Fatturato e utile in forte crescita per Facebook

Fatturato e utile in forte crescita per Facebook

Dati di bilancio incoraggianti quelli del secondo trimestre 2013 per il pi popolare tra i social network: crescita annuale superiore al 50% per il fatturato e buon risultato in termini di utile. Utenti in costante aumento e grossa attenzione al business mobile

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:01 nel canale Mercato
Facebook
 

Tempo di risultati finanziari anche per Facebook, capace di chiudere il secondo trimestre dell'anno 2013 con un fatturato pari a 1,81 miliardi di dollari. Si tratta di un dato in forte incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che aveva visto vendite per 1,18 miliardi di dollari: +53% di crescita, con forte spinta proveniente dalle soluzioni mobile.

L'utile netto del trimestre stato pari a 333 milioni di dollari, anche in questo caso un dato in forte crescita rispetto alla perdita netta di 157 milioni di dollari registrata dall'azienda nel corso dello stesso periodo dello scorso anno.

Particolarmente brillante il risultato in termini di fatturato proveniente dai dispositivi mobile: Facebook segnala come il fatturato pubblicitario totale sia stato pari a 1,6 miliardi di dollari, dei quali circa il 40% legato a dispositivi mobile. Questi dati si accompagnano ad una crescita nel numero di utenti attivi ogni giorno, passato in media a circa 700 milioni con un incremento di circa il 27%. Su base mensile il dato sale sino a 1,15 miliardi di utenti, dato che lascia capire come l'utilizzo di Facebook da parte degli utenti tenda ad essere molto frequente nel corso di un mese.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej26 Luglio 2013, 08:44 #1
a 36 anni non mi ritengo "vecchio"... eppure mai-e-poi-mai avrei potuto immaginare uno sviluppo aziendale in questo senso...
Ork26 Luglio 2013, 10:01 #2
follia pura..
neko1326 Luglio 2013, 11:02 #3
Si mangera' le mani Peter Thie (fondatore di paypal ed investitore di facebook) che l'anno scorso ha venduto 20milioni di azioni di facebook a 20 dollari per 400milioni (dopo aver venduto 16.8milioni per 638 milioni)

Se aspettava oggi adesso poteva vendere a 700milioni

Ha perso 300 milioni di dollari per la fretta di realizzare.

Karl Philip26 Luglio 2013, 19:43 #4
Questi incassano 600 milioni in più del previsto ed il titolo in mezz'ora di borsa guadagna 20 miliardi di dollari. Basito.
thedoctor196827 Luglio 2013, 14:46 #5

orrore

ho mollato facebook 3 anni fa, dopo che era diventato un guazzabuglio di finte battaglie, ficcanasaggi e cumuli di falsi amici, meglio la mia fantastica, delicata, preziosa privacy.. P.S. Se mi cercate su facebook non mi trovate!
PuppinoCbr27 Luglio 2013, 15:58 #6
Mammamia. Farsi usare così da quel rosso Zuck che ha fatto la sua fortuna sulle mode, stupidaggini e inutilità, di soggetti fragili e manipolabili che decretano troppo spesso e volentieri un fallimento o vittoria di mercato, anche (o troppo spesso) per cose totalmente inutili, è pura follia e assenza totale di amor proprio. Pecore sole e frustrate in cerca di visibilità da parte di altrattanti ciechi.

In ogni modo, non bisogna dimenticare MAI che fb è una rete privata, con regole proprie, totalmente in balia di soggetti affamati della nostra veste di acquirenti, non accessibile dall'esterno assoggettata a qualsiasi cosa venga in mente a Zuck, compresa la chiusura o cambio d'uso delle nostre informaizoni.
Se si fosse diffuso agli albori di internet, la libertà di poter trovare una qualsiasi informazione utile, sociale, salvifica, etc. sarebbe stata totalmente azzerata da lui (e soprattutto dai suoi clienti sostenitori).
Ma oramai si baratta di tutto per poter trovare qualche amico che, fino ad un minuto prima, scordavamo di avere o peggio ci detestava o credere che il numero di amici (chi che siano) sia direttamente proporzionale al nostro prestigio in una cerchia (virtuale). Un po' di dignità sarebbe maggiormente gradita a vantaggio di tutti.

Mai entrato e mai ci sarò.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^