Crescita positiva, ma stime in calo, per le vendite di soluzioni tablet

Crescita positiva, ma stime in calo, per le vendite di soluzioni tablet

IDC rivede al ribasso le stime di vendita dei tablet per il 2014. Il dato rimane positivo ma la spinta viene dalle regioni in via di sviluppo, con quelle mature che di fatto si sono stabilizzate

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Mercato
 

I tablet hanno rappresentato, nel corso degli ultimi anni, uno dei principali successi di mercato nel settore consumer. Questi dispositivi sono stati capaci di catalizzare l'interesse dei consumatori e allo stesso tempo rallentare le vendite dei tradizionali PC, considerati per molti versi superati rispetto alle nuove modalità d'uso rese disponibili con i tablet.

Il boom commerciale di questi dispositivi evidenzia però alcuni segnali di criticità ormai da vari mesi, con vendite che continuano con tasso positivo ma che non sono più allineate in termini di crescita annuale a quanto ottenuto in precedenza. Osservando in dettaglio, tuttavia, scopriamo un andamento delle vendite a due velocità: di fatto pari a zero nelle regioni più sviluppate come nord America e Europa occidentale e ancora con interessanti tassi positivi nelle regioni in via di sviluppo.

Una dinamica di mercato di questo tipo fa tornare con la memoria al settore dei netbook, piccoli ed economici PC portatili la cui definitiva o quasi scomparsa dal mercato è stata accelerata anche dalla diffusione dei tablet. Non crediamo che i tablet faranno la fine dei netbook nel giro di poco tempo ma è evidente come questi prodotti siano giunti ad un a fase di maturità commerciale e sia ormai difficile pensare di ottenere tassi di crescita come quelli registrati negli ultimi anni.

IDC, nello specifico, stima una crescita complessiva annuale delle vendite di tablet del 6,5% con un calo rispetto a quanto inizialmente previsto (12,1%) per il 2014 rispetto allo scorso anno. In totale tra tablet e dispositivi 2-in-1 IDC prevede che verranno venduti 233,1 milioni di pezzi: si tratta di un risultato molto elevato ma inferiore al totale di PC desktop e notebook previsti in vendita nel corso del 2014.

Le stime per il 2018 prevedono che il mercato dei tablet raggiungerà vendite per circa 300 milioni di tablet, con un prezzo medio di vendita che andrà a stabilizzarsi attorno ai 320 dollari contro i circa 340 dollari attuali. Continueranno a diffondersi tablet con display dalla diagonale entro gli 8 pollici, i cosiddetti modelli Mini, ma accanto a questi vedremo il proliferare di modelli con display oltre i 10 pollici di diagonale accanto ad altri nei quali verranno integrate anche funzionalità voce.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^