Gartner: mercato dei semiconduttori in crescita del 5,1% nel 2011

Gartner: mercato dei semiconduttori in crescita del 5,1% nel 2011

Pubblicate le previsioni di vendita nel mercato dei semiconduttori da parte di Gartner. Il trend, comunque in crescita, parla di un +5,1% per l'anno 2011, contro il +6,2% stimato prima del terremoto giapponese.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 16:27 nel canale Mercato
 

Con puntualità sono state rese note le stime di vendita dell'anno 2011 in riferimento al mercato dei semiconduttori da parte di Gartner, specializzata in indagini di mercato e particolarmente attenta al mondo della tecnologia. Il report completo è consultabile in questa pagina, della quale riproponiamo una sintesi.

La previsione prende in esame l'intero mercato dei semiconduttori e stima nel 5,1% la crescita attribuibile all'anno 2011 rispetto a quello precedente. Un valore positivo, ma in ogni caso inferiore a quello annunciato a inizio anno, che ammontava a +6,2%. Il motivo del ritocco al ribasso è facilmente intuibile, ovvero il terremoto che ha colpito il Giappone.

Questa calamità naturale ha avuto un impatto diretto sulla produzione di alcune componenti chiave dell'industria, ma emerge dalla più recente stima che la situazione è migliore di quella ipotizzata nei giorni immediatamente seguenti al terremoto. Il Giappone ha saputo ripristinare parecchi degli impianti in tempi record, motivo per cui la stima ha subito un abbassamento limitato a 1,1%.

Fra le catene produttive danneggiate dalla sciagura figuravano quelle impegnate nella realizzazione di wafer di silicio, batterie, oscillatori termocompensati, packaging e altre componenti chiave dell'industria tecnologica, fatto che aveva fatto temere il peggio per la tenuta del mercato.

Nel documento di parla chiaramente anche di smartphone e tablet PC, messe in un'unica voce, facendo notare come questo sia l'ambito destinato al maggior incremento anno su anno. Le stime per il futuro sono veramente impressionanti: parlando del 2013, Gartner ipotizza che i due terzi del mercato dei semiconduttori ruoterà intorno a questi apparecchi.

"One critical trend is the introduction of new generations of high-performance mobile application processors, which form the heart of both smartphones and media tablets," ha affermato Jon Erensen, ricercatore presso Gartner. "These high-end processors, combined with higher amounts of DRAM and NAND flash memory, will enable the performance and storage required for advanced new applications, including context-aware computing, augmented reality and computational photography."

In sintesi, Jon Eresen indica come il trend vada verso la realizzazione di apparecchi mobile sempre più sofisticati, veri e propri PC in miniatura, che adotteranno processori sempre più potenti, dotazione RAM e NAND Flash sempre più elevate. Il tutto per venire incontro alle esigenze di domani, che si baseranno sulla contestualizzazione degli apparecchi nel territorio (un esempio potrebbe essere l'interazione real-time via GPS con ciò che ci circonda, in modo molto più sofisticato rispetto ad oggi), la realtà aumentata e la fotografia computazionale (di base, algoritmi di elaborazione immagini sempre più raffinati disponibili direttamente dal dispositivo).

Il successo di questi dispositivi porterebbe quindi con sé tutto l'indotto in termini di circuiteria on-board, motivo per cui quel "due terzi" del mercato citato in precedenza va ad assumere un valore più realistico di quanto appaia a prima vista. Un successo che sarà trainato dalla semplificazione dell'architettura, fondamentalmente comune fra smartphone e tablet PC, a tutto vantaggio dell'integrazione da parte dei numerosi OEM, messi nelle condizioni di offrire un listino molto vasto ai propri clienti.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^