Bitcoin: furto a BIPS per 1 milione di dollari

Bitcoin: furto a BIPS per 1 milione di dollari

Uno dei principali provider di soluzioni di pagamento in bitcoin ha subito un hack che ha portato alla sottrazione illecita di 1295 bitcoin. Compromessi anche i wallet di alcuni utenti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:41 nel canale Mercato
 

BIPS, fornitore di soluzioni di pagmento in Bitcoin, è stato vittima di un furto di oltre un migliaio di bitcoin per un valore che supera il milione di dollari. Il furto, 1295 bitcoin in totale, è stato perpetrato principalmente ai danni del patrimonio della compagnia, sebbene "diversi wallet dei consumatori" sarebbero stati compromessi nell'azione di hacking.

BIPS afferma di essere stato colpito inizialmente da un attacco DDoS lo scorso 15 novembre e in seguito da un attacco il 17 novembre durante il quale sono stati sottratti i fondi. Il provider ha rilasciato alcune informazioni sull'attacco a pochi giorni di distanza dall'accaduto, ma i dettagli di tutta la vicenda sono stati divulgati solo lo scorso venerdì.

Secondo quanto affermato da BIPS, gli attacchi hanno avuto origine dalla Russia e da Paesi confinanti, sebbene sia sempre piuttosto difficile riuscire a compiere una corretta attribuzione per questo genere di azioni criminali. Il provider si è ora rivolto alle autorità, anche se ha già fatto sapere che presto chiederà agli utenti il permesso di rivelare le informazioni circa i loro bitcoin. In ogni caso, anche con il coinvolgimento delle autorità, difficilmente gli utenti caduti vittima loro malgrado di questa vicenda potranno riuscire a recuperare i fondi sottratti. E' inoltre interessante osservare che al momento del furto il valore dei bitcoin sottratti ammontava a circa 650 mila dollari, ora cresciuto ad oltre 1 milione data la recente impennata nel valore della moneta digitale.

Intanto BIPS, che offre wallet online per stoccare Bitcoin, ha avvertito il pubblico che le grandi quantità della moneta digitale dovrebbero essere conservate su wallet offline che sono al riparo dalla minaccia degli hacker. "I web wallet sono come un normale portafoglio dove inserire piccole quantità di contanti e non è inteso come uno strumento per conservare grandi patrimoni. Gli attacchi non sono isolati alla nostra realtà e se conservate grosse somme di bitcoin su web wallet di terze parti dovreste cercare una soluzione alternativa il prima possibile" ha affermato Kris Henriksen, fondatore di BIPS.

Si tratta del secondo importante furto di bitcoin avvenuto nel mese di novembre, con un altro servizio di wallet online, Inputs.io, che all'inizio del mese è stato vittima di una sottrazione illecita di 4100 bitcoin.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo28 Novembre 2013, 09:28 #1
Boh.. qualcosa non mi è chiaro, se io frego il portafoglio a qualcuno e spendo i soldi che ci sono dentro nessuno se ne accorge, il numero seriale della banconota uno mica se lo segna e anche se lo facesse quando spendo i contanti rubati chi incassa i soldi mica controlla i seriali.
Ma i bitcoin..... nel mio immaginario rubarli dovrebbe essere impossibile!!!

E poi... cosa vuol dire usare un portafoglio offline?

Sta faccenda mi fà venire in mente il film "In time"
aald21328 Novembre 2013, 09:43 #2
Originariamente inviato da: piererentolo
Boh.. qualcosa non mi è chiaro, se io frego il portafoglio a qualcuno e spendo i soldi che ci sono dentro nessuno se ne accorge, il numero seriale della banconota uno mica se lo segna e anche se lo facesse quando spendo i contanti rubati chi incassa i soldi mica controlla i seriali.
Ma i bitcoin..... nel mio immaginario rubarli dovrebbe essere impossibile!!!

E poi... cosa vuol dire usare un portafoglio offline?

Sta faccenda mi fà venire in mente il film "In time"


Dunque. Esiste molta informazione online, ma ti rispondo in breve.

La proprietà di un insieme di bitcoin è associata a uno a piú indirizzi. Per spenderli, è necessario avere delle chiavi private.
Un wallet è semplicemente un insieme di indirizzi, e chiavi private associate.

Perse le chiavi, uno è fregato. Per comodità, in teoria uno si potrebbe affidare a servizi online, ma la quantità di attacchi li ha resi relativamente insicuri.
Avere un portafogli offline significa avere semplicemente alcuni file sul computer. Anche questo è relativamente insicuro - esiste un numero di utenti che non ha backup.

Perciò una persona che ha un portafogli bitcoin deve stare molto attenta, e scegliere un compromesso in certi casi.

I bitcoin in un certo senso hanno un seriale, nel senso che tutte le transazioni sono tracciate.

Il problema è che gli indirizzi bitcoin sono implicitamente anonimi, e in aggiunta a ciò, esistono servizi che permettono di spostare fondi tra indirizzi, che rende il tracciamente ancora piú difficile di quanto lo sia già.
alexdal28 Novembre 2013, 09:47 #3
Penso che Bitcoin sia una cosa stupida utile per imbrogliare la gente e forse utile per trafficare droga

I conti bancari sono sicuri e ipertracciati.

iorfader28 Novembre 2013, 09:58 #4
a me tutta la storia dei bitcoin mi sà di oscuro..non me la conta assolutamente giusta...gentilmente mi date un link da dove posso partire da zero per capire di che si tratta?
tecnologico28 Novembre 2013, 10:03 #5
dove trovo una guida facile che mi spieghi cosa sono e come funziona il sistema bitcoin? fino ad ora non l' ho mica capito...
HostFat28 Novembre 2013, 10:08 #6
Qua trovate la comunità italia, è sicuramente il miglior punto dove informarsi sui bitcoin:
https://bitcointalk.org/index.php?board=28.0
Kernel3228 Novembre 2013, 11:13 #7
Qui c'è una guida che parte dalle basi: https://bitcointalk.org/index.php?topic=349477.0
Tanner28 Novembre 2013, 11:53 #8
Penso che Bitcoin sia una cosa stupida utile per imbrogliare la gente e forse utile per trafficare droga

I conti bancari sono sicuri e ipertracciati.


Commenti come questi, oppure le richieste di informazioni o "dove partire" per capire i bitcoin, ve lo dico già da adesso... sono implicitamente dei segnali che indicano che avete perso il treno di questa "rivoluzione digitale".. Lasciate perdere.
piererentolo28 Novembre 2013, 12:18 #9
Originariamente inviato da: Tanner
Commenti come questi, oppure le richieste di informazioni o "dove partire" per capire i bitcoin, ve lo dico già da adesso... sono implicitamente dei segnali che indicano che avete perso il treno di questa "rivoluzione digitale".. Lasciate perdere.

Per quanto ne sappiamo potrebbero arrivare anche al milione di dollari l'uno, quindi non è detto che sia troppo tardi.
Oppure potrebbero crollare a 10 cent l'uno dopo 20 secondi la pubblicazione di questo commento.
nickmot28 Novembre 2013, 12:22 #10
Originariamente inviato da: piererentolo
Per quanto ne sappiamo potrebbero arrivare anche al milione di dollari l'uno, quindi non è detto che sia troppo tardi.
Oppure potrebbero crollare a 10 cent l'uno dopo 20 secondi la pubblicazione di questo commento.


E' per questo che non li vedo bene come moneta, ma solo come investiemnto/speculazione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^