Google, fatturato in crescita grazie al mobile

Google, fatturato in crescita grazie al mobile

Alphabet comunica i risultati finanziari del secondo trimestre fiscale. Fatturato in crescita, ma gran parte del merito va ancora a Google ed agli investimenti effettuati nel settore mobile.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 11:04 nel canale Mercato
Google
 

Un anno è quasi trascorso da quando Google ha annunciato la profonda riorganizzazione aziendale che ha dato vita ad Alphabet, la holding che controlla tutte le divisioni del gruppo, Google compresa. Alphabet ha da poco comunicato i risultati finanziari del secondo trimestre fiscale, concluso il 30 giugno scorso. I dati appaiono indubbiamente positivi, come testimonia la crescita del fatturato pari al 21% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Alphabet registra complessivamente 21,5 miliardi di dollari di fatturato, ma Google - formalmente una società controllata del gruppo - è ancora il principale motore di crescita. Quasi il totale del fatturato - ovvero 21,3 miliardi di dollari - è generato dalle attività riconducibili a Google, a partire dalle ricerche e dalla pubblicità.

alphabet


La voce di bilancio identificata come "Other Bets" - letteralmente le ''altre scommesse" - che comprende nuovi business, spesso di carattere sperimentale, come Nest, Google Fiber e Google X - ha prodotto un fatturato di 185 milioni di dollari e perdite per 859 milioni di dollari. Un dato che non sorprende, tenuto conto, appunto, della natura ''sperimentale" di tali nuove attività. Le perdite, inoltre, appaiono, molto inferiori al dato complessivo di fatturato e profitto generato complessivamente da Google. 

Il CEO di Google, Sundar Pinchai, ha chiarito in occasione dell'incontro con gli investitori qual è attualmente il principale volano di crescita, ovvero il focus sul mobile. Attività che comprendono la pubblicità, le piattaforme Chrome e Android, YouTube, il cloud e le ricerche tramite dispositivi mobile. Il CFO di Google Ruth Porat ha sottolineato come l'incremento del profitto registrato nel trimestre in oggetto è stato determinato in gran parte dalle entrate generate dagli avvisi pubblicitari tramite ricerche con dispositivi mobile. 

Google, al tempo stesso, non è appiattita sul suo tradizionale business, ma ha (le risorse e) la capacità di guardare avanti, individuando nuove opportunità nell'emergente settore dell'intelligenza artificiale. Un circolo virtuoso per Google, visto che gli investimenti nell'AI e nel machine learning hanno la capacità di migliorare l'intero set di prodotti e servizi sviluppati dalla casa di Mountain View, a partire dagli algoritmi di ricerca.

Il numero uno di Google ha poi ricordato gli investimenti effettuati per rendere ancor più rapida la fruizione delle pagine web tramite AMP e i passi avanti compiuti con YouTube sul fronte delle funzionalità che consentono lo streaming dei video in termpo reale. Nell'ultima parte dell'anno la rinnovata attenzione di Google per il mobile si tradurrà nella concretizzazione del progetto Daydream, ovvero la piattaforma per la Realtà Virtuale ottimizzata per l'utilizzo con dispositivi mobile. I primi smartphone Android con supporto a Daydream arriveranno sul mercato  fine anno.  

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
the fear9029 Luglio 2016, 14:26 #1
Nonostante abbiano raggiunto grosse dimensioni continuano a crescere a colpi di 20 e passa % su base annua, del resto le gapps migliorano di mese in mese quindi è naturale che i profitti rispecchino i miglioramenti qualitativi dei loro prodotti.

Se non fossero stati bannati in cina sarebbero l'azienda più ricca al mondo.
Rubberick30 Luglio 2016, 13:24 #2
Io credo che però in un futuro cominceranno a esserci ridimensionamenti a macroblocchi.

La cina per i fatti suoi, la russia idem, usa ed europa poi si vede. Già vedi che stanno combinando le varie potenze producendosi in casa sempre + hardware con chipset proprietari..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^