ah, sfatato un mito!
Scarfatio01 Ottobre 2012, 09:10 #5
Eppure quel nome così simile....
checo01 Ottobre 2012, 09:10 #6
asrock è uno spinoff asus, da vedere quante azioni hanno tenuto alla asus.
Goofy Goober01 Ottobre 2012, 09:12 #7
Originariamente inviato da: Maury
Sono anni che si dice così! veniva dato come il brand a basso costo, invece non era proprio vero!


si diceva AsRock non era del tutto di proprietà Asus, però era comunque una specie di "controllata", poi qualche anno fa, se non erro in concomitanza con l'uscita delle prime schede AsRock X58 versione extreme, AsRock sarebbe diventata indipendente (ricomprandosi delle azioni da Asus forse?) e avrebbe iniziato a lavorare su schede madri High-end, settore mai affrontato prima.

quindi tutta sta storia era una balla?

perchè effettivamente da un momento all'altro AsRock ha praticamente iniziato a fare buone-ottime schede madri, quando prima faceva solo dei "catafalchi" da pochi euro.
daniluzzo01 Ottobre 2012, 09:16 #8
Originariamente inviato da: Aryan
Ah, sfatato un mito!


Presto, chiamate Adam Savage e Jamie Hyneman!!!
randy8801 Ottobre 2012, 09:42 #9
ASRock è stata originariamente una spin-off di Asus nel 2002 per competere con aziende come Foxconn per il mercato OEM delle materie prime. Da allora, ASRock ha preso slancio nel settore del fai-da-te e i piani per lo spostamento dell'upstream dell’azienda sono iniziati nel 2007, a seguito di una Offerta pubblica iniziale (IPO) di successo sulla Borsa di Taiwan.


Ecco spiegato l'arcano.

Come tutti sapevamo era uno spin-off di ASUS(per produrre le famose mobo di fascia bassa), poi pian piano è cresciuta ed ha guadagnato l'indipendenza, qualche anno fa.
Wolfhask01 Ottobre 2012, 09:57 #10
Oddio io mi ricordo le prime mobo asrock e tante cosuccie mi sembravano proprio derivare dalle vecchie mobo asus... io infatti ho sempre visto asrock come brand basso costo asus fino alle ultime mobo che han tirato fuori e che si discostano molto e meglio dei "bios" efi di asus, in quanto asrock è più veloce, meno pacciosa, lenta e noiosa delle asus.

Bah io resto allibito da sta notizia

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^