Consegne PC: nel 2012 crescita di poco superiore al 4%

Consegne PC: nel 2012 crescita di poco superiore al 4%

Le prospettive per il mercato PC sono di una timida crescita per l'anno in corso, sostenuta principalmente dai mercati emergenti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:46 nel canale Mercato
 

La società di analisi di mercato Gartner prevede che le consegne globali di sistemi PC possano arrivare a totalizzare 368 milioni di unità nel 2012, rappresentando un incremento del 4,4% rispetto al 2011. Secondo Gartner vi sono inoltre migliori prospettive per la fine del 2013 quando le consegne di sistemi PC dovrebbero poter superare i 400 milioni di unità.

Ranjit Atwa, Research Director per Gartner, ha commentato: "Le consegne PC resteranno ancora deboli nel 2012, con il mercato che si trova a dover gestire le aspettative dei consumatori di un nuovo livello di innovazione. La questione reale è se Windows 8 e gli ultrabook saranno in grado di creare una soddisfacente offerta per gli early adopter e per la fascia egli utenti entusiasti". E sono proprio i cambiamenti alle dinamiche dei consumatori che spaventano maggiormente i vendor, rispetto a quelle di altri problemi pure importanti come le condizioni di instabilità economica e le difficoltà sulla catena di fornitura.

Gartner osserva come il 2011 abbia ridefinito il panorama del mercato dei dispositivi: "L'uso di applicazioni come l'email, l'accesso ai social network e la più ampia navigazione web, che tradizionalmente erano nel dominio dei sistemi PC, sono ora di maggior uso tra gli smartphone e i tablet trasformando, in alcuni casi, questi dispositivi in una proposta più attraente e di maggior valore. I consumatori ora guardano a ciò che devono fare ed è sulla base di questo che determiniano quale tipo di dispositivo permetterà loro di assolvere quel determinato impiego nel modo più efficace, divertente e conveniente. Il dispositivo deve incontrare le esigenze degli utenti e non viceversa".

Saranno in particolare i mercati emergenti a sostenere la crescita nel mercato PC: la stessa gartner prevede che questi mercati contribuiranno nel 2016 al 70% delle consegne complessive, partendo da una proporzione del 50% registrata nello scorso anno. Al contrario per i mercati maturi la vendita dei PC continuerà ad essere alimentata dalle esigenze di sostituzione dei prodotti obsoleti, con volumi di molto inferiori rispetto ai mercati emergenti.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD08 Marzo 2012, 19:33 #1
Non credo che questa previsione si realizzerà.
Non soltanto i costi degli hdd continuano a mantenersi alti - nonostante si trovino all'80 % della produzione - ma anche perché i prezzi delle Ram andranno ad aumentare e la crisi al livello globale specie in Europa ma anche in Usa ancora non è passata.
Ed i mercati emergenti non hanno ancora forza sufficiente per ribaltare la situazione, del resto come potrebbero con i salari da fame con cui vengono pagati?
Secondo me, se al livello globale, si arriva al 3.5 % è un miracolo mentre facendo un'ipotesi più conservativa, direi poco più del 2 %.

Nota:
Non sarebbe la prima volta che le società di previsione sbagliano nel loro compito, si tratta di uno dei pochi casi in cui, pur sbagliando, si viene pagati ugualmente ... (tanto per fare un po' di ironia sulla montagna di dati e statistiche che vengono incrociati per cercare di prevedere comportamenti futuri che, il più delle volte, non rispettano le attese).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^