Bancarotta Elpida, positiva per il mercato DRAM

Bancarotta Elpida, positiva per il mercato DRAM

L'uscita di scena di Elpida potrebbe ribilanciare l'equilibrio di domanda e offerta sul mercato DRAM, portando ad un incremento dei fatturati per i restanti produttori di memorie

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:03 nel canale Mercato
 

L'avvio della procedura di bancarotta per Elpida, della quale abbiamo parlato la scorsa settimana, rappresenta una boccata d'ossigeno per le altre realtà che operano sul mercato DRAM che potrebbero assistere ad un incremento dei fatturati, per via di una minor disponibilità sul mercato di memorie e un conseguente incremento dei prezzi medi di vendita.

E' la società di analisi di mercato IHS a tracciare il quadro, la quale sostiene che se più del 25% della capacità produttiva di Elpida dovesse venire a mancare si avrà una sensibile ripercussione sulla situazione dei prezzi medi di vendita, con una crescita del 15,5% negli ASP alla fine del 2012 che arriverebbero così ad 1,2 dollari rispetto ai 1,05 stimati per la fine del primo semestre 2012. Nel caso in cui la riduzione della capacità produttiva non dovesse verifcarsi, gli ASP cresceranno comunque, anche se in misura minore: 1,13 dollari con un incremento dell'8,5%.

Sebbene lo stato di bancarotta potrebbe non necessariamente significare il termine delle attività produttive della compagnia giapponese, è comunque opportuno osservare che nel caso in cui la produzione dovesse cessare completamente, il mercato delle memorie andrebbe incontro ad un ribilanciamento dell'equilibrio tra domanda e offerta, che attualmente pende verso quest'ultima.

Mike Howard, senior principal analyst per DRAM & Memory per IHS ha commentato: "Una significativa riduzione nella produzione di Elpida porterà il mercato DRAM in uno stato di sottofornitura, innescando un incremento dei prezzi. L'incremento dei fatturati porterà il mercato a migliori risultati di quanto atteso per il 2012. Sebbene il destino di Elpida debba ancora essere deciso, la sua bancarotta consentirà agli altri protagonisti del mercato di guardare ad un 2012 più roseo rispetto a quanto non fosse una settimana fa".

Molti degli attuali clienti di Elpida dovranno infatti cercare fornitori alternativi nel corso dei prossimi mesi per assicurarsi gli approviggionamenti di prodotti DRAM. La situazione andrà pertanto a beneficiare gli altri player del settore, su tutti Samsung, Hynix, Micron e Nanya. Queste ultime due, in particolare, sono le realtà che maggiormente trarranno beneficio dalla situazione, dal momento che Hynix e Samsung sono attualmente i due principali fornitori di memorie DRAM ai quali si rivolgono già numerosi clienti.

Secondo IHS il fatturato globale del mercato DRAM potrebbe così superare i 30 miliardi di dollari nel 2012, con una crescita notevole rispetto alle stime precedenti di 24 miliardi di dollari.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto05 Marzo 2012, 16:25 #1

buono per il mercato

Pessimo per i consumatori,in più,meno concorrenza,meno innovazione
psychok905 Marzo 2012, 16:39 #2
Dal titolo si desume che voi state dalla parte delle aziende. Ovviamente... Io avrei scelto un titolo più specifico o equilibrato.
Un aumento dei prezzi non è positivo per noi consumatori, e se chiude un azienda non mi pare ci sia da festeggiare.
JoJo05 Marzo 2012, 17:05 #3
Originariamente inviato da: psychok9
Dal titolo si desume che voi state dalla parte delle aziende. Ovviamente... Io avrei scelto un titolo più specifico o equilibrato.
Un aumento dei prezzi non è positivo per noi consumatori, e se chiude un azienda non mi pare ci sia da festeggiare.


Esatto, sarebbe un po' come scrivere "Bancarotta HWUpgrade, positiva per le news online".
v1nline05 Marzo 2012, 17:24 #4
Originariamente inviato da: JoJo
Esatto, sarebbe un po' come scrivere "Bancarotta HWUpgrade, positiva per le news online".


ahhahahaha
psychok905 Marzo 2012, 19:49 #5
Originariamente inviato da: JoJo
Esatto, sarebbe un po' come scrivere "Bancarotta HWUpgrade, positiva per le news online".


Esatto...
Con i dovuti scongiuri però
Therinai05 Marzo 2012, 21:49 #6
Originariamente inviato da: JoJo
Esatto, sarebbe un po' come scrivere "Bancarotta HWUpgrade, positiva per le news online".


Quoto pure io.
Andrea Bai ti fa piacere pagare di più qualcosa?
Guarda io sono uno fissato col trovare l'altro lato della medaglia, specie con quelle storiacce che di facce sembrano averne una solo e molto negativa. Ma Rigirare un "Prezzo memorie destinato ad aumentare" in "Bancarotta Elpida, positiva per il mercato DRAM" è davvero da canaglie caxxo
Agat05 Marzo 2012, 22:10 #7
Come non bastassero già i dischi fissi
maxmax8006 Marzo 2012, 02:46 #8
beh, è charo che con un concorente in meno gli altri -che sono già pochi, quasi un cartello anche qui- fanno festa con una torta diventata più grande...
Giovannino06 Marzo 2012, 07:45 #9
In effetti l'aumento dei prezzi e dei margini non è proprio a vantaggio dei clienti. Potrebbero accontentarsi di mantenere il margine ma aumentare il fatturato con la nuova fetta di mercato a disposizione...
abassign06 Marzo 2012, 08:02 #10

Non sempre nella vita capita leggere titoli così cretini...

Se la redazione di Businessmagazine fallisse si avrebbe un incremento nella lettura di altri magazine. A beneficio delle entrate pubblicitarie che potrebbero aumentare di prezzo per pagina letta... Non è forse equivalente allo spirito del vostro titolo ?

Comunque la riduzione dei competitor in un settore industriale, come è capitato a Microsoft per Windows, non è sinonimo di "cosa buona e giusta" è sinonimo di "fregature" in arrivo...

Quanto dovete ancora imparare voi di Businessmagazine...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^