Groupon, via il CEO dopo i deludenti risultati trimestrali

Groupon, via il CEO dopo i deludenti risultati trimestrali

Andrew Mason rimosso dalla poltrona di CEO, dopo che il trimestre delle festività ha visto una perdita netta di 81 milioni di dollari. Al suo posto un ufficio direttivo fino a quando non sarà individuata la figura adeguata

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:08 nel canale Mercato
Groupon
 

Il CEO di Groupon, Andrew Mason, è stato esautorato dalle sue funzioni dal consiglio di amministrazione della compagnia, a seguito dei deludenti risultati trimestrali presentati nel corso della giornata di ieri. Il presidente Eric Lefkosky ed il vicepresidente Ted Leonis hanno istituito un ufficio direttivo che resterà in carica fino al completamento delle operazioni di ricerca di un nuovo candidato.

Nell'email con la quale comunica all'azienda la propria dipartita, Mason scrive: "Ho deciso di trascorrere più tempo con la mia famiglia. Sto scherzando, sono stato licenziato. Se vi chiedete perché, vuol dire che non avete fatto attenzione" riferendosi ai risultati finanziari del trimestre delle festività, con 638 milioni di dollari di fatturato ed una perdita netta di 81,1 milioni, e al crollo del valore azionario sin dal collocamento in borsa. A seguito dell'IPO le azioni di Groupon furono valutate 26,11 dollari, quasi sei volte di più rispetto ai 4,53 dollari alla chiusura della seduta borsistica di ieri.

Mason sostiene comunque che la compagnia ha tutte le risorse necessarie per seguire il cammino tracciato e riprendersi dagli attuali problemi finanziari. "Groupon merita una seconda opportunità. Il consiglio è allineato sulla strategia che abbiamo condivisno negli ultimi mesi. E' tempo di dare una valvola di sfogo a Groupon dalle voci dell'esterno". Mason non ha fatto sapere quali siano i suoi progetti professionali, ma l'ormai ex-CEO di Groupon ha deciso di riservarsi un periodo di pausa per "decomprimere".

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie01 Marzo 2013, 16:59 #1
Conosco negozi che han tentato di lavorare con groupon per aumentare la clientela, risultati:
Lavoro triplicato
Margine ridottissimo se non nullo
Ritorno degli stessi clienti a 6 mesi di distanza <10%

Stessi dati confermati da agenzie di marketing
Sevenday01 Marzo 2013, 19:19 #2
Beh, una bolla scoppiata presto. Nessuno vuole lavorare gratis.
johndoe8701 Marzo 2013, 19:45 #3
Un sistema troppo sbilanciato.
deggial01 Marzo 2013, 22:02 #4
Io ho provato a lavorare con Groupon, quindi penso di conoscere bene come funziona il sistema.

Del prezzo del coupon, loro si tengono il 50% PIU' IVA... A dire la verità ho parlato con gestori di pizzerie e nel loro caso han tenuto il 40% (sempre più IVA), che comunque è uno sproposito.

Ad esempio, nel classico menu pizza che tu paghi 14 euro, groupon si tiene 8.50 euro, la pizzeria 6.50.
Con quei 6.50 deve farti la pizza, bibite, servizio...
Tra l'altro, a norma di legge, la pizzeria deve comunque fare lo scontrino di 14 euro, quindi paga le tasse su 14 ma prende 6.50 euro!!! (ok, poi scarica la commissione a groupon come investimento pubblicitario).
schwalbe01 Marzo 2013, 22:05 #5
Inutile illudersi, ormai la grande maggioranza dei clienti son “prostitute” che passan da un’offerta all’altra.
Non ritornano, a meno che non ottengano l’offerta come prima.
Bolla scoppiata o che scoppierà, ma intanto han rovinato il mercato anche loro…
Antonio2301 Marzo 2013, 23:09 #6
Originariamente inviato da: frankie
Conosco negozi che han tentato di lavorare con groupon per aumentare la clientela, risultati:
Lavoro triplicato
Margine ridottissimo se non nullo
Ritorno degli stessi clienti a 6 mesi di distanza <10%

