GlobalFoundries, vicino l'accordo per l'acquisizione delle fabbriche IBM

GlobalFoundries, vicino l'accordo per l'acquisizione delle fabbriche IBM

Le due realtà prossime all'accordo: GlobalFoundries acquisirà le attività produttive di IBM, compreso lo stabilimento di East Fishkill, accedendo a nuovi clienti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:01 nel canale Mercato
IBM
 

GlobalFoundries sembra ormai prossima alla definizione di un accordo con IBM per l'acquisizione delle attività di produzione semiconduttori di quest'ultima. L'operazione, qualora dovesse trovare riscontro nella realtà, porterà nuovi clienti a GlobalFoundries, mentre IBM avrà modo di ridurre perdite e risparmiare risorse che potranno essere reinvestite per altri scopi.

IBM da tempo sta considerando la possibilità di vendere le attività di produzione semiconduttori, sebbene non abbia mai voluto concretizzare l'ipotesi. Solo all'inizio dell'anno il CEO Ginni Rometty ha dichiarato che l'azienda ha preso la decisione di sbarazzarsi degli asset relativi alla produzione, che comprendono tra l'altro uno stabilimento un po' datato da 200mm a Burlington, Vermont, e le strutture all'avanguardia da 300mm a East Fishkill, New York, oltre ad un nutrito catalogo brevetti e varie proprietà intellettuali.

Secondo le indiscrezioni IBM avrebbe intrattenuto confronti con Intel e TSMC oltre a GlobalFoundries, la quale già nel corso del mese di aprile era stata indicata come realtà concretamente interessata a quanto messo in offerta da Big Blue. In quest'operazione l'interesse principale di GlobalFoundries paiono essere gli ingegneri IBM e la proprietà intellettuale più che le fabbriche, dal momento che già dispone di una serie di siti di produzione all'avanguardia per tecnologie e capacità produttiva. Dalle informazioni disponibili pare inoltre che GlobalFoundries diventerà fornitore per IBM.

Lo scorso anno GlobalFoundries ha registrato un fatturato di 4,2 miliardi di dollari, e un utile negativo di circa 893 milioni di dollari per via di una serie di investimenti per la capacità produttiva. I nuovi clienti che la compagnia riuscirà a raggiungere grazie all'acquisizione delle attività produttive di IBM permetteranno a GlobalFoundries di spingere fatturato e utili. Resta comunque mistero su quali proprietà intellettuali siano di interesse per GlobalFoundries e, soprattutto, quali siano quelle che IBM è disposta a cedere.

Ad ora le due realtà non hanno rilasciato alcuna posizione ufficiale.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NoX8316 Giugno 2014, 19:10 #1
IBM pensa veramente di offrire soltanto servizi.
Si sta liberando di tutta la struttura fisica.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^