Broadcom valuta la cessione dell'unità che si occupa dei chip cellular baseband

Broadcom valuta la cessione dell'unità che si occupa dei chip cellular baseband

La divisione opera bene, ma le opportunità derivanti da altre attività sono più appetibili. L'operazione porterebbe a Broadcom un risparmio di 700 milioni di dollari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:41 nel canale Mercato
 

Broadcom Corporation ha dichiarato di aver intenzione di cedere o terminare le attività di business legate ai chip baseband cellulari per focalizzarsi su tre settori chiave: infrastrutture, banda larga e connettività. Come parte di questa mossa strategica, il team connectivity di Broadcom sarà integrato nell'unità communications, andando a formare Broadband and Connectivity Group, che sarà coordnato da Daniel Marotta. Rob Rango supervisionerà inece il processo di transizione dei processori baseband.

Scott McGregor, presidente e CEO di Broadcom, ha affermato che il business cellular baseband "si è comportato tecnicamente bene" dopo l'acquisizione degli asset LTE di Renesas. Tuttavia il team dirigenziale ha deciso che le opportunità economiche non sono sufficienti per giustificare i continui investimenti a confronto con le altre opportunità disponibili nell'offerta Broadcom.

La decisione di chiamarsi fuori dal settore dei chip baseband per cellulari è motivata dalla difficoltà di raggranellare fatturato in special modo nei mercati di fascia bassa e media, che vivono una situazione di saturazione. Il potenziale di risultato esiste nel mercato di fascia alta, dove però vi è spazio solamente per pochi clienti.

Eric Brandt, CFO di Broadcom, ha osservato che il fatturato per la prima metà del 2014 della divisione cellular baseband è compreso tra 200 e 250 milioni di dollari, con margini lordi di qualche decina di milione di dollari. Broadcom non ha comunque indicato una finestra temporale per la chiusura delle operazioni qualora non riuscisse ad individuare un compratore, anche se McGregor ha affermato che la compagnia intende muoversi molto velocemente.

La chiusura delle operazioni della divisione cellular baseband ridurrà le spese di Broadcom di circa 700 milioni di dollari, 50 dei quali saranno reinvestiti in infrastrutture, banda larga e connettività citando small cell, embedded processing e connettività a basso consumo come le principali aree di interesse.

Gli elementi interessanti della divisione cellular baseband di Broadcom sono i modem LTE incamerati a seguito dell'acquisizione dell'omonima divisione di Renesas e i prodotti di connettività combo (WiFi, Bluetooth, GPS, FM), dal momento che il business dei vecchi chip 2G/3G standalone è di scarso interesse.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CrapaDiLegno04 Giugno 2014, 09:01 #1
Boccone per Apple?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^