Foxconn, uno stabilimento produttivo solo per Apple

Foxconn, uno stabilimento produttivo solo per Apple

Il produttore taiwanese ha in programma lo stanziamento di 210 milioni di dollari per la costruzione di una linea produttiva che sarà dedicata ai prodotti della Mela

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:38 nel canale Mercato
AppleFoxconn
 

Foxconn Technology Group ha in programma un piano di investimento di 210 milioni di dollari che verranno stanziati per la costruzione di una nuova linea di produzione per il suo principale e più famoso cliente: Apple. La notizia è riportata dal quotidiano cinese China Daily.

Le attività di costruzione del nuovo stabilimento, che sarà situato nella prefettura cinese di Huai'an, provincia di Jiangsu, prenderanno il via attorno al mese di ottobre; si tratterà di una superficie operativa di circa 40 mila metri quadrati che consentirà la creazione di oltre 35 mila posti di lavoro. Attualmente il maggior stabilimento di Foxconn, presso il quale sono impiegate oltre 200 mila persone, è situato a Shenzhen.

Sebbene Foxconn non abbia, ovviamente, rivelato quale genere di prodotti Apple verranno realizzati presso il nuovo stabilimento, il valore di produzione è stato valutato tra i 949 milioni di dollari ed il miliardo di dollari. Il valore di import/export del nuovo stabilimento dovrebbe raggiungere i 55,8 milioni di dollari.

Lo stabilimento fa parte di una base di produzione sviluppata da Foxconn sin dal 2007. Foxconn pianifica di investire un totale di 2,2 miliardi di dollari nella produzione base e ha fino ad ora investito 1,102 miliardi. Secondo le informazioni disponibili nei piani di Foxconn vi è la costruzione di un altro sito produttivo a partire dal prossimo aprile, questa volta situato nella provincia di Hainan.

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
andrea260722 Maggio 2012, 15:46 #1
a prescindere da Foxcoon e Apple che posso piacere o meno sono 35 mila posti di lavoro che si creano..e di questi tempi mica male!
PhoEniX-VooDoo22 Maggio 2012, 15:47 #2
pare che lo stabilimento sarà provvisto anche di queste

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Nicodemo Timoteo Taddeo22 Maggio 2012, 15:52 #3
Originariamente inviato da: andrea2607
a prescindere da Foxcoon e Apple che posso piacere o meno sono 35 mila posti di lavoro che si creano..e di questi tempi mica male!


Trentacinquemila posti di lavoro dove? Non certo in occidente, sai che gioia


Ricordo i tempi quando i personal computer e i dispositivi elettronici avanzati equiparabili agli attuali smartphone o tablet li si fabbricavano oltre a progettarli in USA ed Europa, quelli sì che erano posti di lavoro per cui noi si poteva scrivere "mica male!".



Saluti.
demos8822 Maggio 2012, 15:57 #4
35 mila posti di lavoro in Cina dove 35 mila cinesi (lo 0,002% della popolazione cinese) lavoreranno a turni di 12 ore al giorno senza tutele con uno stipendio da fame in mezzo a materiali cancerogeni per produrre l'iCoso che poi fa tanto figo da noi.
A prescindere da Foxconn e Apple ovviamente
Vabbè... anche questa è economia... c'è crisi
andrea260722 Maggio 2012, 15:59 #5
Originariamente inviato da: Nicodemo Timoteo Taddeo
Trentacinquemila posti di lavoro dove? Non certo in occidente

Bè questo è abbastanza scontato..putroppo..
-localhost-22 Maggio 2012, 16:02 #6
Originariamente inviato da: demos88
35 mila posti di lavoro in Cina dove 35 mila cinesi (lo 0,002% della popolazione cinese) lavoreranno a turni di 12 ore al giorno senza tutele con uno stipendio da fame in mezzo a materiali cancerogeni per produrre l'iCoso che poi fa tanto figo da noi.
A prescindere da Foxconn e Apple ovviamente
Vabbè... anche questa è economia... c'è crisi


Anche nella produzione Nokia è così, purtroppo sono aziende che pensano SOLTANTO a guadagnare.
PhoEniX-VooDoo22 Maggio 2012, 16:05 #7
sarebbe curioso cmq sapere quanto costerebbe l'oggetto X prodotto in Italia, Germania, Francia e così via rispetto a Cina e co.
andrea260722 Maggio 2012, 16:10 #8
Originariamente inviato da: demos88
A prescindere da Foxconn e Apple ovviamente
Vabbè... anche questa è economia... c'è crisi

Ho scritto a prescindere per indicare che è indipendente dal brand..non sono pro/contro apple o foxcoon il discorso si può fare benissimo su quasi tutte le grandi multinazionali e non solo nel settore informatico (ad es. Nike in Vietnam)
di sicuro non si aprono grandi imprese in Europa, ora come ora si produce nei paesi dove la manodopera non costa niente, in maniera magari scorretta o meno, ma questo è una altro discorso e si potrebbe parlare per ore e ore!
Mparlav22 Maggio 2012, 16:19 #9
Al ritmo d'incremento degli stipendi in Cina, tempo 3-4 anni e delocalizzeranno anche l'elettronica in Africa.
Adesso sono a 400-650$ mensili, con un tetto di 36 ore di straordinari (prima ne facevano anche 60).
Oppure Foxconn metterà davvero i robot al lavoro, come annunciato tempo fa'.
The_misterious22 Maggio 2012, 16:48 #10
Originariamente inviato da: andrea2607
Ho scritto a prescindere per indicare che è indipendente dal brand..non sono pro/contro apple o foxcoon il discorso si può fare benissimo su quasi tutte le grandi multinazionali e non solo nel settore informatico (ad es. Nike in Vietnam)
di sicuro non si aprono grandi imprese in Europa, ora come ora si produce nei paesi dove la manodopera non costa niente, in maniera magari scorretta o meno, ma questo è una altro discorso e si potrebbe parlare per ore e ore!


veramente ad esempio Ikea sta portando tutte le linee di produzione in Italia. Dismettendo gli impianti in Asia.

Alla fine dei conti, è tutto un cavolo risparmiare nella manodopera se i trasporti costano tanto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^