Globalfoundries prossima all'acquisizione della divisione semiconduttori di IBM

Globalfoundries prossima all'acquisizione della divisione semiconduttori di IBM

Le due aziende avrebbero ripreso le trattative, trovando un punto di accordo: IBM metterà sul piatto un incentivo di 2 miliardi di dollari per sbarazzarsi della divisione che diventerà di proprietà di GlobalFoundries

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:21 nel canale Mercato
IBM
 

Globalfoundries ed IBM sono da tempo impegnate in vari confronti che vedono sul tavolo la cessione da parte di IBM dell'unità di produzione dei semiconduttori e la conseguente acquisizione di essa da parte di GlobalFoundries. Qualche mese le due realtà giunsero ad un punto di stallo, data l'impossibilità di trovare un consenso sul valore dell'operazione.

Le voci di corridoio indicarono allora che l'impossibilità di procedere nelle trattative fu causata dal rifiuto di GlobalFoundries di mettere sul piatto 2 miliardi di dollari come richiesto da IBM, laddove la fonderia controllata da Mubdala aveva indicato la possibilità di offrire al massimo 1 miliardo di dollari.

Qualche tempo dopo sono emersi ulteriori dettagli che hanno meglio chiarito la realtà dei fatti: è infatti IBM che, avvertendo l'estrema necessità di sbarazzarsi di una divisione in perdita, ha messo sul piatto oltre alla divisione semiconduttori anche 1 miliardo di dollari per incentivare GlobalFoundries all'acquisizione. E sarebbe stata poi quest'ultima a voler giocare al rialzo chiedendo 2 miliardi di dollari, arrivando quindi al punto di stallo.

E' comunque improbabile che trattative di questa portata vengano messe da parte senza possibilità di appello: ed ecco che nuove indiscrezioni sostengono che le due realtà avrebbero ripreso i confronti, concludendoli con esito positivo con Globalfoundries che con grossa probabilità annuncerà nel corso delle prossime settimane l'acquisizione della divisione di produzione dei semiconduttori IBM, la quale sborserà i 2 miliardi di dollari richiesti dall'interlocutore.

Date le numerose voci di corridoio, talvolta anche in contraddizione tra loro, è bene considerare con la giusta cautela ogni nuova indiscrezione legata a questa vicenda. Quel che si può dare per certo e la volontà di IBM di lasciarsi alle spalle una divisione che sta pesando sul bilancio dell'azienda e, dall'altra parte, il desiderio di Globalfoundries di entrare in possesso della proprietà intellettuale di Big Blue riferita alla produzione di semiconduttori.

Tutto il resto tende ad essere piuttosto nebuloso, senza dimenticare che l'operazione potrebbe incontrare qualche intoppo dal momento che lo stabilimento di IBM che si trova a Burlington produce una serie di componenti elettronici per il governo USA che, per questioni normative, devono essere realizzati da compagnie nazionali.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gridracedriver29 Settembre 2014, 17:55 #1
mah, speriamo sia una reale svolta per GF, un terzo competitor a livello mondiale su chip high-end è solo un bene, soprattutto per tutte quelle compagnie fabless (ogni riferimento ad AMD è puramente casuale )
r134830 Settembre 2014, 02:57 #2
Prima vende la divisione PC a Lenovo, ora anche quella server, poi i semiconduttori a GF... ma IBM cosa punta a diventare, un patent troll?
Zifnab30 Settembre 2014, 09:13 #3
Originariamente inviato da: r1348
Prima vende la divisione PC a Lenovo, ora anche quella server, poi i semiconduttori a GF... ma IBM cosa punta a diventare, un patent troll?


Stavo pensando esattamente la stessa cosa... a cosa stanno puntando? A chiudere la baracca?
AlexSwitch30 Settembre 2014, 09:19 #4
Diventerà un solution provider a livello globale... Partendo dalla gestione " big data " fino ad arrivare al dettaglio del personal... Quindi ci saranno piattaforme software distribuite su vari dispositivi, partendo dai supercomputer per arrivare ai tablet... Oramai l'hardware per Big Blue non è più remunerativo...
Unrue30 Settembre 2014, 12:14 #5
Non capisco,

L'articolo dice che inizialmente IBM voleva 2 mld di dollari per la divisione semiconduttori.

E' andato tutto in stallo. Per riprendere le trattative IBM offre 1 mld di dollari ed infine arriva a 2. Cioè in pratica alla fine l'ha regalata? Anzi, sembra che abbia addirittura pagato per disfarsi della divisione semiconduttori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^