Enterprise Information Management, indispensabile per il mercato del futuro

Enterprise Information Management, indispensabile per il mercato del futuro

Un'adeguata gestione delle informazioni diventa un elemento indispensabile per creare valore a supporto degli obiettivi di business

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:31 nel canale Mercato
 

Big data, social networking, interazioni mobile, dati strutturati e non strutturati: la crescita impressionante di tutti questi elementi sta spingendo le organizzazioni a concentrarsi sulla gestione della cosiddetta enterprise information, cioè di tutte quelle informazioni rilevanti e in grado di generare valore utile agli obiettivi di business. La società di analisi di mercato Gartner prevede che entro il 2017 il 33% circa delle realtà presenti nella lista Fortune 100 dovranno affrontare una crisi nel modo in cui gestiscono le informazioni a causa dell'incapacità di valutare, controllare e fare affidamento sulle loro informazioni enterprise.

Andrew White, research vice president per Gartner, osserva: "C'è una complessiva mancanza di maturità quando si tratta di controllare l'informazione come asset enterprise. E' verosimile che un numero di realtà soffrirà le conseguenze dell'incapacità di organizzarsi con efficacia entro il 2020, della mancanza di volontà di concentrarsi sulle capacità piuttosto che sugli strumenti e dell'incapacità di revisionare le strategie di gestione dell'informazione".

Secondo Gartner sarà indispensabile, per i business leader, gestire l'informazione invece che semplicemente mantenerla. L'informazione deve essere gestita per creare un vantaggio di business, rappresentando di fatto l'asset competitivo che collega la catena di valore all'organizzazione.

Una adeguata strategia di Enterprise Information Management consente a coloro i quali operano all'interno di un'organizzazione di condividere, gestire e riutilizzare le informazioni create in differenti ambiti e conservate i vari database. Affinché queste abilità siano di effettivo aiuto all'organizzazione è però necessario che i responsabili IT progetino iniziative di Enterprise Information Management in maniera tale che la condivisione e il riutilzzo di informazione crei valore di business che contibuisca al raggiungimento degli obiettivi enterprise. Un programma Enterprise Information Management deve essere capace di aiutare l'organizzazione ad identificare quali siano le informazioni importanti per il suo successo, valutando un grosso quantitativo di informazioni e determinare quali si qualifichino come "informazione enterprise".

Gli analisti di Gartner ritengono che attualmente i tre quarti circa delle iniziative individuali di gestione dell'informazione sono isolate l'una dall'altra anche all'interno della stessa organizzazione. Questo porta i programmi Enterprise Information Management a non concretizzarsi, a non arrivare a regime o a non essere pienamente sfruttati.

E' importante identificare quali siano i risultati di business che devono essere migliorati o che sono condizionati da una fallace gestione dell'informazione. In seconda battuta è opportuno determinare i processi di business e i responsabili di business che maggiormente influenzano questi risultati. Gli elementi raccolti devono quindi costituire la base su cui definire le priorità per un nuovo programma di Enterprise Information Management, a cui va inoltre affiancato un programma di gestione per identificare le risorse, gli sforzi, le aspettative e le metriche di successo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^