Corsair riceve investimento di 75 milioni di dollari per crescita futura

Corsair riceve investimento di 75 milioni di dollari per crescita futura

Niente quotazione in borsa per Corsair ma investimenti da parte di partner privati: questa la strategia messa in atto per finanziare una campagna di acquisti di aziende del settore. Il fine ultimo è diventare il player più importante tra quelli impegnati nel mondo dell'enthusiast PC

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Mercato
Corsair
 

Nella giornata di ieri un articolo pubblicato sul sito della cnn ha ventilato l'ipotesi che l'americana Corsair fosse in trattativa con Francisco Partners, un venture capitalist specializzato in aziende legate al mondo tecnologico, per l'acquisizione dell'azienda.

Lo scorso anno Corsair ha posticipato a data da definirsi l'iniziativa di quotazione pubblica sul mercato, operazione che era stata studiata  così da garantire all'azienda la forza economica per proseguire nella propria attività di espansione. I risultati delle importanti IPO effettuate nello scorso anno, Facebook in testa, avrebbero infatti sconsigliato di completare questa operazione così da non ottenere una valutazione inferiore rispetto al valore dell'azienda.

TechReport ha ottenuto alcune informazioni più precise direttamente da Corsair: Francisco Partners investirà in Corsair una cifra pari a circa 75 milioni di dollari, in cambio di una quota molto ridotta delle azioni della società e nessuna posizione di controllo. Di fatto, quindi, nulla andrà a cambiare nell'organigramma dell'azienda ma questo inserimento di liquidità dovrebbe permettere a Corsair di accelerare le operazioni di nuove acquisizioni di aziende operanti nel settore.

Corsair ritiene quindi, quantomeno al momento attuale, che sia preferibile operare con investitori privati piuttosto che affidarsi al mercato azionario. Da questo la scelta di Francisco Partners, partner meglio capace di percepire il reale valore di Corsair nelle nicchie di mercato nelle quali questa azienda opera.

Recentemente Corsair ha completato alcune operazioni di acquisizione di aziende impegnate nel settore delle periferiche per PC e nel mondo audio, con il fine di rafforzare la propria presenza nel settore. L'obiettivo finale dell'azienda americana sembra infatti essere quello di diventare il player di riferimento in questo ambito del mercato, continuando ad estendere la propria presenza nel settore dei componenti per PC attraverso una diversificazione che è partita molti anni fa dal business tradizionale delle memorie.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Red Baron 8030 Aprile 2013, 12:26 #1
Da fan di Corsair non posso che sperare per il meglio. Le periferiche e i componenti sono tra i migliori.
Stevejedi30 Aprile 2013, 15:24 #2
Originariamente inviato da: Red Baron 80
Da fan di Corsair non posso che sperare per il meglio. Le periferiche e i componenti sono tra i migliori.


Una volta. Giusto ieri si è rotto durante il normale funzionamento l'SSD Force GT. Ed è il secondo SSD che mi tocca inviare a MIE SPESE per essere sostituito. Per me, a livello di SSD sono davvero scadenti (anche come prestazioni. Il mio Ultrabook con HD tradizionale + cache si avvia più velocemente che il Force GT SATA3...)
Red Baron 8030 Aprile 2013, 15:37 #3
Originariamente inviato da: Stevejedi
Una volta. Giusto ieri si è rotto durante il normale funzionamento l'SSD Force GT. Ed è il secondo SSD che mi tocca inviare a MIE SPESE per essere sostituito. Per me, a livello di SSD sono davvero scadenti (anche come prestazioni. Il mio Ultrabook con HD tradizionale + cache si avvia più velocemente che il Force GT SATA3...)


Da quello che sento e vedo in giro invece gli SSD CORSAIR sono ottimi, velovi e di grande qualità. Cmq il Force GT è ottimo ma inferiore ai GS e Neutron.
Stevejedi30 Aprile 2013, 15:55 #4
Originariamente inviato da: Red Baron 80
Da quello che sento e vedo in giro invece gli SSD CORSAIR sono ottimi, velovi e di grande qualità. Cmq il Force GT è ottimo ma inferiore ai GS e Neutron.


