Botta e risposta tra Intel e NVIDIA sulle licenze d'uso

Botta e risposta tra Intel e NVIDIA sulle licenze d'uso

Intel afferma che la licenza detenuta da NVIDIA per la costruzione di chipset non copra anche le CPU con memory controller integrato; NVIDIA ribatte e contrattacca

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:32 nel canale Mercato
NVIDIAIntel
 

Ci sono novità interessanti nel rapporto tra Intel e NVIDIA, incentrate sull'utilizzo da parte della seconda della licenza d'uso per il bus di sistema dei processori Intel, licenza che assicura ad NVIDIA la possibilità di costruire e commercializzare propri chipset abbinati a processori Intel.

Nella giornata di lunedì Intel ha sottoposto una istanza alla corte di Chancery, nello stato del Delaware, ritenendo che la licenza d'uso fornita a NVIDIA quattro anni fa non si estenda anche alla costruzione di chipset per processori Intel che siano dotati al proprio interno di memory controller integrato.

Il riferimento è ovviamente ai processori basati su architettura nota con il nome in codice di Nehalem, attualmente disponibili in commercio nella forma delle cpu Core i7 per sistemi desktop top di gamma. Queste cpu verranno affiancate, nel corso della seconda metà dell'anno, da altri modelli basati sulla stessa architettura ma posizionati in segmenti di fascia più bassa del mercato rispetto a quello ora occupato dalle cpu Core i7.

NVIDIA non ha sviluppato, sia per ragioni di tempo che di impatto sul mercato, propri chipset per processori Intel Core i7; in varie occasioni in produttore americano ha invece manifestato interesse nel voler presentare proprie piattaforme per le versioni di processore Nehalem successive a quelle Core i7, destinate ad un pubblico ben più ampio di quello dei sistemi ora in commercio.

NVIDIA ha scelto di rispondere ufficialmente alla istanza di Intel confermando come sia propria opinione che la licenza sottoscritta con il produttore americano abbia ancora validità, anche con riferimento ai processori dotati di memory controller integrato.

Nel comunicato stampa ufficialmente divulgato questo pomeriggio, disponibile a questo indirizzo, NVIDIA ha rimarcato come veda questa mossa di Intel come un tentativo di ostacolare lo sviluppo tecnologico portato avanti da NVIDIA in questi anni, cercando di limitare quella che è la portata di un accordo sottoscritto quattro anni fa. NVIDIA gioca le proprie carte nel mercato delle GPU rimarcando come la contrapposizione tra CPU e GPU veda queste ultime in vantaggio tecnologico e di mercato. Jen-Hsun Huang, presidente e CEO di NVIDIA, ha infatti dichiarato:

"We are confident that our license, as negotiated, applies. At the heart of this issue is that the CPU has run its course and the soul of the PC is shifting quickly to the GPU. This is clearly an attempt to stifle innovation to protect a decaying CPU business."

Sono parole forti quelle di Jen-Hsun Huang, che se da un lato mirano a rimarcare la strategia e quella che è l'anima di NVIDIA dall'altro non rappresentano, almeno a nostro avviso, un messaggio di distensione nei confronti di Intel. Quanto messo in scena da Intel e NVIDIA in questi due giorni è in realtà uno scenario già visto in passato tra queste due aziende, che riteniamo andrà a risolversi in qualche misura a breve. NVIDIA ha sicuramente bisogno di Intel per continuare a lavorare attivamente nel settore e portare avanti lo sviluppo delle proprie innovazioni tecnologiche, mentre Intel ha in NVIDIA sia un competitor che un importante partner di mercato.

