Fab 15 per TSMC: il futuro è a 300 millimetri

Fab 15 per TSMC: il futuro è a 300 millimetri

Avviata la fase di costruzione della nuova fabbrica produttiva TSMC, che tra 1 anno e mezzo sarà in grado di produrre i primi chip a 40 e 28 nanometri per i partner

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:58 nel canale Mercato
 

Nei giorni scorsi abbiamo segnalato, con questa notizia, l'intenzione della taiwanese TSMC di avviare la costruzione di una nuova fabbrica produttiva, indicata come Fab 15, presso il Central Taiwan Sciende Park. Questa nuova sede produttiva utilizzerà wafer da 300 millimetri di diametro, specializzandosi almeno inizialmente nella produzione con processo a 28 nanometri.

In questa nuova sede TSMC prevede di mettere a disposizione sino a 8.000 nuovi posti di lavoro ad elevata specializzazione, nel momento in cui l'intero complesso verrà completato e messo a regime di produzione.

La nuova Fab 15 permetterà a TSMC di produrre oltre 100.000 wafer da 300 millimetri di diametro al mese; si tratta della terza sede produttiva per l'azienda taiwanese capace di questo output produttivo, e la seconda specializzata nella produzione con tecnologia a 28 nanometri.

La costruzione della nuova sede produttiva verrà divisa in 4 distinte fasi, con un investimento complessivo che verrà diluito in vari anni per un esborso complessivo superiore a 9 miliardi di dollari USA. La produzione iniziale, completata la prima fase, verrà avviata nel corso del mese di Giugno 2011, con processi produttivi sia a 40 nanometri come a 28 nanometri; l'invio ai partner dei primi chip per la commercializzazione sul mercato è prevista per il primo trimestre 2012.

Per far fronte alla crescente domanda da parte dei propri clienti, TSMC ha intenzione di estende la capacità produttiva della propria Fab 12 oltre che di quella Fab 14, entrambe basate su wafer da 300 millimetri di diametro. La risultante sarà una capacità produttiva che dovrebbe raggiungere i 240.000 wafer al mese, contro i poco più di 200.000 ottenuti al momento.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
elevul19 Luglio 2010, 22:51 #1
Mi lasciano sempre stupefatto le cifre che le compagnie di semiconduttori investono per la creazione di nuove fab o per l'ampliamento di quelle già presenti e, soprattutto, di come facciano a guadagnarci nonostante gli investimenti siano così alti.
Capozz20 Luglio 2010, 01:28 #2
Originariamente inviato da: elevul
Mi lasciano sempre stupefatto le cifre che le compagnie di semiconduttori investono per la creazione di nuove fab o per l'ampliamento di quelle già presenti e, soprattutto, di come facciano a guadagnarci nonostante gli investimenti siano così alti.


Probabilmente la quasi totalità dei ricavi sulle vendite dei chip va in tasca loro.
Pensa pure che TSMC tratta 200000 wafer al mese, che sono 2400000 wafer l'anno, e da ogni wafer escono fuori una valanga di chip. Solo tra ATi e Nvidia (visto che produce tutte le loro schede dalla fascia super entry level alla enthusiast) tirerà fuori qualche decina milioni di schede video, senza contare le altre commesse di cui non ho idea.
Insomma, grandi investimenti ma anche grandi guadagni.
elevul20 Luglio 2010, 02:10 #3
Originariamente inviato da: Capozz
Probabilmente la quasi totalità dei ricavi sulle vendite dei chip va in tasca loro.
Pensa pure che TSMC tratta 200000 wafer al mese, che sono 2400000 wafer l'anno, e da ogni wafer escono fuori una valanga di chip. Solo tra ATi e Nvidia (visto che produce tutte le loro schede dalla fascia super entry level alla enthusiast) tirerà fuori qualche decina milioni di schede video, senza contare le altre commesse di cui non ho idea.
Insomma, grandi investimenti ma anche grandi guadagni.


E un mercato sostanzialmente monopolizzato, viste le cifre assurde necessarie per l'avviamento di questo tipo di attività...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^