Cresce nel 2010 il mercato dell'elettronica di consumo

Cresce nel 2010 il mercato dell'elettronica di consumo

Dopo un anno, quello 2009, caratterizzato da una contrazione le vendite di componenti di elettronica di consumo crescono nel 2010 superando il passivo dei 12 mesi precedenti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:53 nel canale Mercato
 

Molto interessanti le stime fornite da iSuppli sull'andamento del mercato dell'elettronica di consumo nel corso dell'anno 2010, con previsioni per i risultati che verranno presumibilmente ottenuti nel corso degli anni a venire.

L'anno 2010 segue quello 2009 caratterizzato da notevoli difficoltà, complice la crisi economica e la tensione finanziaria che hanno caratterizzato pressoché tutte le regioni globali. La situazione, nel corso del 2010, si è in parte stabilizzata ma è difficile dire, al momento attuale, che il peggio sia stato interamente superato.

Nel corso del 2010 il fatturato dell'industria dell'elettronica di consumo raggiungerà quota 340 miliardi di dollari USA, in crescita del 6,2% rispetto ai 320 miliardi di dollari registrati nel corso del 2009. Quest'ultimo anno era stato chiuso con una contrazione del fatturato del 4,4% rispetto al 2008.

Nel corso dei prossimi 4 anni la crescita di mercato continuerà in modo costante, giungendo sino alla prevista soglia di 385 miliardi di dollari di fatturato per il 2014. Il tasso di crescita sarà maggiore nel corso del 2011 e del 2012, rallentando in parte nel 2013 e più sensibilmente nel 2014 ferma restando una crescita positiva.

Tutte le tipologie di prodotti di elettronica di consumo hanno registrato crescita positiva nel corso del 2010, ma alcuni di essi si sono distinti in modo particolare. Segnaliamo le vendite in forte crescita dei televisori LCD, che hanno raggiunto i 178 milioni di pezzi e un controvalore di mercato di 95 miliardi di dollari, oltre ai lettori Blu-ray. Questi ultimi sono aumentati su base annua dell'82,2%, crescendo sino ad un totale di 16,4 milioni di dispositivi.

Parlando di lettori Blu-ray, il trend di crescita per questi dispositivi è costante anche per i prossimi anni, sino a sfiorare quota 70 milioni di pezzi nel 2014. Il limite di questa tipologia di dispositivi è rappresentata dalla loro vita utile sul mercato che sembra essere inferiore rispetto a quella dei dispositivi DVD. In questo i nuovi modelli di distribuzione dei contenuti attraverso streaming di dati a vari dispositivi sembra superare l'approccio classico del supporto ottico, riducendo la longevità prevista di questo standard per l'archiviazione dei flussi video.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Someone23 Novembre 2010, 17:11 #1

Dispositivi ottici superati?

Sempre la stessa storia. Mi piacerebbe sapere dove nel mondo si può avere uno stream full-HD.
afhaofhasofhaohfa23 Novembre 2010, 19:04 #2
con una connessione decente (quindi non come la mia 7 Mb) un film in 720p si scarica in un'ora. Se proponessero dei sistemi di noleggio efficienti e compatibili con la maggior parte dei lettori multimediali penso che la maggior parte degli utenti non sentirebbe la necessità del blu-ray

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^