Probabilmente saranno buoni, ma io ho beccato due modelli con controller Sandforce che sono morti entrambi dopo un Wakeup (ripresa da Sospensione). Ho appena contattato un'azienda per il recupero dati e mi ha informato che le informazioni negli SSD con controller Sandforce fritti non sono recuperabili.

Per informazione i modelli che personalmente ho visto morire da un momento all'altro sono:

CSSD-F115GB2-A/RF2
CSSD-F120GBGT-BK

Vorrei davvero tanto che mi smentissi...
maxmax8001 Maggio 2013, 00:34 #5
a parte le ram per il resto i prodotti corsair non mi hanno mai attirato..

e comunque non capirò mai questa smania x la ricapitalizzazione per l' espansionismo e l' acquisizione di altri brand, soprattutto in tempi delicati come questi..

ma i CDA non si accontentano mai del loro bell' orticello?
devono volerne sempre di più, a rischio poi di dimenticarsi di curare la parte iniziale?
sbudellaman01 Maggio 2013, 01:41 #6
Originariamente inviato da: Stevejedi
Una volta. Giusto ieri si è rotto durante il normale funzionamento l'SSD Force GT. Ed è il secondo SSD che mi tocca inviare a MIE SPESE per essere sostituito.


sicuramente gli ssd corsair sandforce non sono i migliori, certo che però te sei proprio sfigato :\

Certamente meglio altre marche più affidabili, come crucial o samsung. Io però ho un force 3 da un anno e mezzo e mai un problema, per fortuna.
Ultravincent01 Maggio 2013, 06:37 #7
Originariamente inviato da: maxmax80
e comunque non capirò mai questa smania x la ricapitalizzazione per l' espansionismo e l' acquisizione di altri brand, soprattutto in tempi delicati come questi..

ma i CDA non si accontentano mai del loro bell' orticello?
devono volerne sempre di più, a rischio poi di dimenticarsi di curare la parte iniziale?


Soprattutto in tempi delicati come questi, chi ha liquidita' in cassa ne deve approfittare per investire ed espandersi, dato che i prezzi in generale sono piu' bassi.

Inoltre, stare fermi ed accontentarsi e' un atteggiamento che nel 2013 ti condanna all'estinzione, soprattutto in un mercato dinamico come quello dell'IT. Chi si ferma muore.
aled197401 Maggio 2013, 11:08 #8
eh, ma se quello che ho letto altrove è vero Corsair non è che abbia tutti sti capitali da investire, chiusura 2011: 455mln di fatturato con 19mln di utile

un'iniezione di 75mln equivale a circa 4 anni di lavoro, non proprio bruscoletti per Corsair

anzi, strano che si chiami investimento e non acquisizione di quote

ciao ciao
Mike00k701 Maggio 2013, 12:10 #9
Il problema e' piu' del sandforce che di Corsair a parer mio.

Per quanto riguarda il resto, ovviamente con le RAM mi sono sempre trovato bene, specialmente quelle high end, ho un H50 da quando e' uscito e non ha mai dato noie, e le nuove periferiche le trovo ottime, le ho viste sono bella roba e chi le possiede e' molto soddisfatto.

Penso stiano facendo un gran bel lavoro di espansione e che la qualita' non venga sacrificata, questo spiega gli utili ridotti.

Ben venga un iniezione di capitale! Se ce li avessi ce li investirei anche io =)
maxmax8001 Maggio 2013, 13:02 #10
Originariamente inviato da: Ultravincent
Inoltre, stare fermi ed accontentarsi e' un atteggiamento che nel 2013 ti condanna all'estinzione, soprattutto in un mercato dinamico come quello dell'IT. Chi si ferma muore.


non sono assolutamente d' accordo...
in tempi rischiosi come questi a volte è meglio accontentarsi del proprio bell' orticello verde invece..


Originariamente inviato da: aled1974
eh, ma se quello che ho letto altrove è vero Corsair non è che abbia tutti sti capitali da investire, chiusura 2011: 455mln di fatturato con 19mln di utile

un'iniezione di 75mln equivale a circa 4 anni di lavoro, non proprio bruscoletti per Corsair

anzi, strano che si chiami investimento e non acquisizione di quote

ciao ciao


beh, comunque è un' azienda che fa utile reale..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^