eBay, sempre più e-commerce per le famiglie italiane

eBay, sempre più e-commerce per le famiglie italiane

Pubblicato il resoconto delle aste eBay concluse nel 2008, che forniscono interessanti indicazioni sul successo dell'e-commerce anche in settori finora poco considerati

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:20 nel canale Mercato
 

eBay, il più famoso dei siti di aste on-line, ha recentemente pubblicato un resoconto che fa capire come sia in calo lo scetticismo degli italiani nei confronti del web usato come negozio virtuale. Riferendoci ai dati riferiti al territorio italiano emergono interessanti indicazioni che, pur confermando i prodotti tecnologici come vero punta di forza di eBay, lasciano spazio ad interessanti considerazioni in riferimento ad altri settori merceologici.

I fortissima crescita ad esempio troviamo i prodotti eno-gastronomici, +62% rispetto al 2007, con un picco del +165% per quanto riguarda dolci, biscotti tè e caffè, seguito dall'ottimo risultato anche per quanto riguarda la birra (+95%). Ebay ci fa capire la portata del fenomeno segnalando come venga venduta una bottiglia di vino ogni 3 minuti e un prodotto eno-gastronomico ogni 60 secondi.

Dati questi che testimoniano un'accresciuta fiducia degli internauti italiani nei confronti dell'e-commerce, dopo un periodo di cauta diffidenza durato anni. In molti anche ad aver scelto prodotti per la sicurezza direttamente in rete, acquistando antifurti (+53%).

Per quanto riguarda la casa, la preoccupazione più importante è stata sostanzialmente proteggerla; la vendita di antifurti e sistemi di sicurezza infatti è aumentata su eBay.it del 55% rispetto all’anno scorso, ma un deciso incremento si è constatato anche nella vendita di oggetti per la cura e l’allestimento del giardino (+ 53%).  Non fanno eccezione gli articoli per la salute e la bellezza, saliti del 24%, con picchi del  67% per prodotti di erboristeria.

A guidare la classifica dei prodotti più venduti in assoluto troviamo gli accessori e i ricambi per le auto e le moto, in ogni caso in crescita del 73% rispetto all'anno passato. Crescite addirittura a 3 cifre per videogiochi e console: Sony PlayStation 3 (+272%), Nintendo Wii (+195%),  giochi da bar e flipper (+141%) i prodotti maggiormente trattati. Per meglio capire la portata del fenomeno eBay.it non manca di segnalare come si sia venduto un videogioco o una console ogni 28 secondi.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sylvester19 Gennaio 2009, 08:36 #1
Ma io sono l'unico a cui ormai e-bay sembra che sia diventato tutto tranne un sito di aste?? Oramai ci sono solo Compralo Subito, le aste si contano sulla punta delle dita...a sto punto preferisco affidarmi ad un negozio online che mi da sicuramente più garanzie.
II ARROWS19 Gennaio 2009, 08:57 #2
Per il cibo?

Non è segno di perdita di scetticismo, è segno di crescita della pazzia e della scemenza della cultura culinaria che abbiamo in Italia!

Non si può dire che ci sono prodotti che non troviamo sotto casa, che non dovranno effettuare viaggi in un qualsiasi furgone senza adeguato controllo della temperatura e quindi senza il rischio che a causa di questi fattori i prodotti sopracitati perdano di qualità.
Ci si mette più tempo che andare in un negozio di alimentari e prenderseli, dove da ogni parte d'Italia si possono trovare specialità di tutte le altre regioni.
5c4rn4g319 Gennaio 2009, 09:11 #3
ottimo ma io volevo comprare un bancale di coca-cola o un bancale di birra ma non li trovo (intendo proprio un bancale da tirare su a muletto) mi piacerebbe fare scorta di cola per 6 mesi! e poi con i prezzi ballerini meglio prendere tutto cio che dura a bancali!
GianL19 Gennaio 2009, 09:15 #4
ma conviene prendere roba pesante come le bevande su ebay? quanto cavolo si paga di trasporto?
e nel caso di vini in bottiglia di vetro anche l'imballagio non è piuttosto critico/costoso?
OutOfBounds19 Gennaio 2009, 09:27 #5
anche io ormai preferisco i negozi online.. i prezzi di ebay non sono migliori. Ebay va bene per quelle cose che si trovano difficilmente.
sofficinifindus19 Gennaio 2009, 09:55 #6
ebay!?
ormai lo uso solo per comprare piccole cose particolari dalla cina
(in ebay italia lo stesso prodotto uguale identico lo vendono al doppio o al triplo)
qboy19 Gennaio 2009, 10:04 #7
io lo uso assieme ai negozi online,ciò che non trovo sull'uno lo trovo sull'altro e scelgo anche i prezzi migliori. Specifichiamo che ebay ormai le aste le ha dimenticate : basta fare un giro sul sito e ci si rende conto che son tutti compra subito.
MiKeLezZ19 Gennaio 2009, 10:10 #8
Originariamente inviato da: Sylvester
Ma io sono l'unico a cui ormai e-bay sembra che sia diventato tutto tranne un sito di aste?? Oramai ci sono solo Compralo Subito, le aste si contano sulla punta delle dita...a sto punto preferisco affidarmi ad un negozio online che mi da sicuramente più garanzie.
Tutti compralo subito da Taiwan (pure se compri da italiani lo rischi, perchè sono tutti dei tramite), e le aste di oggetti usati arrivano a oltre i prezzi del nuovo (sono anni che non ne faccio una, è più conveniente il compralo subito, quando c'è.
Poi c'è un simpatico 20% di rischio che l'oggetto ti arrivi in condizioni non così perfette come diceva il venditore e un 10% che te lo mandi con la spedizione più economica che c'è (con imballaggi ridicoli), andando inesorabilmente perso.
Recentemente ho comprato da uno shop e questi neppure mi han mandato lo scontrino.
jagemal19 Gennaio 2009, 10:21 #9
Originariamente inviato da: Sylvester
Ma io sono l'unico a cui ormai e-bay sembra che sia diventato tutto tranne un sito di aste?? Oramai ci sono solo Compralo Subito, le aste si contano sulla punta delle dita...a sto punto preferisco affidarmi ad un negozio online che mi da sicuramente più garanzie.


infatti l'andamento sembra essere quello ...

ma la cosa curiosa, è che qui si parla di aumenti in una serie di categorie.. nonostante gli aumenti dei costi di inserzione

nel frattempo, consultando la situazione azionaria, ebay oggi vale 1/3 di quanto valeva solo un anno fa, ed 1/5 di quanto valeva nel 2005, e non sembra essere colpa della crisi globale (il calo è cominciato molto prima)

insomma, non è che questi "aumenti di vendite" di cui parla il comunicato non siano un semplice specchietto per le allodole?
Kappa7619 Gennaio 2009, 12:03 #10
Sono utente dai tempi di ibazar e qxl

E' vero le aste sono diminuite a favore dei compralo subito ma io continuo a farci grandi affari... certo non in italia... inghilterra e germania sopratutto.

Le poche aste che sono rimaste finiscono a prezzi assurdi... certe volte superiori ai compralo subito per un oggetto identico proposto dallo stesso negozio (ma come si fa??? mah)

Cmq i concorrenti come masebo e altri piano piano stanno crescendo (lentamente purtroppo), speriamo ....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^