Cina, Giappone, Corea e Taiwan credono nell' IPv6

Cina, Giappone, Corea e Taiwan credono nell' IPv6

Cina, Giappone, Corea e Taiwan hanno fatto ingenti investimenti nel nuovo IPv6 (Internet Protocol Version 6)

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:26 nel canale Mercato
 

Cina, Giappone, Corea e Taiwan hanno fatto ingenti investimenti nel nuovo IPv6 (Internet Protocol Version 6), il sistema che nei prossimi anni soppianterà l ' IPv4, ormai anziano di circa 20 anni.

I vari paesei dell'area asiatica hanno attuato differenti ed efficaci iniziative, ad esempio il governo cinese nel 2005 concluderà il proprio China Next Generation Internet (CNGI), mentre la totale "migrazione" all' IPv6 è prevista per il 2010.

Korea e Taiwan rispetteranno più o meno la roadmap dei cinesi, mentre il Giappone, con un investimento di $72 milioni di dollari US, sarà pronto per il 2005.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cosimo18 Marzo 2004, 14:31 #1
In che diferisce esattamente dal'Ipv4?
Ci sono più indirizzi IP, ma che miglioramenti trovaremo? Più velocità? O semplicemente più IP?
antaril18 Marzo 2004, 14:31 #2
quali saranno le sostanziali differenze?
hardskin118 Marzo 2004, 14:42 #3
DioBrando18 Marzo 2004, 14:53 #4
www.google.it


Si_Vis_Pacem_Para_Bellum18 Marzo 2004, 15:00 #5
Certo, il mio nick è discutibile, ma il tuo...

http://www.ngnet.it/i/ipv6proto/index.php
Cimmo18 Marzo 2004, 15:24 #6
x hardskin1:
posso darti ragione quando uno non cerca all'interno del forum e ripete sempre le stesse domande, pero' non si puo' per ogni cosa scrivere www.google.it
tanto c'e' la risposta a tutto no? Allora anche il 50% delle notizie che girano su hwupgrade sono reperibili sul web tali e quali, allora mettiamo un link a google per ogni news/domanda e finiamola di crescere in questa' community.
Se uno non vuole rispondere puo' non farlo...
avvelenato18 Marzo 2004, 16:48 #7
ip4= 256^4 indirizzi=2^32 indirizzi= 4,2miliardi circa.

ip6= 256^6.


considerando che nel mondo siamo in 7 miliardi di abitanti, e tra breve necessiteranno di ip anche cellulari e altre caccaveccole.. è semplice capire a che serva ip v6. La velocità non c'entra nulla; quello che cambia è che ci saranno ip per tutti.

l'alternativa è nattare un po' tutti; ma chiedete ad un utente fastweb se è felice di questa soluzione...
avvelenato18 Marzo 2004, 16:51 #8

chiarimento

nattare=mettere una persona dietro un nat. cosa sia bene un nat non ve lo so dire, una specie di proxy presumo, comunque significa che il "nattato" condivide l'ip di altre persone sullo stesso nat. il nat fa anche da router, girando i pacchetti al pc giusto che ne fa richiesta.
matteos18 Marzo 2004, 16:51 #9
inviato da cosimo
In che diferisce esattamente dal'Ipv4?
Ci sono più indirizzi IP, ma che miglioramenti trovaremo? Più velocità? O semplicemente più IP?

oltre all'incremento spropositato degli indirizzi ip disponibili(32bit per ipv4,128 bit per ipv6),il nuovo standard implementa in modo migliore la sicurezza,il routing nel settore mobile ip,miglior sfruttamento della rete in ambiti multicast(video on demand,videoconferenze ecc.)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^