Chip NAND flash verso un taglio di prezzi

Chip NAND flash verso un taglio di prezzi

Vendite stagnanti nella stagione estiva e domanda contenuta per il periodo back-to-school: i produttori di memorie NAND flash cercano di stimolare il mercato abbassando i prezzi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:07 nel canale Mercato
 

I produttori di chip di memoria NAND flash sembrano essere ora più inclini al taglio dei prezzi dei chip, dopo aver registrato nelle ultime settimane una crescita nel livello delle loro scorte. I prezzi medi dei chip di memoria NAND flash sono recentemente calati al livello di 4,30 dollari.

Il mercato Europeo e il mercato Statunitense hanno registrato una certa stagnazione nelle vendite di schede di memoria flash e di drive USB. Le vendite estive sono state poco soddisfacenti e la domanda del periodo back-to-school non pare aver raggiunto livelli interessanti, implicando così un trimestre piuttosto debole. Tra i mesi di luglio e agosto, inoltre, il governo Cinese ha avviato un indagine su attività di contrabbando di componenti elettronici, che ha contribuito a causare un rallentamento delle vendite.

I produttori di chip si trovano pertanto in una situazione piuttosto difficoltosa e la strada del taglio di prezzi può essere una buona soluzione per attrarre ordini dai propri clienti. La domanda da parte dei produttori OEM è ancora redditizia e i principali fornitori di chip, come Samsung e Toshiba, hanno dalla loro parte un maggior potere contratturale, rispetto ai loro clienti, per quanto concerne la negoziazione sui prezzi.

Le rilevazioni condotte d DRAMeXchange hanno evidenziato come i prezzi contract delle memorie multi level cell da 16 a 64 gigabit hanno subito una lieve flessione, mentre i chip da 8Gb sono rimasti stabili. I prezzi per i chip da 32 gigabit a 2 bit per cella sono arrivati ad una media di 5,92 dollari nel corso della seconda metà di agosto, mente i chip da 32Gb a 3 bit per cella sono arrivati ad un prezzo medio di 4,90 dollari.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jined03 Settembre 2010, 17:18 #1
Questa è un'ottima notizia, se fa fede, dovrebbe portare il prezzo degli SSD a meno 1 dollaro per gigabyte.

La massificazione delle unità a stato solido è all'orizzonte
ArteTetra03 Settembre 2010, 18:31 #2
Tu sogni...
masty_<303 Settembre 2010, 18:43 #3
Notizia "vecchia" ma era ora. Speriamo che scendano, altrimenti le vendite di sicuro continueranno pari pari
jined03 Settembre 2010, 18:58 #4
Originariamente inviato da: ArteTetra
Tu sogni...


4.30$ x nand /8 gb x nand = 0.53cent x gigabyte

Mettici controller, materiali, progettazione,assemblaggio,distribuzione, margini grossista, margini dettaglio.. e forse sotto 1 euro a giga ci stiamo
ArteTetra03 Settembre 2010, 19:00 #5
Mi riferivo soprattutto alla "massificazione"... io non direi che è all'orizzonte. Certo, dipende da cosa si intende con questo termine.
jined03 Settembre 2010, 19:15 #6
Originariamente inviato da: ArteTetra
Mi riferivo soprattutto alla "massificazione"... io non direi che è all'orizzonte. Certo, dipende da cosa si intende con questo termine.


Beh, di fatto.. alla valida, libera e pubblica opzione di usare dischi a stato solido, in alternativa o in sinergia a quelli magnetici, [U]senza doversi spennare[/U].

E anche al vedere nei centri commerciali, dei bei portatili da 5 o 600 euro, con dentro almeno 100 gb di SSD..il che lascia spazio a nuove promettenti prospettive prestazionali..
CountDown_003 Settembre 2010, 20:00 #7
Originariamente inviato da: jined
4.30$ x nand /8 gb x nand = 0.53cent x gigabyte

Mettici controller, materiali, progettazione,assemblaggio,distribuzione, margini grossista, margini dettaglio.. e forse sotto 1 euro a giga ci stiamo

Temo di no... Tu hai fatto i conti con 4,30$, che è il valore riportato in cima all'articolo, ma non viene detto quanta memoria ti danno a questo prezzo! Invece, in fondo all'articolo c'è scritto che i chip a 3 bit per cella (i più economici) da 32 Gbit = 4 GByte costano 4,90$. Quindi il costo a Gbyte è di circa 1,22$, più del doppio di quello che hai calcolato tu.

...Comunque guardiamo la cosa positiva: i prezzi scendono. Accontentiamoci!
masty_<303 Settembre 2010, 22:59 #8
Originariamente inviato da: CountDown_0
Temo di no... Tu hai fatto i conti con 4,30$, che è il valore riportato in cima all'articolo, ma non viene detto quanta memoria ti danno a questo prezzo! Invece, in fondo all'articolo c'è scritto che i chip a 3 bit per cella (i più economici) da 32 Gbit = 4 GByte costano 4,90$. Quindi il costo a Gbyte è di circa 1,22$, più del doppio di quello che hai calcolato tu.

...Comunque guardiamo la cosa positiva: i prezzi scendono. Accontentiamoci!


Vorrei tornare ad accontentarmi come quando l'estate scorsa vendevano le corsair dominator da 1066mhz a 4gb/45€ in negozio
AceGranger04 Settembre 2010, 10:14 #9
Originariamente inviato da: CountDown_0
in fondo all'articolo c'è scritto che i chip a 3 bit per cella (i più economici) da 32 Gbit = 4 GByte costano 4,90$.


che fra l'altro, molto probabilmente, non verranno impiegati per gli SSD, visto che avranno cicli di scrittura molto bassi

per gli SSD useranno solo quelli a 2 bit, i 3 bit verranno lasciati ad altri supporti. ( stessa cosa ceh fara Intel con le sue NAND )
marchigiano04 Settembre 2010, 14:34 #10
Originariamente inviato da: jined
4.30$ x nand /8 gb x nand = 0.53cent x gigabyte

Mettici controller, materiali, progettazione,assemblaggio,distribuzione, margini grossista, margini dettaglio.. e forse sotto 1 euro a giga ci stiamo


gigabit, non gigabyte

Originariamente inviato da: AceGranger
che fra l'altro, molto probabilmente, non verranno impiegati per gli SSD, visto che avranno cicli di scrittura molto bassi

per gli SSD useranno solo quelli a 2 bit, i 3 bit verranno lasciati ad altri supporti. ( stessa cosa ceh fara Intel con le sue NAND )


no useranno anche i 3 bit, magari chip di qualità superiore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^