Buon quarto trimestre per le consegne PC in EMEA

Buon quarto trimestre per le consegne PC in EMEA

Grazie alle promozioni del periodo natalizio il mercato PC riesce a tenere nell'ultimo trimestre dell'anno, specie con un buon risultato dei sistemi portatili. Le consegne potrebbero però tornare a contrarsi nella prima metà del 2015

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:31 nel canale Mercato
 

Le consegne PC in area EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) hanno raggiunto i 25,5 milioni di unità nel quarto trimestre del 2014 facendo segnare un incremento del 2% secondo quanto rilevato dalla società di analisi di mercato IDC. A mantenere il mercato in positivo per il terzo trimestre consecutivo, seppur su valori abbastanza contenuti, è stata una robusta domanda consumer verificatasi nel periodo delle festività natalizie. Nel complesso il 2014 si chiude con consegne di 93,3 milioni di PC in area EMEA, con una crescita del 5,5% rispetto al 2013.

L'area EMEA è però, come di consueto, caratterizzata da forti differenze regionali al suo interno. L'Europa Occidentale continua a trainare la crescita con un incremento del 10,7% nelle consegne, mentre l'Europa Centrale e dell'Est registra una contrazione del 18,7%. L'area del Medio Oriente e dell'Africa cresce invece del 2,6%. Osservando i dati da un altro punto di vista, si evidenzia una crescita nelle consegne di PC pari al 5,3% anno su anno e, prevedibilmente, una contrazione delle consegne PC desktop del 3,5%.

Le fluttuazioni delle valute hanno avuto un impatto piuttosto significativo nell'Europa del Nord, in Russia e in altri paesi dell'Europa Centrale e dell'Est, nel Medio Oriente e in Africa, mentre una situazione politica instabile e le debolezze macroeconomiche hanno continuato a limitare gli investimenti in alcune zone della regione. In ogni caso la dinamica del mercato EMEA riflette una forte esigenza di rinnovamenti nei mercati maturi, mentre le economie emergenti continuano a presentare qualche difficoltà.

Circoscrivendo l'analisi all'area dell'Europa Occidentale si osserva come le promozioni praticate nella stagione delle festività natalizie abbiano permesso di sostenere una significativa crescita in particolare nel segmento consumer. Francia e Regno Unito hanno mostrato una crescita a doppia cifra mentre Spagna, Grecia, Portogallo ed Italia hanno imboccato un sentiero di ripresa dopo anni di contrazione. Nel complesso per l'intera area dell'Europa Occidentale si registra una crescita delle consegne dei sistemi portatili del 15,9% e una limitata crescita dei sistemi desktop per l'1,6%.

"I produttori di PC hanno preparato offerte molto interessanti questo Natale, con prezzi bassi supportati dall'edizione di Windows 8.1 con Bing, che ha stimolato l'utente finale ad aggiornare il proprio dispositivo. Con le condizioni delle promozioni prossime a cambiare si potrà avere un rallentamento nelle consegne consumer nella prima metà del 2015. Sul lato commercial, l'onda di aggiornamenti desktop a seguito del termine del supporto a Windows XP è cessata improvvisamente, mentre i portatili ancora continuano a mantenere il mercato in salute".

Spostando l'osservazione sui produttori abbiamo HP ai vertici con uno share del 23% in EMEA e una crescita in termini di consegne che cresce del 14,5%, superando quindi la media del mercato. Il risultato di HP è dovuto in massima parte alle vendite dei PC portatili che crescono in unità del 29%. Alle spalle di HP si posiziona Lenovo, con uno share del 20% e una crescita complessiva del 31,1% grazie a risultati particolarmente solidi in Italia, Spagna, Grecia e Portogallo. Medaglia di bronzo per Dell, che con uno share del 9,8% ed una crescita del 4,8% chiude il terzetto dei vendor in crescita.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^