Google continua la crescita anche a fine 2008

Google continua la crescita anche a fine 2008

Google continua a crescere anche a fine 2008, nonostante una svalutazione di 1 miliardo di dollari di propri precedenti investimenti che impattano negativamente sull'utile

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:12 nel canale Mercato
Google
 

Giornata di annunci finanziari quella di ieri: dopo AMD e Microsoft è la volta di Google, che conferma una crescita in termini di fatturato sia con riferimento al trimestre precedente che all'anno scorso ma che riduce sensibilmente il proprio utile netto di periodo.

Negli ultimi 3 mesi del 2008 Google ha totalizzato un fatturato pari a 5,70 miliardi di dollari, in crescita del 3% rispetto al terzo trimestre dell'anno e del 18% prendendo quale riferimento lo stesso periodo dello scorso anno. L'utile netto è stato pari a 382 milioni di dollari USA, in forte contrazione rispetto al risultato di 1,29 miliardi di dollari del terzo trimestre 2008 e a 1,62 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2007.

Google ha evidenziato come tra le voci di costo straordinarie del quarto trimestre dell'anno siano da indicare alcune spese legate a compensazioni con azioni, oltre ad un accordo stretto con AAP, ation of American Publishers, legata alla pubblicazione di contenuti video protetti da copyright su Youtube. Da evidenziare inoltre una svalutazione di 1,09 miliardi di dollari del valore degli investimenti di Google in AOL e Clearwire, operazione che incide contabilmente sul risultato dell'esercizio ma che non implica alcun tipo di uscita di cassa.

Analizzando in dettaglio il fatturato generato dal programma Adsense, segnaliamo un totale nel periodo pari a 1,69 miliardi di dollari, in crescita dell'1% rispetto al terzo trimestre 2008 e del 4% prendendo come riferimento lo stesso periodo dello scorso anno. Di questi 1,69 miliardi di dollari, Google ne ha a sua volta girati 1,29 miliardi ai propri partner del programma Adsense: volendo da queste cifre trarre un'indicazione media ne emerge che ogni 100 dollari fatturati con Adsense, Google ne guadagna 24 distribuendone 76 ai propri partner.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito Google a questo indirizzo.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
yume the ronin23 Gennaio 2009, 16:19 #1
Analizzando in dettaglio il fatturato generato dal programma Adsense, segnaliamo un totale nel periodo pari a 1,69 miliardi di dollari

sticazz Oo
Pr|ckly23 Gennaio 2009, 16:43 #2
L'utile netto è stato pari a 382 milioni di dollari USA


Sticazzi che contrazione.
MadMax of Nine23 Gennaio 2009, 16:48 #4
finchè guadagna meno è una cosa, come amd che va in perdita è un altra :P
SwatMaster23 Gennaio 2009, 17:55 #5
Google è un rullo compressore... Non la ferma nessuno.
tommy78124 Gennaio 2009, 10:03 #6
questa è l'economia che abbiamo creato, chi non crea nulla di materiale vola, chi produce prodotti concreti affonda... e poi ci chiediamo come mai il mondo va a rotoli dal punto di vista economico.
Marcus Scaurus24 Gennaio 2009, 10:25 #7
Scusate la domanda: ma a che scopo si effettuano queste "svalutazioni" nel valore che si possiede di alcune azinede. Già Amd l'ha fatto con Ati. A cosa porta questo tipo di operazione finanziaria?
simona_7024 Gennaio 2009, 11:00 #8
sbagli.... chi produce non affonda se lo f ain modo competitivo... il problema è che in italia non siproduce più niente.... quanti anni sono che non vedi un'etichetta made in italy? pure le cose prodotte in italia quali alimentari tipo olio magair l'olio viene dalla tunisia... in italia si pensa di ptoer vivere di sole speculazioni finanziarie ed alla fine tutto crolla. è proprio un'economia marcia.
za8724 Gennaio 2009, 11:54 #9
buona la crescita di google...
fa sempre piacere leggere che non tutte le aziende sono in crisi
Consiglio24 Gennaio 2009, 12:17 #10
finora solo google...pazzesco...e dire che siamo noi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^