HP e Lenovo, previsioni ottimistiche per i notebook nel 2013

HP e Lenovo, previsioni ottimistiche per i notebook nel 2013

I due produttori fissano l'obiettivo di consegne di portatili per il 2013 a 40 milioni di unità. Un target forse troppo elevato, considerando la situazione del mercato globale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:01 nel canale Mercato
HPLenovo
 

Sebbene il mercato globale dei sistemi notebook abbia attraversato nell'anno in corso una fase di particolare stagnazione, HP e Lenovo hanno elaborato previsioni di consegne di circa 40 milioni di pezzi nel 2013: un risultato che consentirebbe, qualora dovesse concretizzarsi, di incrementare le consegne dei due produttori del 25% e del 35% rispetto ai volumi di consegne attuali.

Le informazioni giungono dai produttori taiwanesi di componenti, che tuttavia ritengono un po' troppo ottimistiche le previsioni dei due produttori. Le economie di USA ed Europa non hanno infatti ancora mostrato alcun segnale che possa indicare con chiarezza una ripresa dei mercati e a ciò va aggiunto che sarà necessario attendere ancora un po' di tempo prima che la domanda per i notebook con Windows 8 cresca in maniera sensibile, con molti consumatori che adottano un atteggiamento di cauto interesse nei confronti del nuovo sistema operativo.

Sembrano invece un po' più realistiche le previsioni dela coreana Samsung, che prevede di consegnare 17 milioni di sistemi notebook e ben 40 milioni di soluzioni tablet nel 2013, sperando quindi in una crescita, rispetto all'anno in corso, del 21% per quanto riguarda i notebook e del 300% per quanto riguarda i tablet.

Anche Toshiba e Acer hanno fissato obiettivi meno ambiziosi, prevedendo entrambi un volume di consegne per i sistemi notebook, rispettivamente, di 20 e 28 milioni di pezzi. In questo caso si tratterebbe di un incremento del 25% per Toshiba e dell'8% circa per Acer, sempre a confronto con le consegne dell'anno in corso.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^