Consegne PC EMEA: il mercato si stabilizza nel primo trimestre

Consegne PC EMEA: il mercato si stabilizza nel primo trimestre

Grazie ad una forte domanda in Europa Occidentale proveniente dal mondo business, il mercato PC in EMEA mostra segni di stabilizzazione, con la ripresa che sembra avvicinarsi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:31 nel canale Mercato
 

Secondo una recente analisi effettuata da IDC, le consegne di PC in area EMEA hanno raggiunto quota 21,8 milioni di unità nel primo trimestre 2014 facendo pertanto segnare una flessione dell'1,1% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

Il mercato EMEA si stabilizza con l'Europa Occidentale che mostra una crescita dell'8,6% grazie ad una svolta nella domanda business che ha indotto una crescita del 15,1% nello spazio commercial, mentre sul lato consumer si torna a tendenze più stabili con una crescita del 2,1%. Allo stesso tempo la zona dell'Europa Centrale e dell'Est è rimasta in parte colpita da problemi di scorte eccessive e dalle fluttuazioni della valuta, con una flessione del 16,7% nelle consegne, mentre l'area Medio Oriente e Africa vede un calo dell'8,4% nelle consegne come conseguenza delle instabilità politiche.

Le consegne totali in area EMEA sono quindi in calo per il settimo trimestre consecutivo, ma il passo della contrazione è sensibilmente rallentato in questo trimestre anche se, nonostante i miglioramenti, il mercato non si è ancora completamente ripreso. Le consegne di sistemi desktop crescono dell'1,4%, mentre i PC portatili continuano a flettersi del 2,6%.

Chrystelle Labesque, research manager IDC EMEA Personal Computing, ha commentato: "Il termine del supporto a Windows XP è stato uno dei principali motivi del rimbalzo commercial e ha supportato rinnovamenti principalmente nell'area desktop. Nell'Unione Europea, con un miglioramento del clima macroeconomico, le compagnie hanno iniziato ad investire ancora nell'IT dopo molti trimestri di decisioni posticipate. In altre parti della regione l'instabilità politica e l'evoluzione negativa dei tassi di cambio hanno inibito la crescita di mercato. Il primo trimestre del 2013 è stato contrassegnato da una forte contrazione, portando ad un confronto anno-su-anno favorevole nel segmento consumer. I PC desktop e portatili con nuove caratteristiche hanno generato maggior interesse tra gli utenti dopo anni di acquisti rimandati. In ogni caso le consegne consumer restano limitate".

Le consegne PC nell'Europa Occidentale assistono ad una crescita, beneficiando in particolare di una forte domanda commercial. La fine del supporto a Windows XP, un installato base datato e un incremento nella fiducia che deriva da un miglior quadro macroeconomico hanno contribuito ad una forte domanda nello spazio enterprise, alimentando gli aggiornamenti all'interno delle aziende. Per il terzo trimestre consecutivo le consegne commercial nell'Europa Occidentale superano quelle del mercato consumer, con i form factor tradizionali che restano i principali strumenti di produttività nell'ambiente enterprise. Le consegne PC Desktop sono state vincitrici, crescendo a doppia cifra e mostrando che i desktop tradizionali sono ancora preferiti in ambito aziendale. Per la prima volta in quasi due anni il mercato consumer mostra risultati positivi, con le consegne che arrivano ad un leggero incremento anno su anno.

"La maggior parte dei vendor si è concentrata a gestire attentamente l'inventario a seguito dei problemi di scorte elevate e di domanda in flessione dello scorso anno. Di conseguenza bassi livelli di stock hanno permesso l'introduzione rapida ed efficiente di nuovi modelli e di un più forte sell-in durante il trimestre, con la stabilizzazione della domanda consumer che ha portato ad una crescita degli ordini da parte di distributori e retailer. Mentre i consumatori in Europa continuano a spendere su tablet e smartphone, l'interesse nei PC desktop e portatili è tornato a crescere di recente, con alcuni utenti che iniziano a comprare ancora PC dopo anni di aggiornamenti rinviati" ha osservato Maciek Gornicki, senior research analyst IDC EMEA Personal Computing.

Nel trimestre in esame HP registra un forte trimestre nel mercato consumer e in quello commercial, crescendo nell'Europa Occidentale e nell'area Medio Oriente e Africa. Un confronto favorevole anno su anno e numerosi lanci prodotto spiegano parte del successo. Lenovo prosegue la propria espansione nell'area EMEA e supera la media del mercato con una crescita del 33% nelle consegne. Lenovo è inoltre stato in grado di accrescere la propria presenza in tutte e tre le sottoregioni. Elementi chiave del successo includono un'ampia offerta di prodotti, una copertura del canale e l'esecuzione della strategia "attacca e proteggi".

Terzo posto per Dell, che riesce a trascorrere un'altro trimestre molto convincente grazie alla sua forza sul mercato commercial e beneficiando inoltre da investimenti nella costruzione di un canale di vendita indiretto nei trimestri recenti. Alle spalle di Dell si classifica Acer, in linea con il mercato nell'area PC portatili nella maggior parte delle regioni. Si tratta di un trimestre di passaggio per Acer, con vari aggiornamenti e un nuovo catalogo che sarà svelato il prossimo trimestre. Chiude la top-5 Asus che registra una buona crescita nelle consegne di notebook e desktop. Il vendor guadagna share grazie ai nuovi lanci dopo i problemi di disponibilità nel quarto trimestre dello scorso anno.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^