Broadcom: 316 milioni di dollari per un produttore di chip 4G

Broadcom: 316 milioni di dollari per un produttore di chip 4G

Broadcom annuncia l'intenzione di voler comprare Beceem Communication, produttori di chip 4G

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 11:08 nel canale Mercato
 

Broadcom ha annunciato ieri l'intenzione di voler acquistare il produttore di chip 4G Beceem Communication. L'acquisizione, che comporterebbe un investimento pari a 316 milioni di dollari americani, rappresenta una mossa strategica per Broadcom: l'azienda si assicurerebbe così la possibilità di avere già a disposizione l'infrastruttura necessaria per la produzione di chip 4G di nuova generazione, il futuro per buona parte dell'industra IT.

Broadcom ha affermato che l'acquisizione consentirebbe alla società di accelerare i tempi per arrivare sul mercato con i propri chip 4G. Al momento Broadcom è già una delle principali aziende che fornisce al mercato tecnologie connettive, con chip destinate alla connettività 2/3G per i cellulari, Wi-Fi, Bluetooth, GPS e Ethernet. La scelta di acquisire Beceem consentirebbe all'azienda di completare la propria gamma prodotto aggiungendo anche la futura tecnologia di connessione, elemento che sarà caratteristica fondamentale nei dispositivi di nuova generazione.

Il termine 4G identifica la tecnologia wireless di quarta generazione: al momento questa generazione si basa su due principali standard. Il primo prende il nome di LTE (Long Term Evolution) mentre il secondo è conosciuto con il termine WiMax. LTE sembra al momento essere la tecnologia dominante: 132 operatori di 56 paesi nel mondo hanno già investito risorse per lo sviluppo di tale standard.

WiMax è invece una tecnologia nata per portare la connessione a banda larga nelle zone che non sono altrimenti raggiunte da tale servizio. I chip sviluppati da Beceem sono capaci di integrare sia il supporto per LTE sia quello per WiMax, consentendo di fatto la possibilità di potersi collegare ad entrambi gli standard grazie ad un'unica soluzione. Secondo le dichiarazioni di Broadcom l'acquisizione dovrebbe venire completata entro il primo trimestre del prossimo anno.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JamesTrab14 Ottobre 2010, 13:09 #1
In Italia si conosce qualche sviluppo?
1 Gigabit/s di connessione, sebbene molto teorici, fanno un po' gola.
supertigrotto14 Ottobre 2010, 13:11 #2

capisco LTE

ma WIMAX purtroppo non è che sia diffusissimo,tranne a taiwan che da quel che leggevo,è tutta coperta (wibro)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^