Consegne del primo trimestre in flessione per il mercato PC

Consegne del primo trimestre in flessione per il mercato PC

Il primo trimestre 2011 fa segnare una flessione nelle consegne di sistemi PC del 3,2%. Numerosi sono i fattori che concorrono al declino, tra i quali una mancanza di nuove proposte capaci di catturare l'attenzione del pubblico

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:07 nel canale Mercato
 

Il primo trimestre 2011 fa segnare, rispetto al medesimo trimestre dell'anno precedente, una flessione del 3,2% nelle consegne globali di sistemi PC, un risultato che rappresenta il primo declino del mercato PC del periodo della post-recessione degli anni 2008-2009. E' la società di analisi di mercato IDC a fornire un'ampia analisi della situazione.

Nonostante le previsioni per il trimestre fossero già piuttosto conservative, con la stessa IDC che stimò appena l'1,5% di crescita in termini di consegne, i risultati dimostrano invece come persista ancora una particolare cautela nel settore business ed un sentimento di attenzione nel settore consumer. A danneggiare ulteriormente un mercato che fatica a mantenere lo slancio si aggiunge l'impennata dei prezzi dei carburanti e delle commodity e la difficile situazione nell'area giapponese.

Sul mercato PC si sono affacciati chiari segnali di come, dopo più di un anno di vendite incoraggianti, la sobrietà nei consumi ed una variazione degli interessi del mercato sarà la norma per i prossimi periodi. I mercati maturi sono infatti più focalizzati su acquisti per necessarie sostituzioni, dato che vi sono poche ragioni convincenti per l'acquisto di PC secondari. Si comportano meglio i mercati emergenti, per via di una minor saturazione, ma l'area APAC (Asia-Pacific, Giappone escluso) ha mostrato un rallentamento al 5,6%.

Jay Choi, senior research analyst per IDC, ha commentato: "Non sono ancora chiare le conseguenze degli eventi nel Medio Oriente e in Giappone, ma questi saranno i fattori che avranno influsso sulle prestazioni di breve termine nel mercato per il 2011. Il successo a lungo termine dipenderà dalla capacità dei produttori hardware di articolare un messaggio che vada oltre le semplici specifiche hardware. Un computing "sufficientemente buono" è diventata una ferma realtà, esemplificata prima dai mini notebook ed in seguito dai media tablet. I PC vendor devono pensare di offrire una soddisfacente esperienza utente che possa giustificare la spesa per la maggior potenza elaborativa".

Per quanto riguarda l'analisi territoriale, gli Stati Uniti registrano un punto di inflessione a seguito di un 2010 piuttosto positivo. La domanda è calata con lo spostamento del focus dei compratori, e le consegne hanno visto un declino del 20% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Anche nell'area EMEA si è verificata una contrazione maggiore del previsto, in parte dovuta ad una persistente debolezza del mercato consumer. Il Giappone è al di sotto delle stime, con una flessione delle consegne anno su anno del 15,9%: si tratta di un risultato che, seppur leggermente al di sotto delle stime, era largamente atteso per via di una mancanza di progetti nel settore pubblico. L'area APAC registra invece, per il primo trimestre 2011, una crescita nelle consegne del 5,6% rispecchiando un trend già visto nell'ultimo trimestre dell'anno precedente.

Bob O'Donnell, program vice president, Clients and Display per IDC, ha commentato: "I mercati statunitense e mondale continuano ad andare avanti in una situazione difficile che proseguirà per il prossimo trimestre, ma che inizierà a migliorare nel corso della seconda metà dell'anno. Sebbene si stia cercando di addossare la colpa del declino interamente alla crescita dei media tablet, crediamo che vi siano anche altri fattori cui prestare attenzione, come il maggior ciclo di vita dei PC e la mancanza di nuove esperienze soddisfacenti".

Posizione

Vendor

Consegne 1Q11

Market Share

Consegne 1Q10

Market Share

Variazione

1

HP

15,191

18.9%

15,624

18.8%

-2.8%

2

Dell

10,284

12.8%

10,469

12.6%

-1.8%

3

Acer Group

9,039

11.2%

10,733

12.9%

-15.8%

4

Lenovo

8,172

10.1%

7,028

8.4%

16.3%

5

Toshiba

4,809

6.0%

4,634

5.6%

3.8%

Altri

33,062

41.0%

34,712

41.7%

-4.8%

Mercato complessivo

80,557

100.0%

83,200

100.0%

-3.2%

Sul fronte dei produttori, HP si posiziona al primo posto in termini di volumi di consegne, registrando comunque una flessione del 2,8% rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. La compagnia ha registrato risultati migliori del mercato in molti mercati, traendo in particolare vantaggio da una crescente domanda in America Latina, ma ha avuto qualche difficoltà nell'area APAC.

Dell ha registrato vendite non soddisfacenti nei suoi mercati chiave, come una domanda stagnante nel settore consumer proveniente dagli USA e un modesto volume nel mercato business, che sono state però controbilanciati da buone prestazioni nei mercati emergenti. La flessione complessiva è dell 1,8%.

A presentare un risultato significativamente inferiore rispetto al mercato è Acer, che paga una serie di turbolenze nell'area EMEA, ovvero il suo mercato principale. Il vendor sta ancora avvertendo il contraccolpo nello spazio mini notebook, mentre i prossimi tablet devono ancora mostrare appieno le potenzialità. Nel solo mercato USA Acer deve cedere il passo ad Apple, che registra una crescita del 9,6%.

E' invece Lenovo l'unico produttore a mostrare risultati ben superiori rispetto al mercato, con una crescita nelle consegne del 16,3%. Il produttore mantiene saldamente il dominio nell'area APAC, tenendo al contempo una buona strategia di espansione negli altri mercati. Le consegne, sia per i sistemi desktop, sia per i sistemi portatili, sono cresciute a doppia cifra rispetto al medesimo trimestre del 2010.

Toshiba fa segnare una crescita del 3,8%, grazie ad una risoluto impegno su solidi progetti nel settore dei pc portatili ed una relativa mancanza di esposizione nel segmento dei mini notebook, aspetti che hanno contribuito a mantere la compagnia su una direttrice stabile. Tutti i mercati, ad eccezione di quello EMEA, hanno fatto segnare una crescita stabile.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
matteo222220 Aprile 2011, 10:21 #1
A proposito di Dell. Se vuoi un pc performante, con loro devi solo scegliere Intel, perchè AMD è relegata ai pc a basse prestazioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^