Cresce il fatturato pubblicitario online negli Stati Uniti

Cresce il fatturato pubblicitario online negli Stati Uniti

Il primo trimestre del 2011 fa segnare un importante incremento nel fatturato generato dalla pubblicità online, che arriva a quota 7,3 miliardi di dollari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:42 nel canale Mercato
 

Interactive Advertising Bureau e PricewaterhuseCoopers hanno pubblicato i risultati del primo trimestre 2011 per quanto riguarda il fatturato generato dal mercato dell'online advertising nell'area USA. Nel periodo in esame si registra un fatturato di ben 7,3 miliardi di dollari che rappresentano un incremento del 23% rispetto a quanto registrato nel medesimo periodo dello scorso anno.

Si tratta del più elevato livello di fatturato generato in un primo trimestre, che va a superare il record dello scorso anno. Randall Rothenberg, Presidente e CEO di IAB, ha dchiarato: "Il consistente e considerevole incremento registrato anno su anno dimostra che il media digitale è una destinazione sempre più popolare per gli investimenti pubblicitari, per buone ragioni. Gli americani passano sempre più tempo online per scopi di informazione ed intrattenimento e per questo il mercato della pubblicità digitale emerge come uno dei più efficaci strumenti nelle mani del business per attrarre e mantenere clienti".

Commenta inoltre David Silverman, partner di PricewaterhouseCoopers LLP: "L'incremento anno su anno del 23% registrato nel primo trimestre non è solo impressionante di per se, ma lo è specialmente considerando che il 2010 è stato un anno record per il fatturato pubblicitario su internet. Questi numeri indicano che la pubblicità online è un campo che non solo è riuscito a respingere la recessione, ma sta crescendo con dinamica energia".

I numeri complessivi del 2010, infatti, sono stati particolarmente consistenti, con il fatturato complessivo generato dall'adv online in USA che ha raggiunto i 26 miliardi di dollari. Il 46% di questo fatturato è costituito dal cosiddetto search advertising, mentre il 38% è costituito dalla normale display advertising. Maggiori informazioni sul mercato pubblicitario USA sono disponibili sul sito ufficiale di IAB, a questo indirizzo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^