Facebook si prepara a vendere spazi pubblicitari in video

Facebook si prepara a vendere spazi pubblicitari in video

Il popolare social network avvierà prossimamente l'offerta di un nuovo strumento pubblicitario: video della durata di 15 secondi da mostrare agli utenti non più di tre volte al giorno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:11 nel canale Mercato
Facebook
 

Secondo quanto riferisce il sito web Bloomberg, il quale cita fonti anonime ma ben informate, pare che Facebook sia prossima ad avviare l'offerta di un nuovo prodotto che consentirà agli inserzionisti di acquistare spazi video di 15 secondi da mostrare agli utenti a scopi pubblicitari

Le clip pubblicitarie verranno inserite direttamente nel news feed degli utente e inizialmente saranno vendute su base giornaliera e con target basato solamente su età e sesso del pubblico. Un video che venga mostrato non più di tre volte al giorno per utente costerà agli inserzionisti tra 1 e 2,5 milioni di dollari al giorno.

L'avvio del nuovo servizio pubblicitario sarebbe stato posticipato almeno due volte proprio dal CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, il quale si è impegnato ad assicurare che la nuova funzionalità non deteriori l'esperienza d'uso del sito. Zuckerberg pare inoltre essere piuttosto fermo sull'impiego di video in alta definizione e sull'implementazione di semplici controlli di riproduzione.

Una delle preoccupazioni principali di Facebook, specialmente dopo la quotazione in borsa, è la monetizzazione delle proprie attività e della enorme base di utenti. Sebbene, infatti, possa contare decine di milioni di utenti, il social network creato da Zuckerberg ha avuto difficoltà nel riuscire a rendere profittevoli le proprie iniziative pubblicitarie, anche per evitare che il sito o le app divengano fastidiose o scomode da usare. Attualmente le inserzioni pubblicitarie presenti in Facebook sono composte da un insieme di testo, immagini e URL mentre i video sono confinati all'interno delle pagine delle compagnie.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
franzing31 Luglio 2013, 10:27 #1
Bivvoz31 Luglio 2013, 10:44 #2
Si preparasse a migliorare un po' il servizio invece che fa schifo.
Tanto ormai la gente difficilmente si schioda da li per pigrizia, ma serivizi migliori ci sono eccome.
s0nnyd3marco31 Luglio 2013, 10:46 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
Si preparasse a migliorare un po' il servizio invece che fa schifo.
Tanto ormai la gente difficilmente si schioda da li per pigrizia, ma serivizi migliori ci sono eccome.


Ho provato in tutti i modi a far schiodare i miei amici da FB (gruppo di amici numeroso ma non nerd) per passare a G+, ma senza alcun risultato. Stessa cosa per whatsapp .
DaRkNeSs_Fx31 Luglio 2013, 11:03 #4
ormai su FB c'è così tanta pubblicità che non è neanche un social network ormai -.-
Bivvoz31 Luglio 2013, 11:05 #5
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Ho provato in tutti i modi a far schiodare i miei amici da FB (gruppo di amici numeroso ma non nerd) per passare a G+, ma senza alcun risultato. Stessa cosa per whatsapp .


Il problema non è solo il gruppo di amici, ma anche eventuali pagine che si seguono.

Originariamente inviato da: DaRkNeSs_Fx
ormai su FB c'è così tanta pubblicità che non è neanche un social network ormai -.-


Per quello c'è adblock e passa la paura.
s0nnyd3marco31 Luglio 2013, 12:17 #6
Originariamente inviato da: Bivvoz
Il problema non è solo il gruppo di amici, ma anche eventuali pagine che si seguono.



Per quello c'è adblock e passa la paura.


Beh, non essendo su FB, trovo altri modi di seguire chi mi interessa
Bivvoz31 Luglio 2013, 12:26 #7
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Beh, non essendo su FB, trovo altri modi di seguire chi mi interessa


E se chi interessa a me scrive solo su facebook?
Non sto parlando di cose importanti che trovi in tanti posti, ma cose banali come il tizio che pubblica vignette simpatiche su FB.
Okiya31 Luglio 2013, 16:16 #8
Essere su G+ e non su FB mi sa solo di spirito anti-conformista senza ragioni specifiche.

Parere personale, eh.

Io FB lo uso, leggo molto, seguo gli interventi politici e non (vivo in un paese piccolo.. non è difficile) e sinceramente non vedo per quale motivo dovrei uscirne.

Quello che non voglio rendere pubblico semplicemente non lo pubblico. Easy.
Bivvoz31 Luglio 2013, 18:24 #9
Originariamente inviato da: Okiya
Essere su G+ e non su FB mi sa solo di spirito anti-conformista senza ragioni specifiche.

Parere personale, eh.

Io FB lo uso, leggo molto, seguo gli interventi politici e non (vivo in un paese piccolo.. non è difficile) e sinceramente non vedo per quale motivo dovrei uscirne.

Quello che non voglio rendere pubblico semplicemente non lo pubblico. Easy.


Io facevo solo un discorso tecnico, FB fa schifo, va lento, ogni tanto non mi carica qualche immagine.
Per i contenuti è tutto in FB o quasi, proprio per questo non si cambia, G+ è il deserto.
Okiya31 Luglio 2013, 21:38 #10
Originariamente inviato da: Bivvoz
Io facevo solo un discorso tecnico, FB fa schifo, va lento, ogni tanto non mi carica qualche immagine.
Per i contenuti è tutto in FB o quasi, proprio per questo non si cambia, G+ è il deserto.



Difficile valutare i servizi alternativi, visto che (come giustamente dici) sono deserti.
Credo sia più semplice gestirne i contenuti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^