Fujitsu Semiconductor pronta a sviluppare SoC su base ARM

Fujitsu Semiconductor pronta a sviluppare SoC su base ARM

Le due realtà hanno siglato un accordo secondo il quale Fujitsu potrà utilizzare la proprietà intellettuale di ARM per la realizzazione di nuovi SoC

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:59 nel canale Mercato
ARMFujitsu
 

Fujitsu Semiconductor Limited e ARM hanno annunciato di aver firmato un accordo di licenza per il processore Cortex-A15, per il core grafico Mali e per la proprietà intellettuale del sistema CoreLink per la progettazione di System-on-Chip. Grazie alle nuove licenze, Fujitsu sarà in grado di progettare soluzioni SoC basate sul processore "Eagle" di ARM, che l'azienda di Cambridge propone per una vasta gamma di dispositivi computing, dagli smartphone ai server.

L'accordo permetterà alle due realtà di consolidare la partnership già esistente e consentirà a Fujitsu Semiconductor di fornire nel giro di breve tempo ai propri clienti prodotti e piattaforme che incorporano le tecnologie grafiche e di computazione sviluppate da ARM.

Haruyoshi Yagi, corporate senior vice president di Fujitsu Semiconductor, ha commentato: "Fujitsu Semiconductor sta lavorando per migliorare il proprio appeal di prodotto e rafforzare il proprio bagaglio di proprietà intellettuale. Questo accordo di licenza rappresenta una delle vie principali per raggiungere l'obiettivo. In questo modo potremo selezionare le tecnologie più adatte ed impiegare una piattaforma capace di combinarsi con le nostre proprietà intellettuali, le nostre metodologie di progettazione e le tecnologie di autenticazione".

Fujitsu e ARM collaborano insieme da oltre 10 anni. Il nuovo accordo darà modo alle due compagnie di lavorare ancor più a stretto contatto e, a tal proposito, Fujitsu si impegnerà a condividere con ARM la roadmap dei propri prodotti in maniera tale da poter cooperare allo sviluppo delle future tecnologie, fin dallo stadio di definizione delle specifiche.

Yagi ha inoltre commentato: "Stiamo già lavorando al passaggio di IP ai nostri clienti ASIC (application specific integrated circuit) e allo sviluppo degli ASSP (application specific standard products) che saranno pronti nel corso della seconda metà del 2011".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^