HP disinveste nella divisione WebOS: tagli del personale

HP disinveste nella divisione WebOS: tagli del personale

Il processo di migrazione di WebOS verso un ambiente Open Source porta HP a ridurre il numero di dipendenti impegnati in questa divisione; processo non piacevole ma quasi scontato considerando l'evoluzione di questo sistema operativo

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:01 nel canale Mercato
HP
 

HP ha annunciato una nuova riduzione di personale all'interno della propria divisione WebOS: questa volta sono circa 270 le persone che perderanno il posto di lavoro, meno di quelle che sono state coinvolte dal taglio dei dipendenti annunciato dall'azienda lo scorso mese di Settembre.

Questo quanto dichiarato dalla stessa HP a riguardo:

As webOS continues the transition from making mobile devices to open source software, it no longer needs many of the engineering and other related positions that it required before. This creates a smaller and more nimble team that is well-equipped to deliver an open source webOS and sustain HP’s commitment to the software over the long term.

HP is working to redeploy employees affected by these changes to other roles at the company.

Alla base di questa decisione troviamo quindi la necessità di ridurre le dimensioni della divisione WebOS ora che questo sistema operativo è in una fase di transizione verso il mondo open source. Il passaggio a questo tipo di ecosistema, del resto, implica in modo pressoché naturale per HP che le risorse dedicate a disposizione vadano progressivamente a diminuire.

Ricordiamo come la decisione di interrompere lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti HP basati su sistemi operativi WebOS, inglobato nell'azienda a seguito dell'acquisizione di Palm, fosse stata presa dal precedente CEO Leo Apotheker. In seguito il nuovo CEO Meg Whitman ha optato per mantenere in vita WebOS, avviando un processo di migrazione verso un ambiente open source.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zaltiboy29 Febbraio 2012, 10:33 #1

E' questo il vostro modo di dare notizie???

Già che traduci, traduci tutto e, soprattutto, correttamente:
"HP is working to redeploy employees affected by these changes to other roles at the company."
...significa che queste persone non verranno licenziate, come fai intendere tu, ma verranno redistribuite con altri ruoli all'interno dell'azienda.
eagle7829 Febbraio 2012, 14:32 #2
Zaltiboy questo è quello che vuole fare credere l'azienda nella pratica solitamente non è così anzi e lo dico per esperienza dopo aver visto andare via diversi colleghi dalla mia azienda che stava anch'essa lavorando per ricollocare tutte le maestranze in esubero da divisioni giudicate non più strategiche. Se volevano salvare tutti lo avrebbero scritto chiaramente ma la frase "hp is working on" vuol dire tutto e niente e non so perché ma io penso in peggio in questo caso...
zaltiboy29 Febbraio 2012, 14:47 #3
@eagle: sta tranquillo che quando un'azienda quotata in borsa taglia lo pubblicizza perchè le crudeli regole dell'economia fanno sì che ogniqualvolta un'azienda annuncia tagli il valore delle azioni cresce (minor costi = maggior dividendi x gli azionisti).
alexdal29 Febbraio 2012, 15:56 #4
Comunque significa anche: Verso l'open source non si pagano dipendenti.
Tanto alla fine lavorano solo ragazzini nerd dai genitori ricchi.
giamaica29 Febbraio 2012, 21:10 #5
Perchè ostinarsi a parlare di qualcosa che non esiste?
Alfhw29 Febbraio 2012, 21:40 #6
WebOs esiste eccome anche se ormai morente. Quando webOS debuttò sul mercato nel 2009 era uno degli os mobili migliori se non il migliore.
Che cialtroni quelli di Palm e poi di HP. Si sono davvero "impegnati" per far morire webOS! La lista dei loro errori bambineschi è chilometrica.
maxmax8001 Marzo 2012, 08:13 #7
infatti...
..e ci vorrebbe che quelli -i boss d HP- che prima hanno portato avanti il progetto, e poi lo hanno tenuto in vita con l' ossigeno, vengano loro lasciati a casa, perchè vuol die che non so stati manager lungimiranti, e se verranno -come immagino- ricollocati in altre divisioni, facciano danni pure lì..

..anche se èvero che a differenza che da noi, all' estero vige la regola "chi sbaglia, paga" a tutti i livelli..
zaltiboy01 Marzo 2012, 08:51 #8
@maxmax: infatti l'AD, Leo Apotheker, è stato licenziato (previa cospicua buonuscita).
Alfhw01 Marzo 2012, 23:16 #9
E anche quell'incapace di Jon Rubinstein (ultimo CEO di Palm e poi a capo della divisione mobile di HP e maggior colpevole della morte di Palm e webOS) non lavora più in HP.
maxmax8002 Marzo 2012, 00:51 #10
beh, allora come si suol dire..si vede che non sono aziende italiane!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^