Globalfoundries riduce gli investimenti per le attività di espansione

Globalfoundries riduce gli investimenti per le attività di espansione

Le incerte condizioni del mercato non giustificano una particolare espansione della capacità produttiva. Globalfoundries riduce gli investimenti a 3 miliardi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:55 nel canale Mercato
 

Globalfoundries ha deciso di ridurre gli investimenti destinati all'ampliamento della capacità produttiva dei propri stabilimenti. La decisione è frutto di una serie di considerazioni: anzitutto molti dei progetti che Globalfoundries ha portato avanti in questi anni stanno giungendo a compimento e sono pertanto necessarie meno risorse in termini di investimenti, in seconda battuta le condizioni del mercato danno vita ad una particolare incertezza della domanda che non giustifica, pertanto, un'espansione delle capacità di produzione.

Ajit Manocha, CEO di Globalfoundries, ha dichiarato nel corso di un'intervista a Businessweek che la compagnia ha stanziato per l'anno in corso un investimento di 3 miliardi di dollari per attività di espansione delle capacità produttive, rispetto ai 5,4 miliardi di dollari che la compagnia ha investito nel corso del 2011. Globalfoundries continuerà ad investire in tutti i suoi stabilimenti dislocati in varie aree geografiche, ma non in maniera così massiccia come fatto nel corso degli anni passati.

Qualche mese fa Globalfoundries ha dichiarato di voler rimandare la costruzione del nuovo stabilimento produttivo di Abu Dhabi, originariamente programmato per il 2012, a causa delle incerte condizioni del mercato. La costruzione della fabbrica resta comunque nei piani di Globalfoundries, sebbene la decisione finale sui tempi di avvio delle operazioni di costruzione sarà presa in un secondo momento.

Manocha non ha però indicato quale sarà l'ammontare delle risorse che la compagnia intende investire sulle attività di sviluppo di nuove tecnologie di processo, che nell'attuale scenario del mercato riescono a migliorare il vantaggio competitivo dei produttori in maniera più singificativa rispetto all'ampliamento della capacità produttiva.

Le ultime dichiarazioni di Manocha sembrano pertanto ritrattare una serie di affermazioni rilasciate all'inizio del mese di dicembre quando la compagnia esplicitò l'intenzione di voler effettuare nel 2012 una serie di investimenti aggiuntivi proprio allo scopo di espandere la capacità produttiva delle fabbriche situate in Germania, negli Stati Uniti e a Singapore.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^