Gli azionisti di Yahoo approvano l'accordo di vendita a Verizon

Gli azionisti di Yahoo approvano l'accordo di vendita a Verizon

Con la benedizione degli azionisti, l'operazione potrà essere conclusa entro il prossimo 13 giugno. Yahoo, all'interno di Verizon, verrà fusa con AOL: per la nuova realtà, Oath, esuberi per 2100 posti di lavoro

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:41 nel canale Mercato
Yahoo
 

Gli azionisti di Yahoo! hanno dato l'approvazione alla proposta di vendita a Verizon Communications del business operativo dell'azienda, con la transazione che verrà conclusa nel corso di questo mese. Gli azionisti hanno inoltre approvato il piano di compensazione che spetta agli executive della società in collegamento al completamento delle operazioni di vendita.

Yahoo ha anticipato che l'operazione verrà conclusa il 13 giugno 2017. Come già avevamo spiegato in una precedente news, il nome di ciò che resta di Yahoo verrà cambiato in Altaba che sarà registrata come società di investimenti. Verizon, com'è già noto, andrà ad unire AOL e Yahoo! creando una nuova entità battezzata Oath e dalla quale sarà necessario sfoltire la forza lavoro. Si prevedono esuberi pari al 15% del personale, ovvero circa 2100 posizion che dovranno essere tagliate.

Con l'acquisizione di Yahoo, Verizon cerca di seguire l'obiettivo di andare a competere con Google e Facebook ponendosi come terzo polo nel campo della digital advertising. In tutto ciò, Marissa Mayer non verrà riconfermata in alcun ruolo: il CEO di Oath sarà Tim Armstrong, mentre Altaba sarà capitanata da Thomas McInerney. La Mayer, tuttavia, potrà ben consolarsi con un compenso che supererà di 20 milioni di dollari a seguito del completamento delle operazioni di cessione.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hrossi12 Giugno 2017, 11:21 #1
Invece di licenziarne 2100 oggi ne dovevano licenziare una anni fa.

Hermes

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^