CES 2013 apre i battenti: cosa attendersi per il 2013

CES 2013 apre i battenti: cosa attendersi per il 2013

La settimana sarà caratterizzata dall'edizione 2013 del Consumer Electronic Show di Las Vegas, evento di riferimento per il settore dell'elettronica di consumo anche in un anno che si appresta essere tutt'altro che semplice

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:29 nel canale Mercato
 

I giorni di questa settimana vedranno una gran mole di annunci di novità provenienti dal Consumer Electronic Show 2013 di Las Vegas, meglio noto come CES. Evento di riferimento nel settore dell'elettronica di consumo, il CES rappresenta da sempre una vetrina importante non solo per il mercato nord americano ma più in generale per tutto quello che nel corso dell'anno caratterizzerà il settore dell'ICT.

E' semplice definire il trend che ci si attende per il 2013: mobile al primo posto, come del resto è stato per il 2012 e anche per gli anni precedenti. L'interesse dei consumatori è sempre più orientato verso prodotti e dispositivi che possano essere facilmente trasportabili, accessibili ovunque e in grado di fornire una potenza di elaborazione adeguata con interfaccia utente che sia in primo luogo pratica.

Il settore dell'elettronica di consumo è da sempre stato caratterizzato da grandi trend, tecnologie o famiglie di prodotti capaci di spingere i consumatori agli acquisti e quindi in grado di portare beneficio all'industria nel suo complesso. Si fa fatica ad identificare una dinamica di questo tipo per il 2013, seguendo in questo quanto già registrato nel corso del 2012.

L'anno da poco terminato ha visto una contrazione media di poco inferiore al 10% nelle vendite di elettronica di consumo nel complesso. Alcune tipologie di prodotti hanno registrato un calo ben più sensibile, mentre il successo dei tablet e la costante crescita degli smartphone hanno mitigato in parte questo fenomeno. Le stime per il 2013 sono di un sostanziale mantenimento dei livelli del 2013 e non di certo di una netta ripresa in controtendenza.

lg_84pollici_4k.jpg (124198 bytes)

Quali potranno essere i segnali provenienti dal CES 2013? Si guarda con una certa attenzione al mondo degli schermi 4K, soluzioni molto interessanti ma che ancora scontano prezzi molto elevati. Un esempio viene da LG che ha mostrato il proprio 84LM9600, primo televisore in vendita già da questi giorni capace di una risoluzione Ultra HD o 4K (3.840x2.160 pixel): prodotto che stupisce ma che chiede molto visto il listino ufficiale di 19.999,99 dollari USA, tasse escluse.

Sarà questa la spinta agli acquisti richiesta dal settore dell'elettronica di consumo che porterà il 2013 a risultati diversi da quanto registrato nel complesso nel 2012? crediamo onestamente di no: la spinta arriverà dalle soluzioni mobile ma per queste avremo più evoluzione di proposte e tecnologie già presenti sul mercato senza quel prodotto in grado di rappresentare una netta frattura con il passato, quindi in mancanza una proposta realmente rivoluzionaria.

Pensando al mondo dei tablet è stato il debutto del primo iPad a rappresentare un cambiamento epocale nel settore, che ha portato questa tipologia di dispositivi a raccogliere un grande successo commerciale in questi ultimi anni nonostante si trattasse di prodotti da lungo tempo presenti sul mercato. E' difficile pensare che una dinamica simile possa ripresentarsi nel 2013, anche se non molto di nascosto è quanto si augurano tutti gli operatori di settore presenti al CES. In particolare sperano in questo le aziende impegnate nel settore dei PC, mercato enorme per diffusione ma che nel 2012 ha mostrato di avere basi non più così solide e di non essere più capace di quella crescita annuale della quale ha beneficiato per lungo tempo.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickfede07 Gennaio 2013, 09:41 #1
Io vorrei sapere chi è quel genio che ha messo a listino 19.999,99$.......ridicoli.....
spyke7607 Gennaio 2013, 10:25 #2
Il prezzo è soltanto un riferimento per indicare l'importanza di questa evoluzione tecnologica. E' ovvio che non si sta parlando di produzione di massa, ma di prodotti destinati ad essere acquistati da facoltosi magnati appassionati di tecnologia.
Evidentemente sei molto giovane, ma 20 anni fa entravi in uno dei primi grandi mediaworld italiani e ti trovavi tv 42 pollici samsung al plasma con un cartello bello grande che recitava "diciannovemilionienovecentomila lire".

Era indispensabile venderle secondo te? No, ma era indispensabile per l'azienda essere i primi.
E quell'azienda era Samsung, che in quegli anni per le tv era considerata una sottomarca della nordmende. Fa un pò te.
nickfede07 Gennaio 2013, 10:32 #3
Originariamente inviato da: spyke76
Il prezzo è soltanto un riferimento per indicare l'importanza di questa evoluzione tecnologica. E' ovvio che non si sta parlando di produzione di massa, ma di prodotti destinati ad essere acquistati da facoltosi magnati appassionati di tecnologia.
Evidentemente sei molto giovane, ma 20 anni fa entravi in uno dei primi grandi mediaworld italiani e ti trovavi tv 42 pollici samsung al plasma con un cartello bello grande che recitava "diciannovemilionienovecentomila lire".

Era indispensabile venderle secondo te? No, ma era indispensabile per l'azienda essere i primi.
E quell'azienda era Samsung, che in quegli anni per le tv era considerata una sottomarca della nordmende. Fa un pò te.


forse non hai capito.....non critico il livello di prezzo........

ma che lo mettessero a 20.000,00$.......ancora ricorrere a queste idiozie dei 9999....fino ai decimali.............
spyke7607 Gennaio 2013, 10:36 #4
Originariamente inviato da: nickfede
forse non hai capito.....non critico il livello di prezzo........

ma che lo mettessero a 20.000,00$.......ancora ricorrere a queste idiozie dei 9999....fino ai decimali.............

