Ecco il partner di Sharp: Qualcomm investirà nell'azienda giapponese

Ecco il partner di Sharp: Qualcomm investirà nell'azienda giapponese

Le recenti vicissitudini dell'azienda del sol levante sembrano volgere quantomeno in parte in una direzione positiva: è l'americana Qualcomm il primo partner che investirà in Sharp

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Mercato
QualcommSharp
 

In varie occasioni, nelle scorse settimane, abbiamo avuto occasione di parlare del difficile momento che sta vivendo Sharp, azienda giapponese storicamente impegnata nel settore dell'elettronica di consumo che al pari di altri colossi della stessa nazione ha incontrato problemi nell'adattarsi ai cambiamenti del mercato.

Sharp ha trovato un partner in Qualcomm: l'azienda americana investirà un totale di 120 milioni di dollari USA; equivalenti a circa 10 miliardi di yen. Un primo investimento di poco meno di 60 milioni di dollari USA verrà completato entro la fine dell'anno, permettendo a Qualcomm di entrare nella compagine societaria con il 2,64% delle azioni.

Una delle conseguenze di questo accordo sarà lo sviluppo congiunto di nuovi schermi a basso consumo basati su tecnologia IGZO di Sharp, mossa che rientra nella strategia di Sharp di sviluppare la propria attività di business legata alla produzione di schermi LCD di dimensioni piccole e medie. Oltre a questo viene indicata anche la possibilità di sviluppare congiuntamente dei chip, ambito nel quale Qualcomm è ovviamente ben presente e vanta tecnologie all'avanguardia ma per il quale si appoggia a partner terzi per la produzione.

Ricordiamo come Sharp sia uno dei fornitori di schermi di Apple per gli smartphone della famiglia iPhone. Da tempo si discute di possibili legami, tanto finanziari quanto produttivi e tecnologici, tra Sharp ed altre aziende del settore. In particolare Hon Hai Precision Industry Co Ltd, azienda cinese del cui gruppo fa parte la ben nota Foxconn, ha intrapreso una serie di discussioni con Sharp nei mesi passati per un investimento nell'azienda giapponese. L'accordo non è stato concluso ma è possibile che Hon Hai possa completare l'acquisizione di alcune delle fabbriche produttive di televisioni di Sharp in Cina, Malesia e Messico nel corso dei prossimi mesi così da portare nuovo denaro nelle casse dell'azienda.

Sharp prevede di chiudere il proprio anno fiscale 2013, al termine il prossimo 31 Marzo, con una perdita di 155 miliardi di yen: la seconda metà dell'anno vedrà un utile semestrale di 13 miliardi di yen, contro una perdita di ben 168 miliardi registrata nel corso dei primi 6 mesi dell'esercizio fiscale. Di seguito link ad alcune precedenti notizie su Sharp pubblicate nelle scorse settimane.

Aumenta la perdita di periodo di Sharp ma le stime future sono positive
Continua il periodo difficile per la giapponese Sharp: le perdite operative dell'esercizio fiscale in corso sono stimate in crescita rispetto a quanto inizialmente comunicato ma per la seconda metà dell'anno ci si attende comunque un utile

Sharp spinge verso un consorzio di produttori di schermi LCD
La giapponese Sharp in trattative con Apple, Google e Microsoft per sviluppare future iniziative di collaborazione nel settore dei display LCD per prodotti mobile, dai portatili ai tablet sino agli smartphone

Sharp, misure pesanti per rientrare dal passivo
L'azienda giapponese si prepara a tagliare posti di lavoro, ridurre stipendi e bonus e cedere alcune fabbriche estere per poter far fronte alla difficile situazione dei propri conti

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sevenday05 Dicembre 2012, 12:23 #1
Ma Sharp non faceva schermi per Apple? Come mai in crisi con quelle entrate?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^