Gartner: cresce nel 2010 il fatturato dei sistemi operativi

Gartner: cresce nel 2010 il fatturato dei sistemi operativi

L'uscita dalla recessione spinge la domanda per la sostituzione dei sistemi, facendo crescere il fatturato generato dalle vendite di sistemi operativi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:35 nel canale Mercato
 

La società di analisi di mercato Gartner pubblica il resoconto del mercato dei sistemi operativi per l'anno 2010, evidenziando come l'uscita dal periodo di recessione globale abbia spinto la domanda perla sostituzione dei sistemi PC portando ad un giro di affari, per quanto concerne il fatturato generato dalla commercializzazione dei sistemi operativi, di 30,4 miliardi di dollari, con un incremento del 7,8% rispetto all'anno precedente.

Matthew Cheung, analista per Gartner, commenta: "Nel complesso si registrano migliori risultati per i sistemi operativi client rispetto ai sistemi operativi server: i primi sono cresciuti del 9,3% mentre i secondi del 5,7% rispetto all'anno precedente. E' l'esigenza di sostituzione dei PC, posticipata nei periodi di crisi, ad aver spinto la crescita sei sistemi operativi client". Sul versante dei sistemi operativi client è ovviamente Windows a giocare la parte del leone, segnando anche un'elevata crescita a singola cifra, grazie in particolare all'adozione di Windows 7 e all'avvicinarsi della sospensione del supporto ufficiale a Windows XP, previsto per l'inizio del 2014 e che nella seconda metà del 2010 ha spinto molte aziende ad accelerare la migrazione verso Windows 7.

Microsoft mantiene il più elevato market share nel campo dei sistemi operativi, con il 78,6% di quote di mercato per il 2010. Enormemente distaccati, al secondo e al terzo posto, vi sono IBM e HP, rispettivamente con il 7,5% ed il 3,7% di market share. Si registra un importante balzo avanti di Oracle che passa dall'ottava alla quarta posizione, grazie all'acquisizione di Sun Microsystem nell'aprile del 2009 e della conseguente annessione del business relativo a Solaris.

Tra i sistemi oprativi client è Mac OS quello che fa segnare la maggior crescita in fatturato nel 2010, con un incremento del 15% a 520 milioni di dollari, grazie ad un incremento delle consegne di sistemi Mac che giovano, con grossa probabilità, del cosiddetto "effetto volano" generato da iPhone ed iPad. Per il sistema operativo di Apple si parla comunque di una base decisamente più piccola, con quote di mercato pari all'1,7%.

Sul fronte del mercato dei sistemi operativi server è Alan Dayley, managing vicepresident per Gartner, a commentare: "Nel mercato dei sistemi operativi ad uso server è Linux a mostrare la crescita più consistente nel 2010, per via del passaggio a sistemi più aperti. Per quanto riguarda i sistemi operativi Unix è IBM AIX a mostrare una buona crescita a singola cifra, laddove Unix di norma ha a che fare con crescite più contenute o addirittura flessioni. L'incombenza della End-of-Life per sistemi Unix proprietari come Tru64 e NetWare ha spinto questo segmento ad una flessione del 39,6%, con i vendor che hanno ritirato le versioni proprietarie di Unix e si sono mossi su sistemi più aperti".

A dominare il mercato delle soluzioni commerciali Linux server è Red Hat, con un fatturato che è cresciuto del 18,6% a 592 milioni di dollari, agguantando quote di mercato del 58,2%. Secondo Gartner si tratta di una dimostrazione del fatto che l'industria sta accettando sempre più le soluzioni Linux come un'alternativa percorribile a Unix e ad altri sistemi proprietari negli ambienti mission-critical.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolik198104 Maggio 2011, 10:52 #1
Tutti a dire che Ms e Windows sono in calo, destinati a chiudere etc etc...e intanto la quota di mercato aumenta.
Spectrum7glr04 Maggio 2011, 13:06 #2
appunto se permetti credo che siano molte di più le copie non licenziate di windows in giro rispetto a quelle licenziate e non utilizzate...la percentuale reale di utenti win quindi è probabilmente anche superiore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^