HP: meglio spin off che vendita della divisione PC

HP: meglio spin off che vendita della divisione PC

HP non delinea ancora quale sarà il futuro della propria divisione Personal Systems Group, ma tende a prediligere uno spin off; forse anche per mancanzoa di acquirenti sul mercato?

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:54 nel canale Mercato
HP
 

Le indiscrezioni sul futuro della divisione PSG, Personal Systems Group, di HP, quella dedicata alla realizzazione di soluzioni PC, si susseguono incessantemente da giorni. Ricordiamo che il CEO dell'azienda americana, Leo Apotheker, ha annunciato l'intenzione di verificare nei prossimi 12-18 mesi il futuro di questa divisione interna all'azienda, delineando quali possibili scenari la cessione ad altra azienda o lo spin off.

Entrambe le operazioni sono tutt'altro che semplici sulla carta: HP è infatti il principale produttore mondiale di PC, con una quota di mercato vicina al 20%. L'acquisto di questa divisione da parte di un player del settore è operazione decisamente costosa nel complesso e riteniamo non accessibile dal punto di vista finanziario. Lo spin off del gruppo PSG all'esterno di HP in altra azienda del gruppo potrebbe ovviamente alla perdita di alcune efficienze operative interne date dal contributo della divisione PSG alle altre attività svolte da HP.

HP sembra in ogni caso interessata più ad operare nella direzione di uno spin off del Personal Systems Group, stando a quanto anticipato dalla stessa azienda e riportato da Reuters; questo tipo di manovra rappresenterebbe, secondo l'azienda, i migliori interessi di azionisti, clienti e dipendenti. D'altro canto prima di muoversi in questa direzione HP dovrà completare una profonda fase di due diligence, verificando quali siano i costi e le implicazioni dello staccare la divisione PSG dalle attività ordinarie dell'azienda.

Il CEO di HP ha chiaramente rimarcato l'intenzione di spingere l'azienda sempre più verso servizi e prodotti che garantiscano un elevato livello di marginalità, risultato che per sua natura la produzione di soluzioni destinate al mercato consumer non sembra poter assicurare. D'altro canto all'interno della divisione PSG di HP si trova anche il ricco e fiorente mercato delle workstation grafiche, segmento di mercato nel quale HP detiene la quota principale del mercato e che è indubbiamente caratterizzato da margini ben più elevati di quelli dei tradizionali prodotti consumer.

E' difficile al momento prevedere cosa accadrà della divisione Personal Systems Group nel breve periodo; quello che possiamo ipotizzare è che il recente susseguirsi di notizie, nonché un messaggio di incertezza che è emerso dalle dichiarazioni ufficiali del CEO di HP, non potrà che generare un impatto negativo sui risultati di vendita della divisione nel corso della seconda metà dell'anno.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tonyxx30 Agosto 2011, 10:34 #1
credo che a nessuno dispiacci di vedere scomparire dal mercato i notebook hp consumer, brutti, con tastiera piccola, e che sostituiscono le stufe eletriche in inverno

diciamolo sul serio: a chi dispiace se non ai dipendenti hp?
jonnyb30 Agosto 2011, 10:46 #2
Originariamente inviato da: tonyxx
credo che a nessuno dispiacci di vedere scomparire dal mercato i notebook hp consumer, brutti, con tastiera piccola, e che sostituiscono le stufe eletriche in inverno

diciamolo sul serio: a chi dispiace se non ai dipendenti hp?


A me non dispiacci... se chiude ben venghi... lei cosa ne pensa ragionier Filini?

NB. Scusa ma è stato più forte di me!
Pier220430 Agosto 2011, 11:12 #3
Originariamente inviato da: tonyxx
credo che a nessuno dispiacci di vedere scomparire dal mercato i notebook hp consumer, brutti, con tastiera piccola, e che sostituiscono le stufe eletriche in inverno

diciamolo sul serio: a chi dispiace se non ai dipendenti hp?


Magari se parlassi per te e non "tutti"

La serie pavilion non è brutta proprio per niente, e da dove salta fuori che sono stufe elettriche?, visto che ne possiedo uno qualcosa da dire l'avrei...
Red Wizard30 Agosto 2011, 11:31 #4
Originariamente inviato da: tonyxx
credo che a nessuno dispiacci di vedere scomparire dal mercato i notebook hp consumer, brutti, con tastiera piccola, e che sostituiscono le stufe eletriche in inverno

diciamolo sul serio: a chi dispiace se non ai dipendenti hp?


Ma da che mondo vieni?
Considerando che la componentistica non è esclusiva di HP, ma ogni produttore monta processori Intel o AMD, grafiche Ati o nVidia, mi dici come fa a scaldare solo HP e non gli altri?

Tastira piccola? ma se occupa lo stesso spazio dei prodotti concorrenti.
Allora sono tutte piccole e non ti piacciono tutte in generale.

Brutti? gusti personali

Con il mio dv6 mi sto trovando alla grande, più robusto dei concorrenti (metal), reattivo, silenzioso e non scalda.
Si vede che hai avuto esperienze negative con qualche serie poco riuscita...
walter sampei30 Agosto 2011, 11:56 #5
uno spinoff ancora lo capirei, ma hp che elimini la propria divisione pc IMHO e' quasi inconcepibile. anche perche' alla fine sono uno dei maggiori produttori mondiali, quindi ci guadagneranno pur qualcosa...

da possessore di un hp 6735s: le uniche limitazioni che ho notato sono la mancanza di una porta hdmi e poi (soprattutto, avendo una videocamerina hd che utilizzo abbastanza spesso) quelle del chipset amd 780 riguardo ai formati di filmato hd supportati (tra l'altro non e' supportato nei drivers per xp disponibili sul sito amd, bisogna installarli a mano). per il resto, ci ho fatto di tutto, incluso cambiarci il processore, e non mi posso lamentare, dato che in totale ho speso pochissimo.
Lombo9130 Agosto 2011, 14:42 #6
Originariamente inviato da: jonnyb
A me non dispiacci... se chiude ben venghi... lei cosa ne pensa ragionier Filini?

NB. Scusa ma è stato più forte di me!


Phantom II30 Agosto 2011, 15:45 #7
Sono scettico circa la reale utilità dell'operazione che Apotheker intenderebbe concretizzare. Per come la vedo, il mega-direttore di HP non ha ancora capito che non sì trova a capo di un'azienda come SAP.
valerio985hw31 Agosto 2011, 01:06 #8
penso ci sia un problema di estrema concorrenza da parte degli asiatici; forse per questo, saggiamente, HP sta riflettendo se ne vale o meno la pena di continuare negli sforzi di rimanere in un settore con bassi margini; perché è anche una questione di reputazione: fin'ora HP ha sbagliato molto poco ed è molto diverso lasciare un settore da primo player piuttosto che da secondo. Per gli azionisti cose come questa fanno molta differenza. Lasciare da primi potrebbe essere premiante, da secondi quasi una zappata sui piedi. A mio parere farebbero bene a vendere solo la divisione consumer dei portatili però, perché si vede che con le macchine business sono più bravi degli altri

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^