Bill Gates: la software automation sostituirà a breve un sacco di lavoratori

Bill Gates: la software automation sostituirà a breve un sacco di lavoratori

Bill Gates ha evidenziato quali saranno i grossi cambiamenti previsti nel mercato del lavoro per il prossimo futuro: "La gente semplicemente non si rende conto che moltissimi lavori saranno presto sostituiti da bot software"

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Mercato
 

Ci saranno grossi cambiamenti nel mondo del lavoro, cambiamenti ai quali la gente e i governi non sono ancora preparati. Questo è il pensiero di Bill Gates, co-fondatore di Microsoft nonché uomo più ricco del mondo, esplicitati durante un'intervista presso l'American Enterprise Institute lo scorso giovedì.

Bill Gates

Entro venti anni, secondo il visionario informatico, un sacco di lavori verranno sostituiti di netto da quella che definisce "software substitution", ovvero il fenomeno alla base della sostituzione del lavoratore a vantaggio di "bot software" che permetteranno di eseguire le stesse funzioni.

"La software substitution, che sia ai danni di autisti, camerieri o infermieri, sta progredendo", sono state le parole di Bill Gates durante l'intervista. "La tecnologia ridurrà la richiesta di lavoratori nel tempo, soprattutto per i lavori che richiedono scarsa abilità. Fra vent'anni da adesso, la domanda del lavoro sarà notevolmente inferiore in alcuni ambiti".

"Non credo che la gente si sia resa conto di questo aspetto del futuro", conclude il co-fondatore di Microsoft. Bill Gates non è l'unico a prevedere uno scenario così catastrofico per il mondo del lavoro del futuro. Lo scorso gennaio l'Economist aveva nominato decine di professioni che verranno sostituite da robot nei prossimi decenni, come ad esempio addetti al telemarketing, commercialisti e lavoratori al dettaglio.

Secondo Gates, i governi saranno costretti ad attuare notevoli riforme del mondo del lavoro per incoraggiare le imprese ad assumere dipendenti in carne ed ossa, eliminando ad esempio le tasse sul reddito e sui salari, ma senza aumentare del tutto il salario minimo, per non scoraggiare i datori di lavoro ad assumere personale per le professioni che vivranno peggio l'inizio della "software substitution".

76 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco17 Marzo 2014, 11:21 #1
Bolla dot com 2.0 ?
omerook17 Marzo 2014, 11:22 #2
allegria!!
agricoltura...bruciata
industria......bruciata
servizi.........in combustione


è ora di reimparare a lavorarre la terra! ci aspetta un futuro di sudore calli e mal di schiena.

p.s. consiglio alla redazone di portarsi avanti con i tempi e aprire una bella sezione Cura dell'orto perche sarà lunico modo per mettere qualcosa a tavola nei prossimi anni.
skadex17 Marzo 2014, 11:33 #3
Che il futuro tenda inevitabilmente a quello è evidente, le soluzioni ai problemi che ne deriveranno invece saranno da ricercare. Tuttavia è evidente che la concezione dell'economia come l'abbiamo oggi non permette la risoluzione di questo inevitabile conflitto. Senza peraltro dimenticare che l'attuale sistema economico per lo stesso motivo funge da freno allo sviluppo tecnologico in maniera paradossale.
Occorreranno a breve grossi cambiamenti ed il consiglio di tornare alla terra di omerook non sarebbe da sottovalutare
san80d17 Marzo 2014, 11:37 #4
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Bolla dot com 2.0 ?


forse anche 3.0
san80d17 Marzo 2014, 11:38 #5
Originariamente inviato da: omerook
allegria!!
agricoltura...bruciata
industria......bruciata
servizi.........in combustione


negli stati uniti di fatto già molti campi vengono "lavorati" con macchinari gestiti solo da sw, quindi senza personale
s0nnyd3marco17 Marzo 2014, 11:43 #6
Originariamente inviato da: san80d
negli stati uniti di fatto già molti campi vengono "lavorati" con macchinari gestiti solo da sw, quindi senza personale


Sicuramente ci sara' un evoluzione delle professioni, ma credo che le macchine non potranno sostituire l'uomo in tutti i lavori.
san80d17 Marzo 2014, 11:46 #7
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Sicuramente ci sara' un evoluzione delle professioni, ma credo che le macchine non potranno sostituire l'uomo in tutti i lavori.


lo penso anch'io... anche se proprio oggi leggevo di un robot-badante
Zifnab17 Marzo 2014, 11:50 #8
Leggere cose come queste non può che tirare su il morale
baruk17 Marzo 2014, 11:51 #9
Mi sembra di tornare alle fosche previsioni di cui leggevo negli anni 70 sui romanzi e racconti di Urania. Non è detto poi che un domani le masse dei non occupati, in evidente maggioranza, non decidano di fare una sorta di "Jihad butleriana" (Dune di F. Herbert) contro la modernità.
Raghnar-The coWolf-17 Marzo 2014, 12:10 #10
abbiamo avuto un lungo discorso nella sezione scienza...

La gente non ha ben chiaro a che livello possono arrivare le macchine, cioe' a sostituire efficacemente praticamente "tutti" lavori che oggi formano il nocciolo dell'impiego.

Avete presente quando dicono "vatti a cercare un lavoro vero, un lavoro fisso"?! Ecco imho tutto quello che i nostri genitori vedono come lavoro "vero" e che dia possiblilta' di essere "fisso" potra' essere sostituito dall'automazione, sepesso in forma di software a 99 euro e 99 cent fra 10/20 anni.

Rimarranno lavori troppo complicati e costosi per essere automatizzati, dalle donne delle pulizie alle infermiere (che non credo verranno sostituite in futuro, anzi, ci sara' sempre piu' richiesta dato l'invecchiamento della popolazione) e quelli che richiedono contatto umano (e questo dipendendera' dall'evoluzione della societa' e dall'adeguamento della stessa ad essere approcciati e serviti in modo automatico oppure dalla necessita' di un contatto umano... ad esempio un barman, sara' visto bene o male essere serviti in discoteca da una sorta di soda fountain sofisticata? In teoria anche domani si potrebbe licenziare tutti i barman e sostituirli, ma al momento non c'e' l'accettazione sociale per la cosa, in futuro chissa'...)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^