E' una pura consuetudine economica.Nulla più.
cioculetsv07 Gennaio 2013, 10:40 #5
@nickfede: pur essendo nel 2013, il "tetto psicologico" funziona ancora!!!
Mparlav07 Gennaio 2013, 11:31 #6
L'LG 84LM960V si trova a 15990 euro vat inclusa

Per chi vuol spendere meno c'è il Toshiba 55ZL2 (4K 3D) in "offerta limitata" a 4799 euro iva inclusa
dannycap07 Gennaio 2013, 11:35 #7
Originariamente inviato da: spyke76
Il prezzo è soltanto un riferimento per indicare l'importanza di questa evoluzione tecnologica. E' ovvio che non si sta parlando di produzione di massa, ma di prodotti destinati ad essere acquistati da facoltosi magnati appassionati di tecnologia.
Evidentemente sei molto giovane, ma 20 anni fa entravi in uno dei primi grandi mediaworld italiani e ti trovavi tv 42 pollici samsung al plasma con un cartello bello grande che recitava "diciannovemilionienovecentomila lire".

Era indispensabile venderle secondo te? No, ma era indispensabile per l'azienda essere i primi.
E quell'azienda era Samsung, che in quegli anni per le tv era considerata una sottomarca della nordmende. Fa un pò te.


Sicuro che non ti riferisci agli euro?
Io mi ricordo i primi plasma a 19900,00 euro non a 19 milioni di lire!
Comprai un 42 pollici plasma LG no hd a 2400 euro nel 2005.
L'anno prima ne vendetti uno (nel negozio dove lavoravo) che costava quasi 5.900,00.
Qualche anno fa (se non sbaglio 2008) a MW c'era un tv 100" da 79.999,99 con tanto di prospetto di finanziamento!!!!
polkaris07 Gennaio 2013, 11:46 #8
Secondo me c'è n'è di gente che può spendere 20 000 euro per una tv...i mercato rivolto a chi ha una buona disponibilità economica è tutt'altro che trascurabile...
Spider Baby07 Gennaio 2013, 17:06 #9
Originariamente inviato da: dannycap
Sicuro che non ti riferisci agli euro?
Io mi ricordo i primi plasma a 19900,00 euro non a 19 milioni di lire!
Comprai un 42 pollici plasma LG no hd a 2400 euro nel 2005.
L'anno prima ne vendetti uno (nel negozio dove lavoravo) che costava quasi 5.900,00.
Qualche anno fa (se non sbaglio 2008) a MW c'era un tv 100" da 79.999,99 con tanto di prospetto di finanziamento!!!!


L'euro è decisamente più giovane dei tv al plasma o ti ricordi male, o negli anni '90 eri troppo piccolo per interessarti alla tecnologia.
Ricordo anch'io i primi plasma a 18 milioni di lire, poi a 12 e già sembrava un prezzo accessibile, e mi ricordo che nel 2000 stavo per comprare un plasma in offertissima a quasi 9 milioni... sono stato a osservarlo per un sacco di tempo, ma ho dovuto arrendermi all'evidenza che pur con quel prezzo restava nettissimamente inferiore al mio CRT come qualità. Il mio portafogli ne è stato felice.
Zenida08 Gennaio 2013, 00:46 #10
LG non è pazza, queste sono solo scelte di marketing.
Poteva benissimo mettere in vendita il TV a 5000€ e guadagnarci cmq tanto, ma è importante che ad una presentazione come il CES la gente si fermi per capire come mai un TV costa 19.999,99€

Quando tutti capiscono che il prezzo è dovuto alla nuova tecnologia a 4K in automatico partono dei meccanismi psicologici di massa che spingono il consumatore a dare un valore molto alto a questo fattore, tanto che quando andrà a scegliere il suo prossimo TV lo riterrà quasi fattore discriminante verso altri prodotti (che magari offrono molto di più ma non hanno il 4K)

A quel punto la casa può benissimo far crollare il tetto "fasullo" dei 19.999,99€ e magari portarlo prima a 15.000 e poi a 9.000 per far credere al cliente che sta per fare l'affare migliore della sua vita dato che sta acquistando una tecnologia che fino a qualche tempo fa costava 19.999,99€

Dopo l'acquisto il cliente si sentirà così soddisfatto della propria scelta e di aver atteso con ansia e sacrificio il momento giusto per acquistare e "far fessi" quello che glielo volevano vendere al day one.


Un meccanismo simile lo si può notare quando la gente guarda i saldi e pensa "beh però prima costava il doppio"
senza fermarsi un secondo a pensare se quel prezzo che vale ora sia equo o meno secondo la propria "disponibilità a pagare"

Un altro esempio ancora:
Quando ad un programma televisivo ti offrono 100.000€ per uscire dal gioco quando magari ci sono ancora in ballo 1.000.000 di euro e il concorrente in quel momento NON pensa a quanti soldi gli stanno offrendo..... ma a quanti ne sta lasciando, senza considerare neanche per un secondo se quella cifra gli basti o meno.

La gente è insaziabile, ingorda ed avida e qui partono tutte le manipolazioni psicologiche che la spingono a fare quello che le aziende vogliono

[SIZE="1"]Fonti:
I miei studi di economia e forti interessi personali in questa materia
[/SIZE]

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^