Consegne notebok, maggior crescita per la seconda metà dell'anno

Consegne notebok, maggior crescita per la seconda metà dell'anno

La ripresa delle consegne di hard disk ed il debutto di Windows 8 rappresentano i principali fattori alla crescita delle consegne di portatili nella seconda metà dell'anno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:31 nel canale Mercato
WindowsMicrosoft
 

Il sito web Digitimes prevede un'importante ripresa nelle consegne delle soluzioni notebook per la seconda metà dell'anno, in concomitanza con il lancio del nuovo sistema operativo Windows 8 e del recupero nelle consegne di hard disk. Secondo le stime, la proporzione di consegne tra la prima e la seconda metà dell'anno dovrebbe così essere ripartita al 45%-55%, con possibilità di arrivare al 40%-60%.

I principali fattori negativi che andranno a condizionare le consegne durante il primo trimestre del 2012 sono rappresentati dalle deboli economie dell'area statunitense ed europea, nonché proprio dalle consegne di hard disk che hanno da poco iniziato il percorso per tornare su livelli di normalità. Sulla base di queste considerazioni si prevede che le consegne degli ODM taiwanesi sul mercato notebook andranno incontro ad una flessione del 9,4% su base trimestrale (il confronto è, però, quello con il trimestre delle festività, tradizionalmente il più forte dell'anno) e del 3,2% su base annuale.

Anche la disponibilità della piattaforma Intel Ivy Bridge rappresenterà un fattore di crescita per la seconda metà dell'anno. Con Ivy Bridge, lo ricordiamo, Intel introdurrà i processori a 22 nanometri realizzati con i nuovi transistor tridimensionali "tri-gate", che dovrebbero assicurare un consumo energetico abbattuto del 50% rispetto agli attuali processori a 32 nanometri.

Per l'intero 2012 si prefigura quindi la possibilità che le consegne di sistemi portatili riescano a raggiungere una crescita a doppia cifra, a patto che le vendite di soluzioni tablet Android 4.0 e Windows 8 (ricordiamo, infatti, che il nuovo sistema operativo Microsoft è stato sviluppato in maniera unificata per tablet e per sistemi PC tradizionali) vengano considerate nel computo.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
manga8105 Febbraio 2012, 18:06 #1
Con Ivy Bridge, lo ricordiamo, Intel introdurrà i processori a 22 nanometri realizzati con i nuovi transistor tridimensionali "tri-gate", che dovrebbero assicurare un consumo energetico abbattuto del 50% rispetto agli attuali processori a 32 nanometri.


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^