Stessi dati confermati da agenzie di marketing


forse la colpa è dei negozianti e delle loro ridicole "offerte groupon"? ma d'altronde siamo in italia, se ti frego prima io mi fregherai tu dopo...
Computerman01 Marzo 2013, 23:36 #7
Io ho trovato commercianti che mi proponevano le stesse condizioni del groupon se tornavo.
E vi posso dire che sono tornato la dove il cibo meritava o il posto meritava ^_^
Baboo8502 Marzo 2013, 12:33 #8
Originariamente inviato da: frankie
Conosco negozi che han tentato di lavorare con groupon per aumentare la clientela, risultati:
Lavoro triplicato
Margine ridottissimo se non nullo
Ritorno degli stessi clienti a 6 mesi di distanza <10%

Stessi dati confermati da agenzie di marketing


Ma infatti groupon finira' molto presto. Vantaggioso per noi clienti, ma per le attivita' non lo e'. Altro che pubblicita'...
blobb02 Marzo 2013, 12:51 #9
Originariamente inviato da: deggial
Io ho provato a lavorare con Groupon, quindi penso di conoscere bene come funziona il sistema.

Del prezzo del coupon, loro si tengono il 50% PIU' IVA... A dire la verità ho parlato con gestori di pizzerie e nel loro caso han tenuto il 40% (sempre più IVA), che comunque è uno sproposito.

Ad esempio, nel classico menu pizza che tu paghi 14 euro, groupon si tiene 8.50 euro, la pizzeria 6.50.
Con quei 6.50 deve farti la pizza, bibite, servizio...
Tra l'altro, a norma di legge, la pizzeria deve comunque fare lo scontrino di 14 euro, quindi paga le tasse su 14 ma prende 6.50 euro!!! (ok, poi scarica la commissione a groupon come investimento pubblicitario).

ammazza che ladri.....
ryan7802 Marzo 2013, 23:05 #10
Originariamente inviato da: deggial
Io ho provato a lavorare con Groupon, quindi penso di conoscere bene come funziona il sistema.

Del prezzo del coupon, loro si tengono il 50% PIU' IVA... A dire la verità ho parlato con gestori di pizzerie e nel loro caso han tenuto il 40% (sempre più IVA), che comunque è uno sproposito.

Ad esempio, nel classico menu pizza che tu paghi 14 euro, groupon si tiene 8.50 euro, la pizzeria 6.50.
Con quei 6.50 deve farti la pizza, bibite, servizio...
Tra l'altro, a norma di legge, la pizzeria deve comunque fare lo scontrino di 14 euro, quindi paga le tasse su 14 ma prende 6.50 euro!!! (ok, poi scarica la commissione a groupon come investimento pubblicitario).


Non sapevo che si tenessero percentuali così alte. Non è male per fare solo da passacarte.

Non conviene forse ai negozianti tornare a fare prezzi e offerte vecchio stile, cercando di mantenere sempre o a rotazione delle promo da proporre volta per volta ai clienti, cercando di fidelizzarli realmente?

Tra tutti gli amici che comprano tramite Groupon non conosco nessuno che poi è tornato nello stesso posto il giorno in cui, esempio ristorante, non ci fosse la promozione. Tutto ciò si traduce in clientela mordi e fuggi.

Ma c'era proprio bisogno di rendere "social" anche il mercato degli acquisti?

Chissà perché le pizzerie che conosco sono sempre piene, mai visto nulla su Groupon, fanno prezzi ottimi, c'è sempre da fare la coda e... non sarà che le attività che non eccellono sono costrette a ricorrere a pubblicità del genere: Meglio avere poco piuttosto che niente...? Il passaparola resta a mio avviso la pubblicità migliore e che mantiene la clientela a lungo.

Mi sono sempre chiesto come facciano a darti il sushi e sashimi a meno di 8 euro all can you eat... considerando che si tengono il 40% se va bene... come fanno a ripagarsi il pesce fresco?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^