Bitcoin, Mt.Gox pensa alla liquidazione totale

Bitcoin, Mt.Gox pensa alla liquidazione totale

Il servizio di cambio sembra non aver più alcuna intenzione di rimettere in sesto le attività e ha avanzato richiesta per le procedure di liquidazione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:01 nel canale Mercato
 

Mt. Gox, il servizio di cambio Bitcoin caduto in disgrazia qualche settimana fa e che ha richiesto la protezione per bancarotta dopo aver perso oltre 850 mila Bitcoin dei clienti, pare che stia ora mutando le proprie intenzioni con l'avanzamento ad un tibunale di Tokyo della richiesta di avvio delle pratiche di liquidazione.

La notizia viene diffusa dal Wall Street Journal e riportata da The Verge: Mt. Gox sembra aver abbandonato qualsiasi velleità di ricostruzione della propria attività, sfruttando la protezione della bancarotta, per via di piani definiti "complessi e irrealistici".

Secondo fonti informate, pare che Mt. Gox stia ancora cercando possibili compratori, che potrebbero consentire ai creditori una parte degli eventuali futuri guadagni. La decisione del servizio di cambio di procedere per la liquidazione dopo aver pianificato una ricostruzione significa probabilmente che coloro i quali hanno effettuato consistenti investimenti rischiano di avere un ritorno inferiore del previsto.

Il tribunale deve ancora approvare la richiesta, che se dovesse essere avallata comporterà la nomina di un fiduciario che assumerà il controllo del patrimonio della società al posto del CEO Mark Karpeles.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
qboy16 Aprile 2014, 18:13 #1
eccerto, i loro conti sono al sicuro
Notturnia16 Aprile 2014, 18:52 #2
ma alla fine si è capito che buco ha fatto ?
Marci17 Aprile 2014, 08:53 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
ma alla fine si è capito che buco ha fatto ?


Al cambio di oggi: 850.000bc = 319.709.705.06€
AlexSwitch17 Aprile 2014, 08:57 #4
Epilogo scontato... purtroppo per chi ha riposto la fiducia in questo exchange e nel sistema BC...
erixal17 Aprile 2014, 08:58 #5

Bancarotta

Continuo a leggerlo, soprattutto su questo sito. Non si dice bancarotta, si dice fallimento. La bancarotta è un reato (grave) e non fornisce alcuna protezione. Bankruptcy si traduce, in questi casi, con fallimento.
AlexSwitch17 Aprile 2014, 09:09 #6
Tecnicamente parlando MtGox ha fatto bancarotta, ovvero le passività hanno superato le scorte di liquidità di cassa.
Venendo ai creditori questi sono sempre tutelati dalle leggi, MA, essendo MtGox una attività commerciale e non bancaria/finanziaria, le garanzie sono rappresentate dal patrimonio ( in USA ) societario e dei singoli soci.
Se si fosse trattato di una società bancaria/finanziaria, i creditori sarebbero stati coperti dalle riserve obbligatorie che MtGox avrebbe dovuto accantonare in USD!!

Quindi il termine bancarotta è usato correttamente.
erixal17 Aprile 2014, 10:33 #7
AlexSwitch, tecnicamente parlando, in italiano e secondo la legge italiana, la "bancarotta" è un reato (anzi due, visto che può essere semplice o fraudolenta - anzi di più, perchè tali due fattispecie sono ulteriormente suddivisibili).
Nel common law si usa bankruptcy per indicare lo stato di insolvenza e la procedura volta alla tutela dei creditori.
In Italia (civil law) l'insolvenza si chiama insolvenza, dissesto, etc., la procedura di tutela dei creditori si chiama fallimento (è quello che ha fatto MtGox, ha dichiarato fallimento).
La bancarotta è una cosa diversa, è un "reato fallimentare", cioè un reato che prende il fallimento come presupposto o come condizione obbiettiva di punibilità (a seconda delle opinioni).

Non so se MtGox abbia effettivamente commesso le condotte di bancarotta (reato), quello che è certo è che negli articoli che ho visto sino ad oggi il termine è usato nel senso di fallimento.

Quindi no, bancarotta non è usato correttamente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^