Dopo la pausa del 2016 torna a crescere il mercato degli indossabili

Dopo la pausa del 2016 torna a crescere il mercato degli indossabili

L'approccio olistico non funziona per gli indossabili: il futuro riserva soluzioni iper-segmentate e specifiche. Capi d'abbigliamento e dispositivi da orecchio le categorie a maggior crescita

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:11 nel canale Mercato
 

Il mercato degli indossabili, che nel 2016 ha assistito ad un piccolo rallentamento per via del ritardo nel lancio di alcune piattaforme e alla difficoltà di alcuni produttori a mantenere il ritmo dell'innovazione, sembra essere pronto per tornare alla crescita. Secondo la società di analisi di mercato IDC le consegne di dispositivi indossabili sono destinate a più che raddoppiare dai 102,4 milioni di pezzi nel 2016 agli oltre 237,5 milioni nel 2021, con un tasso di crescita annuale composto del 18,3%, grazie a nuovi produttori, nuovi form factor e ad un maggior numero di negozi e punti vendita dedicati a questa categoria di dispositivi.

Jitesh Ubrani, senior research analyst IDC Mobile Device Trackers, ha commentato: "Con lo spostamento dell'attenzione sugli orologi e sui capi d'abbigliamento, inizierà a farsi largo la necessità di un design alla moda e di tendenza. Le società tecnologiche saranno obbligate ad entrare nel gioco e offrire un'ampia gamma di taglie, materiali e design perché i loro prodotti possano essere appetibili ad un audience più ampio. Ci aspettiamo sempre più collaborazioni che porteranno le società tecnologiche vicine ai brand della moda, grazie alla creatività e alla rete distributiva di questi ultimi. In questo modo gli indossabili verranno resi disponibili ad un pubblico precedentemente ignaro, coloro i quali frequentano più negozi di moda che quelli hi-tech".

Ciò a cui si assisterà, comunque, sarà un approccio di iper-segmentazione e differenziazione anche all'interno di singole categorie di prodotto. Gli smartwatch, per esempio, hanno avuto qualche difficoltà nel diffondersi tra il pubblico di massa per via di una limitata e poco chiara proposta di valore ad una base potenziale molto ampia di utenti, che hanno visto vari prodotti svolgere molteplici funzioni ma senza eccellere in qualcuna in particolare. Si tratta di un trend che sembra destinato a cambiare, con la proposta di dispositivi più specializzati in grado di rispondere ad esigenze più mirate, dalle telecomunicazioni all'attività sportiva, al semplice orologio al passo coi tempi. In definitiva vi saranno varie proposte, con caratteristiche differenti per ritagliarsi uno specifico spazio nel mercato.

Un approccio che sarà molto probabilmente abbracciato anche dagli indossabili emergenti come capi d'abbigliamento e dispositivi da orecchio, che nei prossimi anni dovrebbero registrare il maggior tasso di crescita tra i dispositivi indossabili. Nel primo caso la differenziazione può essere tra il tracciamento delle prestazioni sportive o il monitoraggio di parametri vitali (che non necessariamente devono andare in coppia), nel secondo caso si potrà assistere alla diffusione di auricolari con sistemi di smart coaching o di apparati per la traduzione in tempo reale.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto21 Marzo 2017, 19:26 #1

A ok!!

Ci dobbiamo aspettare smartwatch con schermo circolare a profusione (secondo me riciclano parte dei display dei termini termostati nest invenduti) o qualche produttore intelligente ne proporrà alcuni di belli con schermo rettangolare?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^