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SwatMaster18 Febbraio 2009, 17:40 #1
Altro scontro in tribunale? Mah.
e.cera18 Febbraio 2009, 17:59 #2
sempre le solite lotte tra i 3/4 monopolisti che nonostante si mangiano già tutto vogliono ancora di più, ma quand'é che abolite sti diritti e licenze e permettete anche ad altri di lavorare, possibilmente non come vostri dipendenti?
Foglia Morta18 Febbraio 2009, 18:01 #3
IMO la licenza per poter sfruttare lo SLI su chipset X58 è stato un tentativo di addolcire Intel ma se ne sono sbattuti e ora non resta che litigare... e con dispute legali che si dilungano nel tempo penso che chi ha meno da perdere sia Intel, è solo una questione di tempo perchè quando avrà Larrabee ( e chipset integrati con questa tecnologia ) in un modo o in un altro se Intel lo vuole nVidia resta tagliata fuori.
grendinger18 Febbraio 2009, 18:04 #4
Non capisco una cosa: Intel ha sede a Santa Clara, in California, giusto?
Per quale motivo ha depositato l'istanza in una Corte del Delaware che è uno stato della East Coast?
martinez198318 Febbraio 2009, 18:06 #5
Quoto il commento di e.cera in particolar modo sull' eliminazione dei diritti.licenze brevetti,non fanno altro che mettere sempre dei paletti più stretti allo sviluppo....e non capisco questa mossa di Intel dopo che nvidia ha concesso l' implementazione dell' SLI sul chipset Intel!!!!

Forse e vero che Intel cerca in un modo o nell' altro di tagliare fuori Nvidia....ma alla fine poi quelli che ci rimettono siamo noi consumatori!!!!
Mparlav18 Febbraio 2009, 18:10 #6
Già mi sono stupito che Intel avesse lasciato spazio alla realizzazione di chipset per Atom. Evidentemente quello poteva rientrare negli estremi del contratto di 4 anni fa'
Ma i7 ed i5 in futuro evidentemente sono una fetta troppo ghiotta, ed Intel non vuole lasciare manco le briciole.
Tra l'altro, specie quelli per i5 sono estremamente semplici da realizzare, visto che hanno tolto pure il ctrl pci-e (integrato nella cpu). Se Nvidia non risolve la cosa nei prossimi mesi, le cose si mettono davvero male per lei nel settore chipset.
appleroof18 Febbraio 2009, 18:12 #7
Originariamente inviato da: martinez1983
Quoto il commento di e.cera....e non capisco questa mossa di Intel dopo che nvidia ha concesso l' implementazione dell' SLI sul chipset Intel!!!!

Forse e vero che Intel cerca in un modo o nell' altro di tagliare fuori Nvidia....ma alla fine poi quelli che ci rimettono siamo noi consumatori!!!!


ha solo interesse a farlo, e sono mesi che ha adottato questa strategia: in realtà più che farla fuori del tutto, cosa che non escludo, imho ha più interesse a ridimensionarla per poi papparsela, se poi nel frattempo Larrabee si rivela efficace e competitiva come soluzione grafica, cosa che allo stato è tutta da dimostrare, allora perderebbe pure questo interesse credo...

Intel è nella posizione in assoluto migliore, attualmente, nei confronti di tutti i suoi competitor: non scordiamoci la situazione di Amd e tutti i risvolti legati a questa situazione
Danckan18 Febbraio 2009, 18:24 #8
AMD intanto ha dalla sua ciò che Intel e Nvidia non hanno: Può permettersi di immettere sul mercato piattaforme complete senza abbassarsi a patteggiare o litigarsi con uno o un altro...

Alla fine a Nvidia servono le Cpu di Intel e a Intel servono le Gpu di Nvidia...

non credo che Intel non abbia nulla da perdere, se per assurdo i nrisposta a questa negazione Nvidea levasse il proprio supporto gpu su chipset intel credo che anche Intel tremerebbe.
pirsig18 Febbraio 2009, 18:26 #9
Originariamente inviato da: grendinger
Non capisco una cosa: Intel ha sede a Santa Clara, in California, giusto?
Per quale motivo ha depositato l'istanza in una Corte del Delaware che è uno stato della East Coast?


Perchè, come quasi la totalità delle grosse imprese, è "incorporata" nel Delaware, poichè la normativa societaria di quello Stato è molto più vantaggiosa...
wispo18 Febbraio 2009, 18:30 #10
Originariamente inviato da: Danckan
AMD intanto ha dalla sua ciò che Intel e Nvidia non hanno: Può permettersi di immettere sul mercato piattaforme complete senza abbassarsi a patteggiare o litigarsi con uno o un altro...

Alla fine [B][U]a Nvidia servono le Cpu di Intel e a Intel servono le Gpu di Nvidia[/U][/B]...

non credo che Intel non abbia nulla da perdere, se per assurdo i nrisposta a questa negazione Nvidea levasse il proprio supporto gpu su chipset intel credo che anche Intel tremerebbe.


A questo punto..........alleanza?
Amd-Ati........Intel-nVidia!!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^